Belladonna (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Belladonna
Paese d'origineItalia Italia
GenereRock
Periodo di attività musicale2005 – in attività
EtichettaBelladonna Records
Album pubblicati6
Studio6
Sito ufficiale

I Belladonna sono un gruppo musicale italiano fondato da Luana Caraffa e Dani Macchi.[1][2]

Una delle band più ascoltate al mondo su MySpace, due brani del loro primo album autoprodotto Metaphysical Attraction entrano nei ballot dei Grammy Award del 2009.[3] Hanno pubblicato sei album e vari singoli, incluso Let There Be Light, scritto e registrato con il compositore inglese Michael Nyman.[4][5] Sono andati in tour in tutto il mondo, hanno suonato a SXSW[6] e hanno condiviso il palco con Nine Inch Nails, Siouxsie and the Banshees, Korn, e Dita Von Teese.[7][8][9]

La musica dei Belladonna è stata utilizzata nei trailer di molti film hollywoodiani, tra cui Minions, Fantastic 4, Split, Godless, La Torre Nera, Black Panther, e Fahrenheit 11/9 di Michael Moore.[10][11][12] Il 17 marzo 2021 diventano i primi artisti italiani a pubblicare un singolo come NFT.[13][14]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Sono formati il 14 febbraio del 2005 a Roma da Luana Caraffa e Dani Macchi[15], autori di tutti i brani, dalle ceneri di un gruppo precedente: Zoo di Venere,[16] conosciuto per aver avuto il loro brano Killer inserito nella colonna sonora del film Ricordati di me di Gabriele Muccino.[17]

Metaphysical Attraction (2005-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso dei mesi successivi scrivono e registrano alcune canzoni, undici delle quali vengono pubblicate nel loro primo album Metaphysical Attraction in cui la band esplora temi legati alla morte, al mistero, alla reincarnazione e al paranormale riconducibile a quello che è definito rock noir[18]

A pochi mesi dall'apertura del loro profilo su Myspace nel 2005, diventano il gruppo italiano del momento con più ascolti subito dopo i Lacuna Coil[19] si piazzano inoltre nella Top 100 degli artisti autoprodotti più popolari del social network.[20][21]

La notorietà del gruppo l'anno successivo cresce quando vengono intervistati dalla rivista Rolling Stone Italia che dedica loro un servizio.[22] All'inizio del 2007 la rete televisiva italiana LA7 parla della fama dei Belladonna in un servizio che li descrive come «la band italiana più ascoltata su Myspace».[23]

Nell'agosto del 2007 girano a Berlino, in Germania, il video del brano Mystical Elysian Love, che successivamente raggiunge il 73º posto nella classifica di YouTube dei video più visti nello stesso giorno della pubblicazione.[24]

A novembre 2007 sono gli headliner musicali dell'Erotica 2007 al Grand Hall di Londra, dove dividono il palco con la modella glamour Dita Von Teese. Il pubblico che ha partecipato all'evento è stato stimato intorno alle 100 000 persone.[25]

Sempre nel 2007 due canzoni dell'album d'esordio, Black Swan e Foreverland, vengono nominate nel ballot per i Grammy Awards 2008 come Best Rock Performance By A Duo Or Group With Vocals (categoria 16); Foreverland è nominata anche come Best Rock Song (categoria 20).[26][27] Lo stesso pezzo verrà poi inserito in Style Rock 2, la compilation di Virgin Radio uscita a fine febbraio 2009.[28]

The Noir Album (2008-2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre del 2007 i Belladonna collaborano con Sylvia Massy, produttrice di Tool, Skunk Anansie e Johnny Cash, ai Radiostar Studios negli Stati Uniti per registrare The Noir Album, secondo lavoro della band, pubblicato il 6 marzo del 2009 dalla loro etichetta[29] e commercializzato da Venus distribuzione.[25][30][31][32]

Il primo singolo estratto da The Noir Album[33], Till Death Do Us Part, è il singolo della settimana su Virgin Radio Italia nell'aprile 2009, raggiungendo la 14ª posizione.[34] Nel maggio del 2009 dividono la copertina della rivista statunitense Muen Magazin con i Lacuna Coil.[35] Da fine giugno 2009 A Manhattan Tale è in rotazione su Radio Uno Rai e su Virgin Radio Italia.[36]

Nel settembre del 2008 aprono il concerto degli Scars on Broadway al Rolling Stone di Milano.[37]

Nel novembre dello stesso anno, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, Luana e Dani sonorizzano dal vivo in due serate il capolavoro del film horror muto Nosferatu il vampiro di Friedrich Wilhelm Murnau (1922). Verso la metà del mese di dicembre vengono invitati a Dubai al Dubai Film Festival per proporre la sonorizzazione nella sezione Rhythm & Reels.[38]

Nel marzo dell'2009 i Belladonna si esibiscono al The Key Club di Los Angeles e al SXSW Festival di Austin in Texas.[39][40]

Il 15 giugno 2009 i Belladonna sono special guest degli Staind all'Alcatraz di Milano[41]. Il 26 giugno suonano con i Duff McKagan's Loaded (supergruppo di cui fa parte l'omonimo musicista dei Guns N' Roses) a Pinarella di Cervia, e il 27 giugno con Mars Volta, Korn e Nine Inch Nails all'Idroscalo di Milano.[42]

Il 16 ottobre 2009, suonano al Fonda Theater di Los Angeles assieme a Afterhours, Linea 77 e Le Vibrazioni.[43]

In novembre, un club tour per la Gran Bretagna supporta l'ultima uscita discografica, con esibizione principale a Londra al Relentless Garage il 26 novembre 2009[44]. Seguono altri due tour in Gran Bretagna in aprile e in luglio 2010.

Let There Be Light con Michael Nyman (2010)[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2010 i Belladonna pubblicano Let There Be Light, un singolo scritto in collaborazione con il compositore inglese Michael Nyman e basato sulla sua The Heart Asks Pleasure First dalla colonna sonora del film di Jane Campion Lezioni di piano. Lo stesso Nyman suona il piano nel brano.[45]

Il gruppo viene menzionato nell'autobiografia di Vince Neil dei Mötley Crüe, uscita il 23 settembre 2010, come una delle principali band che, assieme a Nine Inch Nails, Moby e Marilyn Manson, si sono ispirate ai Motley Crue in anni recenti.

And There Was Light (2011-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2010 la band registra il terzo album And There Was Light a Los Angeles, con la produzione artistica di Dani Macchi e con l'aiuto del produttore nominato ai Grammy Alex Elena e dell'ingegnere del suono di Metallica (album) dei Metallica Mike Tacci, e mixato da Macchi nello studio della band a Roma.[46][47]

L'album viene pubblicato nel maggio 2011 per loro etichetta su iTunes in tutto il mondo, dove entra nella Top 100 di iTunes Italia la stessa settimana della sua uscita, e raggiunge il primo posto nella classifica mondiale degli album rock più venduti in tutto il mondo su CD Baby[48]

Nel dicembre 2011 i Belladonna vengono invitati dal critico musicale di La Repubblica, Ernesto Assante al Music Corner di RepubblicaTV[49]

Dopo aver chiuso il 2011 con una data nella loro città natale Roma i Belladonna aprono il 2012 con una tournée europea che, partendo da Milano, li vede girare tra Svizzera, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Lussemburgo e Olanda.[50]

Nel gennaio 2012 sono intervistati in diretta a RaiNews da Lorenzo Di Las Plassas dove la Luana Caraffa spiega il significato di rock noir[51] e dal settimanale Rolling Stone[52]

Il singolo Sweet Child o' Mine (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Nel marzo 2013 i Belladonna fanno uscire su iTunes, e sul loro SoundCloud ufficiale come download gratuito, la loro versione del brano dei Guns N' Roses Sweet Child o' Mine.[53]

Shooting Dice With God (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 aprile 2013 i Belladonna pubblicano il loro quarto album Shooting Dice With God.[54] Il video del primo singolo tratto dall'album, Karma Warrior, viene presentato in anteprima esclusiva sul sito di Rolling Stone.[55]

La band parte subito in tour in Europa per promuovere il nuovo album.[56]

Il 26 febbraio 2014 Belladonna suonano uno showcase da headliner al Borderline di Londra[57]

Il singolo Undress Your Soul (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 giugno 2015 i Belladonna pubblicano Undress Your Soul brano scritto e prodotto in collaborazione con il compositore di musica da film Pasquale Catalano, basato sulla sua musica della serie tv Romanzo criminale - La serie. Il videoclip del brano è presentato in anteprima sul sito del quotidiano La Repubblica's website[58]

The God Below nello spot tv del film Minions (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio 2015 il brano dei Belladonna The God Below viene utilizzato per sonorizzare lo spot tv internazionale Cinquanta Sfumature di Giallo del film d'animazione Minions.[59][60][61]

The Orchestral Album (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 marzo 2016 la band pubblica The Orchestral Album, 10 brani del loro catalogo ri-arrangiati e registrati con un'orchestra sinfonica composta dai musicisti abituali di Ennio Morricone e diretta dall'arrangiatrice e direttrice d'orchestra kazaka Angelina Yershova, che ha co-prodotto artisticamente l'album con Dani Macchi, chitarrista e produttore artistico di tutti gli album dei Belladonna[62].

The Belladonna Soundscape Collection Vol.1 (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 i Belladonna pubblicano The Belladonna Soundscape Collection Vol.1, una raccolta riservata all'industria cinematografica di oltre 200 brani strumentali che usano esclusivamente elementi tratti dai loro 5 album. Nello stesso anno brani di questa raccolta vengono utilizzati nei trailer e tv spot di film hollywoodiani come Split, Rachel e La torre nera. Alla band viene in seguito commissionato di scrivere musica per il trailer del film della Marvel Black Panther, uscito a ottobre 2017.[63][64]

Spiders of Gomorrah nel trailer di una serie Netflix (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 Novembre 2017 esce il singolo Spiders of Gomorrah che viene incluso nel trailer della serie TV di Netflix Godless.[65]

Il chitarrista della band a The Voice of Italy e nel trailer di Fahrenheit 11/9 di Michael Moore (2018)[modifica | modifica wikitesto]

Nella primavera del 2018 il chitarrista della band Dani Macchi viene invitato dalla cantante dei Lacuna Coil Cristina Scabbia a partecipare come "vocal coach" del suo team al programma RAI The Voice Of Italy, del quale Cristina Scabbia è uno dei coach dell'edizione del 2018.[66]

Il 21 settembre 2018 esce negli USA Fahrenheit 11/9, il cui trailer internazionale include un'interpretazione chitarristica dell'inno americano The Star Spangled Banner suonata da Dani Macchi dei Belladonna.[67]

No Star Is Ever Too Far (2019)[modifica | modifica wikitesto]

A fine Gennaio 2019 la band pubblica il suo sesto album No Star Is Ever Too Far. Tre dei suoi brani sono stati sincronizzati in film e trailer internazionali: The Turing Sniper è - nella sua versione in Italiano intitolata Killer - nel film Ricordati di Me di Gabriele Muccino [68], Black Beauty è nel documentario di Michael Moore Fahrenheit 11/9, e We Belong To Hell è inclusa nello spot tv internazionale del thriller Mia Cugina Rachel.[69]

Il singolo New Future Travelogue messo all'asta come NFT (2021)[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 marzo 2021 i Belladonna mettono all’asta il loro singolo New Future Travelogue come NFT, diventando i primi artisti in Italia a vendere un brano musicale in copia unica come NFT, e i primi al mondo a includere nell’NFT i diritti del brano.[70][71]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ - Intervista con Belladonna "Belladonna: 'Rock Noir Seems To Aptly Describe What We Do'" Archiviato il 13 febbraio 2010 in Internet Archive.
  2. ^ Recensione: Belladonna - The Noir Album, su http://www.longliverocknroll.it
  3. ^ Rockol com s.r.l, √ Belladonna - METAPHYSICAL ATTRACTION - la recensione di Rockol, su Rockol. URL consultato il 29 marzo 2021.
  4. ^ Belladonna e Nyman - Let there be the light, su Repubblica TV - Repubblica, 13 gennaio 2011. URL consultato il 29 marzo 2021.
  5. ^ Rockol com s.r.l, √ I Belladonna collaborano con Michael Nyman per il brano 'Let there be light', su Rockol. URL consultato il 29 marzo 2021.
  6. ^ (EN) Staff, Belladonna Playing at SXSW 2009 Music Festival, su Filthy Lucre, 27 gennaio 2009. URL consultato il 29 marzo 2021.
  7. ^ Cinzia on 4 agosto 2015 in News, Ultime News, Belladonna il singolo per i Minions, su Ondalternativa, 4 agosto 2015. URL consultato il 29 marzo 2021.
  8. ^ David Scatigna, Nine Inch Nails + Korn + The Mars Volta + Loaded + Belladonna, su https://metalitalia.com/. URL consultato il 29 marzo 2021.
  9. ^ Belladonna dove il rock si fa noir | Metro News, su metronews.it. URL consultato il 29 marzo 2021.
  10. ^ nesi, Musica: i Belladonna nello spot tv Usa dei 'Minions', su Adnkronos, 18 dicembre 2020. URL consultato il 29 marzo 2021.
  11. ^ (EN) BELLADONNA Featured On “Black Panther” Movie Trailer, su Metal Shock Finland (World Assault ), 19 ottobre 2017. URL consultato il 29 marzo 2021.
  12. ^ nesi, Musica: il nuovo singolo dei Belladonna in un trailer di Netflix, su Adnkronos, 15 dicembre 2020. URL consultato il 29 marzo 2021.
  13. ^ ferrari, Musica, Belladonna primi artisti italiani a pubblicare singolo come Nft, su Adnkronos, 17 marzo 2021. URL consultato il 29 marzo 2021.
  14. ^ Rockol com s.r.l, √ Musica e blockchain, i Belladonna pubblicano un brano come non-fungible token, su Rockol. URL consultato il 29 marzo 2021.
  15. ^ √ I Belladonna collaborano con Michael Nyman per il brano 'Let there be light' - Rockol
  16. ^ Belladonna Su Mtv.It
  17. ^ FilmUP - Soundtrack: Ricordati di me, su filmup.leonardo.it. URL consultato il 13 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2011).
  18. ^ Media-Trek, il Blog di Ernesto Assante "Music corner: Belladonna", su assante.blogautore.repubblica.it. URL consultato il 18 gennaio 2012.
  19. ^ Virgin Radio Speciale Belladonna, da Virginradioitaly.it, su virginradioitaly.it. URL consultato il 15-04-2009 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2009).
  20. ^ Intervista ai Belladonna 2006 da Shapelesszine, su shapelesszine.com. URL consultato il 06-02-2009.
  21. ^ Belladonna su Mtv.com, su mtv.it. URL consultato il 18 novembre 2009.
  22. ^ Lezioni di metafisica, da Rolling Stone Italia (JPG), su i40.photobucket.com, giugno 2008. URL consultato il 3 gennaio 2009.
  23. ^ Belladonna - Generazione Myspace, da GQ Italia, Ottobre 2006 (JPG), su i40.photobucket.com. URL consultato il 03-01-2009.
  24. ^ Mystical Elysian Love #73 da YouTube (JPG), su i40.photobucket.com. URL consultato il 03-01-2009.
  25. ^ a b Belladonna live a Rock City, da Gufetto.it., su gufetto.it. URL consultato il 03-01-2009 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2009).
  26. ^ Paolo Perilli, Belladonna - Il made in Italy da Grammy Awards, da suono.it, su suono.it, 8 settembre 2008. URL consultato il 19 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2012).
  27. ^ Grammy Awards Field 4 Rock - Category 16 (JPG), su i40.photobucket.com. URL consultato il 19-07-2009.
  28. ^ Style Rock 2, da Virginradioitaly.it, su virginradioitaly.it. URL consultato il 20-02-2009 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2009).
  29. ^ Rock Hard intervista a Dani
  30. ^ Belladonna, intervista Dani e Luana dagli Usa, da Ondaalternativa.it, su ondalternativa.it. URL consultato il 2 marzo 2009.
  31. ^ Belladonna, intervista Dani e Luana, da Rawandwild.com, su rawandwild.com. URL consultato l'11-06-2009.
  32. ^ Andrea Sacchi, Belladonna, intervista Dani e Luana, da metallus.it, su metallus.it, 10 giugno 2009. URL consultato il 19 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 4 agosto 2012).
  33. ^ Intervista a Dani e Luana, da Powermetal.it
  34. ^ a b 'Till Death Do Us A Part n.14 Virgin Chart Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive., da Virginradioitaly.it
  35. ^ Copertina Muen Magazine con i Lacuna Coil Archiviato il 30 luglio 2009 in Internet Archive., da Muen Myspace
  36. ^ Manhattan Tale in rodazione su Radio Uno Rai Archiviato il 7 maggio 2009 in Internet Archive., da Radio Rai
  37. ^ Flyer Belladonna supporter degli Scars on Broadway al Rolling Stone di Milano
  38. ^ Il sottosegretario Giro al Dubai International Film Festival, da newsitaliapress.it, su newsitaliapress.it. URL consultato il 3 gennaio 2009.
  39. ^ SXSW Festival Schedule, da sxsw.com.
  40. ^ Belladonna su Muen Magazine May 2009
  41. ^ Belladonna as Staind special guest's Archiviato il 7 febbraio 2010 in Internet Archive., da liveinitaly.com
  42. ^ Belladonna live con Mars Volta, Korn e Nine Inch Nails Archiviato il 29 giugno 2009 in Internet Archive., da liveinitaly.com
  43. ^ Belladonna alla Hit Week L.A.[collegamento interrotto], da hitweek.it.it
  44. ^ Belladonna in tour all'estero: la rock noir band romana sarà infatti a Los Angeles ad Ottobre e Londra a Novembre, da musicalnews.com
  45. ^ a b Michael Nyman - Press Coverage Archiviato il 19 luglio 2014 in Internet Archive.
  46. ^ Articolo su newsmag Archiviato il 6 giugno 2011 in Internet Archive.
  47. ^ Articolo su Saltinaria Archiviato il 15 marzo 2012 in Internet Archive.
  48. ^ Radiomax I Belladonna – famosi e sconosciuti - Radiomax, su radiomax.it. URL consultato il 3 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2012).
  49. ^ Music Corner con Belladonna
  50. ^ I Belladonna intervistati da Sound36, su sound36.com, 15 gennaio 2012. URL consultato il 19 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2012).
  51. ^ RaiNews24, intervista ai Belladonna di Lorenzo Di Las Plassas
  52. ^ Tra musica e filosofia: RS intervista i Belladonna - I pezzi che creiamo rimangano in una sorta di altro mondo, un po' come quello indicato dalla teoria di Karl Popper", su rollingstonemagazine.it. URL consultato il 18 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 2 marzo 2012).
  53. ^ I Belladonna pubblicano la loro versione di "Sweet Child O' Mine"
  54. ^ Belladonna new release out today, su ewanspence.com. URL consultato il 22 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2013).
  55. ^ Il nuovo video dei Belladonna "Karma Warrior" sul sito di Rolling Stone Archiviato il 15 maggio 2013 in Internet Archive.
  56. ^ Belladonna annunciano tour
  57. ^ I Belladonna sul sito del Borderline Archiviato il 7 marzo 2016 in Internet Archive.
  58. ^ il video di "Undress Your Soul" di Belladonna/P.Catalano sul sito de La Repubblica
  59. ^ a b La notizia del brano dei Belladonna utilizzato nello spot tv dei "Minions" sul sito dell'AdnKronos
  60. ^ Il video di "The God Below" dei Belladonna
  61. ^ Lo spot TV dei "Minions" "Cinquanta sfumature di giallo"
  62. ^ Esce 'The Orchestral Album' dei Belladonna, un sogno realizzato, su Adnkronos. URL consultato il 25 marzo 2016.
  63. ^ La notizia di brani tratti dalla "The Belladonna Soundscape Collection Vol.1" utilizzati negli spot tv del film "My Cousin Rachel"
  64. ^ La notizia della musica dei Belladonna nel trailer di "Black Panther", e dell'utilizzo di brani della "The Belladonna Soundscape Collection Vol.1" nel tv spot di "Split" e nel trailer di "The Dark Tower"
  65. ^ a b Il nuovo singolo dei Belladonna in un trailer di Netflix, su Adnkronos. URL consultato il 3 settembre 2020.
  66. ^ Paolo Crespi, Cristina Scabbia di The Voice of Italy, «Se finisse la mia carriera, potrei diventare cuoca», su iO Donna, 9 maggio 2018. URL consultato il 3 settembre 2020.
  67. ^ Dani Macchi chitarrista per Michael Moore, su Adnkronos. URL consultato il 3 settembre 2020.
  68. ^ Paolo Buonvino, Various - Ricordati Di Me (Colonna Sonora Originale), su Discogs. URL consultato il 3 settembre 2020.
  69. ^ Speciali - ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "No Star Is Ever Too Far", su SpazioRock. URL consultato il 3 settembre 2020.
  70. ^ ferrari, Musica, Belladonna primi artisti italiani a pubblicare singolo come Nft, su Adnkronos, 17 marzo 2021. URL consultato il 18 marzo 2021.
  71. ^ Rockol com s.r.l, √ Musica e blockchain, i Belladonna pubblicano un brano come non-fungible token, su Rockol. URL consultato il 18 marzo 2021.
  72. ^ Manhattan Tale in programmazione su Radio Rai Uno Archiviato il 7 maggio 2009 in Internet Archive.
  73. ^ Manhattan Tale in programmazione su Virgin Radio Italy
  74. ^ Esce il singolo "Sweet Child O' Mine" dei Belladonna
  75. ^ la notizia dell'uscita di "Undress Your Soul" di Belladonna/P.Catalano sul sito de La Repubblica

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN261914254
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock