Atleti Olimpici Indipendenti ai Giochi della XXX Olimpiade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Atleti Olimpici Indipendenti ai Giochi della XXX Olimpiade
Londra 2012
Atleti Olimpici Indipendenti
Codice CIO IOA
Atleti partecipanti 4 in 3 discipline
Di cui uomini/donne 3 Uomini - 1 Donne
Portabandiera Brooklyn Kerlin (apertura)
Medagliere
Posizione Medaglie d'oro vinte Medaglie d'argento vinte Medaglie di bronzo vinte Medaglie complessive vinte
- 0 0 0 0
Cronologia olimpica (sommario)
Giochi olimpici estivi

20122016

Giochi olimpici invernali

nessuna partecipazione

Per Atleti Olimpici Indipendenti s'intende il nome utilizzato ai Giochi della XXX Olimpiade dalla rappresentanza degli atleti delle ex-Antille Olandesi e di un atleta del Sudan del Sud.

Dopo la dissoluzione della Antille Olandesi avvenuta nel 2010 e il conseguente scioglimento del Comitato olimpico, gli atleti antillani olandesi hanno gareggiato sotto la bandiera olimpica e con codice IOA ("Independent Olympic Athletes")[1]. Inizialmente, sotto tale codice avrebbero dovuto partecipare ai Giochi anche gli atleti kuwaitiani, ma il 16 luglio 2012 il CIO decise che questi ultimi avrebbero potuto gareggiare sotto la propria bandiera e con il codice KUW[2].

Anche il maratoneta del Sudan del Sud Guor Maker gareggiò come "atleta olimpico indipendente", in quanto il proprio Paese non aveva ancora costituito un proprio comitato olimpico[3]. Pur essendo residente negli Stati Uniti d'America, non ha potuto partecipare sotto bandiera statunitense poiché ancora senza cittadinanza; l'atleta aveva inoltre rifiutato la proposta di correre con i colori del Sudan[4].

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Athletics pictogram.svg Atletica leggera[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Atletica leggera ai Giochi della XXX Olimpiade.
Atleta Evento Qualificazioni Semifinale Finale
Result Rank Result Rank Result Rank
Flag of Curaçao.svg Liemarvin Bonevacia 400 m maschili 45.60 3 Q 1:36.42 8 Non qualificato
Sudan del Sud Guor Maker Maratona maschile N.D. 2:19.32 47

Judo pictogram.svg Judo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Judo ai Giochi della XXX Olimpiade.

Maschile

Atleta Evento Preliminari 16-esimi Ottavi Quarti di finale Semifinali 1º Turno ripescaggi Ripescaggi Quarti Ripescaggi Semifinali Finale
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Avversario
Risultato
Flag of Curaçao.svg Reginald de Windt −81 kg Russia Ivan Nifontov
P 0004–1000
Non qualificato

Sailing pictogram.svg Vela[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Vela ai Giochi della XXX Olimpiade.

Femminile

Atleta Evento Regata Punteggio Classifica
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11
Flag of Curaçao.svg Philipine van Aanholt Laser 36 38 38 29 33 37 16 27 42 37 DNQ 291 36

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Country : Independent Olympic Athletes, london2012.com. URL consultato il 20 luglio 2012.
  2. ^ (EN) All 204 NOCs to compete in London, olympic.org. URL consultato il 20 luglio 2012.
  3. ^ (EN) IOC Executive Board meets ahead of London Games, olympic.org. URL consultato il 21 luglio 2012.
  4. ^ (EN) Guor Marial, Sudan Refugee, Runs In The Olympics Without A Country, With A Cause, in The Huffington Post, 2 agosto 2012. URL consultato il 4 agosto 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Giochi olimpici Portale Giochi olimpici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi olimpici