Ascensore di Piedigrotta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ascensore di Piedigrotta
Ascensore per il Vomero.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàNapoli
Indirizzovia Manzoni 88-90
Informazioni generali
CondizioniAbbandono
CostruzioneXX secolo
Inaugurazione1895
Demolizioneparziale
Usotrasporto pubblico di persone
Realizzazione
ArchitettoDu Mesnil e Treize Dreyes
ProprietarioMunicipio di Napoli

L'ascensore di Piedigrotta è un'opera di trasporto pubblico sita in via Manzoni 90 in Napoli che collegava l'omonima via con il quartiere sottostante di Piedigrotta.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto fu costruito nel 1895 dalla società Tramways de Naples da Du Mesnil e Treize Dreyes collegava i quartieri di Posillipo e Piedigrotta per un dislivello di 127 metri. Il funzionamento era garantito da due vetture ciascuna capace di trasportare fino a otto persone di cui quattro a sedere. Dall'iniziale motrice a vapore si passò a quella elettrica nel 1925 capace di raggiungere la velocità di 1,5 metri al secondo con corse ogni 5 minuti. Lo stesso anno l'impianto fu sospeso e mai più riaperto. Nel 1939 era previsto nel Piano Regolatore Generale la riapertura ma tutto fu accantonato a causa del sopraggiungere degli eventi bellici. Nel 1943 intervenne poi la demolizione a causa dei tedeschi per prevenire le mosse dei partigiani.

Prospettive sull'ascensore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 i periti Giuseppe Ierace e Antonio Angiolillo presentarono un progetto di recupero dell'ascensore che prevedeva l'interscambio con la nuova linea 6 (ex LTR). I favorevoli ritengono che l'impianto darebbe respiro alla zona, già di per sé isolata anche in concomitanza con la riapertura dell'area archeologica della Crypta Neapolitana. I critici, d'altro canto, ritengono dubbia la contestualizzazione nel sistema di trasporto urbano attuale oltre a delle riserve sul rapporto costi/profitti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • ”Il Mattino”, 7 giugno 2003, Operazione recupero per l'ascensore.
  • Marfè B. (1994) L'ascensore di Piedigrotta, “Territorio Regionale”, Supplemento BeC.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]