Anthony Olubunmi Okogie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anthony Olubunmi Okogie
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of Anthony Olubunmi Okogie.svg
Fides caritas fortitudo
Titolo Cardinale presbitero della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo a Mostacciano
Incarichi attuali Arcivescovo emerito di Lagos
Incarichi ricoperti Vescovo ausiliare di Oyo
Arcivescovo metropolita di Lagos
Presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici della Nigeria
Nato 16 giugno 1936 (81 anni) a Lagos
Ordinato presbitero 11 dicembre 1966 dall'arcivescovo John Kwao Amuzu Aggey
Nominato vescovo 5 giugno 1971 da papa Paolo VI
Consacrato vescovo 29 agosto 1971 dal vescovo Owen McCoy, M.Afr.
Elevato arcivescovo 13 aprile 1973 da papa Paolo VI
Creato cardinale 21 ottobre 2003 da papa Giovanni Paolo II

Anthony Olubunmi Okogie (Lagos, 16 giugno 1936) è un cardinale e arcivescovo cattolico nigeriano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È ordinato sacerdote l'11 dicembre 1966.

Il 5 giugno 1971 è eletto vescovo titolare di Mascula e ausiliare di Oyo, ricevendo la consacrazione episcopale il successivo 29 agosto.

Il 13 aprile 1973, a soli trentasette anni, è nominato arcivescovo di Lagos, dopo esserne stato vescovo ausiliare dal 19 settembre 1972.

Dal 1988 al 1994 presiede la Conferenza Episcopale Nigeriana.

Papa Giovanni Paolo II lo innalza alla dignità cardinalizia nel concistoro del 21 ottobre 2003.

Nei primi mesi del 2012 è costretto a volare in India per sottoporsi a cure mediche non meglio specificate.

Il 25 maggio 2012 papa Benedetto XVI accoglie la sua rinuncia all'ufficio di arcivescovo di Lagos per raggiunti limiti d'età e nomina nel contempo nuovo arcivescovo Alfred Adewale Martins, trasferendolo dalla sede di Abeokuta.

Il 16 giugno 2016, al compimento dell'ottantesimo anno di età, esce dal novero dei cardinali elettori.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

- (versione epub)

Controllo di autoritàVIAF (EN31325990 · LCCN (ENn99021163 · GND (DE119285398 · BAV ADV12448186