Anna Manahan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Anna Maria Manahan (Contea di Waterford, 18 ottobre 1924Waterford, 8 marzo 2009) è stata un'attrice irlandese, attiva soprattutto in campo teatrale e apprezzata interprete delle opere dei suoi compatrioti Sean O'Casey, Oscar Wilde, Martin McDonagh e Brian Friel.

Nel 1957 interpretò Serafina nella prima produzione irlandese del dramma di Tennessee Williams La rosa tatuata; la pièce, in scena al Pike Theatre di Dublino, fu accusata di essere indecente per la presenza di un preservativo in scena e l'intero cast, inclusa Manahan, fu arrestato. Il regista Alan Simpson fu trattenuto dalla polizia, un fatto che suscitò reazioni indignate in numerosi intellettuali, tra cui Samuel Beckett e Brendan Behan.[1]

Nel 1997 recitò a Broadway nella commedia nera di Martin McDonagh The Beauty Queen of Leenane e per la sua performance nel ruolo di Mag vinse il Tony Award alla miglior attrice non protagonista in uno spettacolo.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joan FitzPatrick Dean, Irish Stage Censorship in the 1950s, in Theatre Survey, vol. 42, nº 2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Anna Manahan, su Internet Movie Database, Amazon.com. Modifica su Wikidata

Controllo di autorità VIAF: (EN9393129 · LCCN: (ENno00066892