Andrea Moretti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrea Moretti
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 102 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tallonatore
Ritirato 2008
Carriera
Attività giovanile
1986-1993Mantova
Attività di club¹
1993-1997Viadana
1997-2000Petrarca57 (20)
2000-2001Worcester15 (5)
2001-2006Calvisano73 (35)
2006-2008Viadana30 (10)
Attività da giocatore internazionale
1997-2005Italia Italia13 (0)
Attività da allenatore
2008-2010ViadanaAll. avanti
2010-2011AironiAll. avanti
2012-2015Petrarca
2015-2017Accademia FIRAll. 2ª
2017-2020Accademia FIR
2017-2020Italia Italia Under-20All. 2ª
2020-2021ZebreAll. avanti
2021-Italia ItaliaAll. avanti

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 20 maggio 2021

Andrea Moretti (Mantova, 13 novembre 1972) è un allenatore di rugby a 15 ed ex rugbista a 15 italiano, di ruolo tallonatore, campione d’Italia 2004-05 con Calvisano. Attualmente, è l'allenatore degli avanti della nazionale italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi nel vivaio del Mantova a partire dall'età di 14 anni, nel 1993 venne notato da Franco Tonni, l'allora direttore sportivo dell'Arix Viadana, che lo portò a disputare il campionato di serie A2[1]. Rimase quattro stagioni al Viadana, prima di trasferirsi al Petrarca in serie A1, la massima divisione, con cui disputò due finali scudetto in tre anni[1].

A Padova, si mise in evidenza a livello nazionale, ponendosi all'attenzione del commissario tecnico Georges Coste, che lo fece esordire il 16 ottobre 1997 in un incontro di Coppa Latina tra Italia e Romania. Fece successivamente parte della selezione che, agli ordini del subentrato C.T. Mascioletti, chiuse la Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles con 3 sconfitte su 3 incontri, incluso il 3-101 subìto dalla Nuova Zelanda.

Dopo una parentesi al Worcester per la stagione di RFU Championship 2000-01[1], sconfitto in finale promozione, tornò in Italia al Calvisano, club con il quale vinse una Coppa Italia e si laureò campione d'Italia 2004-05 dopo tre finali consecutive perse[1]. Nel 2005 disputò il suo ultimo incontro in nazionale, con l'Argentina; in precedenza, nel Sei Nazioni 2002, aveva fatto la sua unica apparizione in tale torneo, contro l'Inghilterra a Roma.

Nel giugno 2006 rientrò al Viadana per chiudere la carriera da giocatore[1]: con la squadra della bassa mantovana riuscì a vincere la Coppa Italia 2006-07 e una Supercoppa, prima di ritirarsi al termine della stagione seguente. L'ultima partita da giocatore fu con la maglia della storica formazione ad inviti dei Barbarians, con cui, il 9 aprile 2008 ad Edimburgo, giocò un match organizzato per il 150º anniversario dell'Edinburgh Academicals, club di origine di Stuart Moffat, giocatore scozzese anch'egli in forza al Viadana[2].

Nella stagione 2008-09 intraprese la carriera di allenatore divenendo assistente allenatore del Viadana e nel 2010 seguì il club nella confluenza negli Aironi, la franchise italiana in Celtic League, come allenatore degli avanti[3].

Nell'estate 2012, allo scioglimento della franchigia dopo soli due anni, venne ingaggiato come capo allenatore al Petrarca in Eccellenza[4], dove rimase fino a maggio del 2015, anno in cui divenne tecnico federale.

Dal 2015 al 2020 fu allenatore dell'Accademia FIR, prima in qualità di allenatore in seconda e poi, dal 2017, in veste di responsabile tecnico; contemporaneamente, dal 2017 al 2020 fu anche l'allenatore dell'Italia Under-20 nel reparto degli avanti. Tecnico degli avanti delle Zebre nella stagione 2020-21, nel maggio 2021 viene annunciato come nuovo responsabile degli avanti della nazionale italiana[5].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valore atletico - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valore atletico
«Campione italiano (brevetto 27338)»
— 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Arix, torna Moretti: chiuderò a Viadana, in Gazzetta di Mantova, 7 giugno 2006. URL consultato il 7 maggio 2021.
  2. ^ (EN) Gareth Black, Edinburgh Accies 0-43 Barbarians: Barbarians steal celebration show, in The Scotsman, 9 aprile 2008. URL consultato il 22 novembre 2012.
  3. ^ (EN) Rowland Phillips named Aironi head coach, in BBC, 8 novembre 2010. URL consultato il 22 novembre 2012.
  4. ^ Simone Varroto, Giovane e fatto in casa: Petrarca all'anno zero, in il Mattino di Padova, 22 settembre 2012. URL consultato il 22 novembre 2012.
  5. ^ Ufficializzato il nuovo staff azzurro, l’ex Viadana: «Traguardo bellissimo, ora al lavoro per le grandi sfide che ci attendono», in Gazzetta di Mantova, 19 maggio 2021. URL consultato il 19 maggio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]