Anastasija Myskina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anastasija Myskina
Anastasia Myskina in 2008.jpg
Anastasija Myskina nel 2008
Nazionalità Russia Russia
Altezza 174 cm
Peso 59 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 355 - 191
Titoli vinti 10 WTA, 3 ITF
Miglior ranking 2° (13 settembre 2004)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2003, 2004)
Francia Roland Garros V (2004)
Regno Unito Wimbledon QF (2005, 2006)
Stati Uniti US Open QF (2003)
Altri tornei
WTA logo 2010.svg Tour Finals SF (2004)
Olympic flag.svg Giochi olimpici SF (2004)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 100 - 92
Titoli vinti 5 WTA, 3 ITF
Miglior ranking 15° (21 febbraio 2005)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (2005)
Francia Roland Garros 3T (2004, 2006)
Regno Unito Wimbledon 3T (2006)
Stati Uniti US Open 1T (2003, 2005)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2004)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 15 giugno 2012

Anastasija Andreevna Myskina (in russo: Анастасия Андреевна Мыскина?; Mosca, 8 luglio 1981) è un'allenatrice di tennis ed ex tennista russa.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anastasia Myskina divenne professionista nel 1998 dopo un ottimo passato da allieva e da dilettante. Da quel momento la sua scalata al vertice del ranking WTA divenne inarrestabile: 500° nel 1998, tra le prime cento nel 1999, tra le prime venti nel 2002 e tra le prime dieci un anno dopo.

Tra i tanti prestigiosi successi ottenuti dalla Myskina spicca il Roland Garros conquistato nel 2004 (primo trionfo in un torneo del Grande Slam) dopo una finale tutta russa contro Elena Dement'eva vinta facilmente 6-2, 6-1. Prima russa ad ottenere la vittoria agli Open di Francia, nello stesso anno conquistò anche il primo posto della Fed Cup (l'equivalente femminile della Coppa Davis) con la Russia al termine di una drammatica finale vinta proprio contro le transalpine.

Ella è diventata numero 2 della classifica del circus femminile il 13 settembre del 2004. Questa posizione non è stata confermata a fine anno, dove la Myskina si è dovuta "accontentare" della terza piazza e della conquista del titolo di campionessa degli International Tennis Federation.

Nell'agosto del 2004 la rivista per uomini GQ pubblicò delle sue foto senza veli che erano state pubblicate dal quotidiano russo Medved senza il suo consenso. La Myskina intentò una causa legale contro GQ ed ottenne in prima istanza un risarcimento di 8 milioni di dollari per danni morali. Tuttavia, nel luglio del 2005, un giudice cancellò la precedenza sentenza affermando che la Myskina aveva firmato un contratto in cui dava la sua disponibilità a farsi scattare e a far pubblicare sue foto in cui lei appariva nuda. La tennista russa si è giustificata dicendo che c'erano degli errori nella traduzione (dall'inglese al russo) nel contratto.

Tra i tanti record positivi collezionati da lei, ce n'è anche uno negativo: è stata la prima campionessa in carica del Roland Garros a perdere al primo turno l'anno seguente nello stesso torneo. È successo al Roland Garros del 2005, dove è stata battuta dalla spagnola María Antonia Sánchez Lorenzo in tre set (4-6, 6-4, 0-6).

Il 2005 fu un periodo molto povero di successi ma nel luglio dello stesso anno si riscattò vincendo il torneo di Kolkata.

Anastasia Myskina ha vinto il suo 300º incontro in carriera durante il torneo di Wimbledon, allorché sconfisse ai sedicesimi di finale Jelena Janković. Nel torneo arrivò fino ai quarti (soprattutto dopo il successo ottenuto contro l'amica e connazionale Elena Dement'eva), ma fu sconfitta ai quarti dalla francese Amélie Mauresmo.

Successivamente ha partecipato alla semifinale di Fed Cup Russia-Stati Uniti d'America, rendendosi protagonista della vittoria delle russe grazie anche ai suoi successi contro Venus Williams (5-7, 6-4, 6-2 il punteggio) e Jill Craybas (6-2, 6-4): era la prima volta che la Russia batte gli USA durante una sfida diretta a tennis. In finale Myskina e compagne avranno la meglio sulle colleghe francesi.

Il 19 giugno del 2005 il giudice distrettuale Michael Mukasey ha stabilito che la tennista russa non può fermare la pubblicazione delle sue foto in topless, dato che il contratto firmato è valido (gli errori di traduzione erano stati commessi da lei stessa) essendo stato firmato in condizione di maggiore età. Da allora la Myskina ha affermato che si farà immortalare solo dal suo fotografo di fiducia.

Ritornata sui campi da tennis nel 2006 raggiunge 3 finali (Istanbul, Eastbourne e Stoccolma) e i quarti a Wimbledon ma dopo la finale di Stoccolma si infortuna in modo serio all'alluce che le condizionerà il finale di stagione e tutto il 2007. Infatti nel 2007 prende parte solo a 2 tornei (perdendo al primo turno in entrambe le competizioni) e non partecipa ad nessun altro torneo e la sua classifica sprofonda. Nel frattempo diventa una star della televisione russa, infatti partecipa come conduttrice ad un famoso programma di calcio. In un'intervista la tennista russa ha però dichiarato di voler tornare sui campi da tennis non appena si sarà liberata definitivamente dall'infortunio.

Nel dicembre 2007 comunica di essere incinta e il 28 aprile 2008 ha dato alla luce il suo primo figlio, un maschio che ha chiamato Zhenya. Nel 2010 ha avuto un secondo figlio, Georgiy, e il 1º marzo 2012 ne è arrivato un terzo di nome Pavel.[1]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Titoli (15)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda (Singolare)
Grande Slam (1)
Masters (0)
Tier I Event (2)
WTA Tour (7)

Singolare (10)[modifica | modifica wikitesto]

Numero Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 12 luglio, 1999 Palermo, Italia Terra rossa Ángeles Montolio (Spagna) 3-6 7-6 6-2
2. 9 settembre, 2002 Bahia, Brasile Cemento Eléni Daniilídou (Grecia) 6-3 0-6 6-2
3. 10 febbraio, 2003 Doha, Qatar Cemento Elena Lichovceva (Russia) 6-3 6-1
4. 31 marzo, 2003 Sarasota, U.S.A. Terra verde Alicia Molik (Australia) 6-4 6-1
5. 22 settembre, 2003 Lipsia, Germania Sintetico indoor Justine Henin (Belgio) 3-6 6-3 6-3
6. 29 settembre, 2003 Mosca, Russia Sintetico indoor Amélie Mauresmo (Francia) 6-2 6-4
7. 1º marzo, 2004 Doha, Qatar Cemento Svetlana Kuznecova (Russia) 4-6 6-4 6-4
8. 24 maggio, 2004 Roland Garros, Parigi, Francia Terra rossa Elena Dement'eva (Russia) 6-1 6-2
9. 11 ottobre, 2004 Mosca, Russia Sintetico indoor Elena Dement'eva (Russia) 7-5 6-0
10. 19 settembre, 2005 Kolkata, India Sintetico indoor Karolina Šprem (Croazia) 6-2 6-2

Sconfitte in finale (9)[modifica | modifica wikitesto]

Doppio (5)[modifica | modifica wikitesto]

Sconfitte in finale (1)[modifica | modifica wikitesto]

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Tournament 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 Titoli V-S Totale
Australian Open A A A 2T QF QF 4T 4T A 0 / 5 14–5 N/A
Open di Francia A 1T 1T 1T 2T V 1T 4T 1T 1 / 8 11–7 N/A
Wimbledon A 3T 2T 3T 4T 3T QF QF A 0 / 7 18–7 N/A
US Open 2T 1T 1T 3T QF 2T 3T 1T A 0 / 8 10–8 N/A
Titoli Grande Slam 0 / 1 0 / 3 0 / 3 0 / 4 0 / 4 1 / 4 0 / 4 0 / 4 0 / 1 1 / 28 N/A N/A
V-S Grande Slam 1–1 2–3 1–3 5–4 12–4 14–3 8–4 10–4 0–1 N/A 53–27 N/A
WTA Tour Championships A A A 1T 4T SF A A A 0 / 3 3–5 N/A
WTA Tier I
Tokyo A A A Q1 A A A SF A 0 / 2 2–2 N/A
Indian Wells A 1T A 4T 2T SF SF 4T A 0 / 5 8–5 N/A
Miami A 3T 1T 3T 2T A 4T QF A 0 / 6 8–6 N/A
Charleston A 2T 1T QF 2T A 2T A A 0 / 5 4–5 N/A
Roma A A 1T 2T QF QF 2T 3T A 0 / 5 9–5 N/A
Berlino A A Q1 2T 2T QF 2T A A 0 / 5 2–5 N/A
San Diego A A A 3T A F A A A 0 / 2 5–2 N/A
Montréal/Toronto A 1T Q2 1T 3T SF SF 2T A 0 / 7 8–7 N/A
Mosca 2T A SF 1T W W QF A A 2 / 9 18–7 N/A
Zurigo A QF Q1 2T A A SF 1T A 0 / 5 9–5 N/A
Carriera
Finali raggiunte 1 0 0 4 5 4 2 3 0 N/A N/A 19
Tornei vinti 1 0 0 1 4 3 1 0 0 N/A N/A 10
Cemento 4–4 3–7 2–3 19–11 15–8 27–10 14–8 13–10 0–1 N/A 97–62 N/A
Cemento indoor 0–0 2–2 0–1 0–1 6–5 5–4 5–2 0–0 0–0 N/A 18–15 N/A
Terra battuta 5–1 6–6 1–4 12–8 11–6 12–2 3–6 8–4 0–1 N/A 58–38 N/A
Erba 0–0 5–3 3–2 10–3 3–2 2–1 5–2 8–2 0–0 N/A 36–15 N/A
Sintetico 1–1 0–0 5–2 6–5 11–1 9–1 9–2 2–1 0–0 N/A 43–13 N/A
Totale carriera 10–6 16–18 11–12 47–28 46–22 55–18 36–20 31–17 0–2 N/A 252–143 N/A
Ranking a fine anno 65 58 59 11 7 3 14 16 1038 N/A N/A [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anastasia Myskina ha dato alla luce il terzo figlio, su tennisteen.it. URL consultato il 12 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]