Alessandro Terrin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Terrin
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 193 cm
Peso 93 kg
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità rana e staffette
Squadra Aurelia Nuoto S.S.D. a r.l.
Fiamme Gialle Fiamme Gialle
Palmarès
Mondiali in vasca corta 0 1 0
Europei 1 0 1
Europei in vasca corta 1 4 2
Giochi del Mediterraneo 2 0 1
Europei giovanili 3 0 0
Campionati italiani 31 5 5
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 25 febbraio 2011

Alessandro Terrin (Dolo, 11 luglio 1985) è un nuotatore italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Ranista con la preferenza per le distanze brevi, 100 e soprattutto 50 m in cui per anni è stato il miglior nuotatore italiano, ha esordito agli europei giovanili del 2002 vincendo l'oro nei 50 metri; nello stesso anno ha vinto il primo titolo italiano nella distanza in cui ha subito una sola sconfitta in otto anni ai campionati nazionali. Nel 2003 ha debuttato molto bene anche ai campionati mondiali di Barcellona in cui è arrivato in finale nei 50 m arrivando sesto. Un mese dopo ha ripetuto il successo agli europei giovanili aggiungendo anche l'oro nei 100 metri.

La stagione in vasca corta 2003-2004 lo ha visto vincere il suo primo titolo nei 100 m ai campionati italiani e gareggiare agli europei di Dublino arrivando in finale nei 50 m ed essendo il primo degli esclusi nei 100 m. È tornato a gareggiare con la nazionale agli europei in vasca da 25 metri del dicembre 2004 a Vienna arrivando in finale sia nei 50 che nei 100 m. Il 2005 è stato un anno più positivo: ha vinto in tutto otto titoli italiani, ai giochi del Mediterraneo di Almeria ha vinto l'oro nei 50 m e il bronzo nella staffetta 4×100 m mista ed è stato convocato ai mondiali di Montréal dove non ha superato le qualificazioni.

A dicembre del 2005 è stato finalista in staffetta mista e ha vinto la sua prima medaglia europea a Trieste agli europei in vasca corta venendo battuto nei 50 m dall'ucraino Oleg Lisogor. Quattro mesi dopo ai mondiali di corta di Shanghai del 2006 ha conquistato la medaglia d'argento, sempre nei 50 m rana e sempre dietro a Lisogor; Nei 100 m ha sfiorato il podio arrivando a un centesimo da Alexander Dale Oen. In vasca lunga è stato convocato per gli europei di Budapest di fine luglio; nei 50 m ha ottenuto la medaglia d'oro questa volta a pari merito con Lisogor con il nuovo primato italiano di 27"48. A dicembre il confronto tra Alessandro e Oleg è continuato agli europei in vasca corta di Helsinki e Lisogor ha vinto ancora; Terrin ha avuto in Finlandia dei buoni campionati comunque: quinto in finale anche nei 100 m, ha vinto la medaglia di bronzo con la staffetta mista con Cesare Pizzirani, Rudy Goldin e Filippo Magnini.

Nel marzo del 2007 è stato meno fortunato ai Campionati del mondo di Melbourne, dove dopo aver nuotato 27"53 in batteria e 27"55 in semifinale, è giunto solamente quarto in finale con il tempo di 28"09. Lisogor ha vinto la medaglia d'oro nuotando in 27"66. Nel dicembre successivo agli europei in vasca corta di Debrecen è stato squalificato nei 100 m rana ed ha vinto la medaglia di bronzo nei 50 m.

Il 2008 è stato anno olimpico e il calendario agonistico ne ha risentito. A marzo si sono disputati i campionati europei ad Eindhoven in cui Alessandro ha sfiorato l'ingresso in finale nei 100 m ed è arrivato terzo nei 50; ha nuotato in finale anche con la staffetta mista arrivando quinto con Mirco Di Tora, Paolo Villa e Filippo Magnini. Un mese dopo a Manchester ha nuotato ai mondiali in vasca corta arrivando a sfiorare il podio in finale nei 50 m. È stato convocato ai Giochi Olimpici di Pechino come centista (i 50 m rana non si nuotano ai Giochi) e staffettista: nella gara individuale è stato squalificato in batteria e nella staffetta ha contribuito a portare la squadra in finale dove è stata squalificata.

Alla ripresa dell'attività in vasca corta a fine anno ai campionati italiani invernali ha subito la sua prima sconfitta sui 50 m rana dopo i campionati primaverili del 2002; ha partecipato agli europei di Fiume dove nei 50 m è stato quinto in finale ed ha vinto la medaglia d'oro con la 4×50 m mista assieme a Mirco Di Tora, Marco Belotti e Filippo Magnini battendo il primato mondiale sia in batteria che nella finale.

Nel 2009 ha partecipato per la seconda volta ai giochi del Mediterraneo a Pescara ripetendo il successo nei 50 m di Almeria. Poche settimane dopo è stato convocato per i mondiali di Roma in cui è stato il primo degli esclusi dalla finale dei 50 m rana. A fine anno agli europei di nuoto in vasca da 25 metri di Istanbul ha stabilito in semifinale dei 50 m il primato europeo in 26"14; non si è ripetuto però in finale, dove ha ottenuto la medaglia d'argento con il tempo di 26"24, mentre il vincitore Aleksander Hetland ha segnato 26"19. L'anno successivo ha partecipato ancora agli europei di Budapest e lì per la quarta volta in carriera ha sfiorato l'ingresso in finale nei 50 m. Agli europei in vasca corta ha nuotato in batteria della 4×50 m mista qualificandola per la finale in cui è arrivata medaglia d'argento ma subendo un infortunio che gli ha impedito di continuare la stagione 2010-2011 in vasca corta.[1]

Attualmente detiene i seguenti record italiani:

Vasca lunga:

  • 4×100 m mista: 3'34"32

Vasca corta

  • 4×50 m mista: 1'32"91

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

nota: M = primato mondiale

Giochi Olimpici 50 m rana 100 m rana 4×100 m mista
2008 Pechino
Cina Cina
--- squalificato
"
squalificato
nuota in batteria
Campionati del mondo 50 m rana 100 m rana 4×100 m mista
2003 Barcellona
Spagna Spagna

27"98
--- ---
2005 Montreal
Canada Canada
25º in batteria
28"50
19º in batteria
1'02"01
---
2007 Melbourne
Australia Australia

28"09
15º in semifinale
1'01"87
---
2009 Roma
Italia Italia
9º in semifinale
27"30
--- ---
Mondiali in vasca corta 50 m rana 100 m rana 4×100 m mista
2006 Shanghai
Cina Cina
Argento
26"60

59"17
---
2008 Manchester
Regno Unito Regno Unito

26"79
22º in batteria
1'00"34
---
Campionati europei 50 m rana 100 m rana 4×100 m mista
2006 Budapest
Ungheria Ungheria
Oro
27"48
10º in semifinale
1'01"56
---
2008 Eindhoven
Paesi Bassi Paesi Bassi
Bronzo
27"64
9º in semifinale
1'01"54
5º - 3'37"54
frazione: 1'00"60
2010 Budapest
Ungheria Ungheria
9º in semifinale
27"69
--- ---
Europei in vasca corta 50 m rana 100 m rana 4×50 m mista
2003 Dublino
Irlanda Irlanda

27"47
9º in semifinale
1'00"07
---
2004 Vienna
Austria Austria

27"50

1'00"28
---
2005 Trieste
Italia Italia
Argento
26"79
11º in semifinale
59"52
7º - 1'35"77
frazione: 26"31
2006 Helsinki
Finlandia Finlandia
Argento
26"92

59"42
Bronzo: 1'35"20
frazione: 26"23
2007 Debrecen
Ungheria Ungheria
Bronzo
27"09
squalificato (8.) ---
2008 Fiume
Croazia Croazia

26"68
--- Oro: 1'32"91 - M
frazione: 25"71
2009 Istanbul
Turchia Turchia
Argento
26"24
--- 4º - 1'32"17
frazione:25"19
2010 Eindhoven
Paesi Bassi Paesi Bassi
--- --- Argento
nuota in batteria
Giochi del Mediterraneo 50 m rana 100 m rana 4×100 m mista
2005 Almeria
Spagna Spagna
Oro
28"02

1'03"05
Bronzo: 3'42"33
:
2009 Pescara
Italia Italia
Oro
27"22
--- ---
Europei giovanili 50 m rana 100 m rana 4×100 m mista
2002 Linz
Austria Austria
Oro
29"11
--- ---
2003 Glasgow
Scozia Scozia
Oro
28"12
Oro
1'02"36
5º - 3'46"91
frazione: 1'01"59

Altri risultati[modifica | modifica sorgente]

4×100 m stile libero : Bronzo, 3'24"89
50 m rana : Argento, 28"39
100 m rana: 9º, 1'05"70
4×100 m mista: 4º,
50 m rana : Argento, 27"63
4×100 m mista: Oro, 3'38"32

Campionati italiani[modifica | modifica sorgente]

27 titoli individuali e 4 in staffette, così ripartiti:

  • 20 nei 50 m rana
  • 7 nei 100 m rana
  • 1 nella 4×50 m stile libero
  • 1 nella 4×100 m stile libero
  • 2 nella 4×50 m mista

nd = non disputata

Anno Edizione st. libero
4×50 m
st. libero
4×100 m
rana
50 m
rana
100 m
mista
4×50 m
mista
4×100 m
2001 Invernali 3 nd 3 - - nd
2002 Primaverili nd - 3 - nd -
2002 Estivi nd - 1 - nd -
2002 Invernali - nd 1 - - nd
2003 Primaverili nd - 1 - nd -
2003 Invernali 3 nd 1 1 - nd
2004 Primaverili nd 2 1 - nd -
2004 Estivi nd 3 1 - nd -
2004 Invernali - nd 1 1 1 nd
2005 Primaverili nd - 1 1 nd -
2005 Estivi nd - 1 1 nd -
2005 Invernali 1 nd 1 1 1 nd
2006 Primaverili nd - 1 1 nd -
2006 Estivi nd - 1 1 nd -
2006 Invernali nd nd 1 - nd nd
2007 Primaverili nd - 1 - nd -
2007 Invernali nd nd 1 2 nd nd
2008 Primaverili nd - 1 - nd -
2008 Estivi nd 1 1 - nd 2
2008 Invernali nd nd 2 - nd nd
2009 Primaverili nd - 1 - nd -
2009 Estivi nd - 1 - nd -
2009 Invernali nd nd 1 - nd nd
2010 Estivi nd nd 2 - nd nd

Icona gay[modifica | modifica sorgente]

Il nuotatore nel 2009 è divenuto un'icona gay con l'uscita delle immagini della campagna pubblicitaria underwear di Dolce & Gabbana[4][5].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ FEDERAZIONE - Federazione Italiana Nuoto
  2. ^ http://www.difesa.it/SMD/comunicato-stampa.htm?DetailID=2168
  3. ^ http://www.difesa.it/SMD/comunicato-stampa.htm?DetailID=2169
  4. ^ Alessandro Terrin, dal nuoto ai pettorali che lo hanno reso icona gay, «Affaritaliani.it», 28 luglio 2009
  5. ^ Emanuela Audisio. Veneto come Fede, ranista, è l´icona dei gay: "Ma non sono perfetto come sembro nei manifesti", «la Repubblica», 28 luglio 2009

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]