Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Hyderabad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Hyderabad (disambigua).
Hyderabad
Corporazione Municipale (Municipal Corporation)
హైదరాబాదు
Hyderabad – Veduta
Localizzazione
Stato India India
Stato federato Andhra Pradesh
Telangana
Divisione Non presente
Distretto Hyderabad
Rangareddy
Amministrazione
Sindaco Theegala Krishna Reddy
Territorio
Coordinate 17°22′N 78°28′E / 17.366667°N 78.466667°E17.366667; 78.466667 (Hyderabad)Coordinate: 17°22′N 78°28′E / 17.366667°N 78.466667°E17.366667; 78.466667 (Hyderabad)
Altitudine 489 m s.l.m.
Superficie 260 km²
Abitanti 3 449 878 (2001)
Densità 13 268,76 ab./km²
Altre informazioni
Lingue telugu, inglese
Cod. postale 500001[1]
Prefisso +91 40[2]
Fuso orario UTC+5:30
Cartografia
Mappa di localizzazione: India
Hyderabad
Hyderabad
Sito istituzionale

Hyderabad (telugu హైదరాబాదు, urdu: حیدر آباد) è una suddivisione dell'India, classificata come municipal corporation, capoluogo dei distretti di Hyderabad e Rangareddy, nello stato federato del Telangana. In base al numero di abitanti la città rientra nella classe I (da 100.000 persone in su)[3].

Occupando 650 chilometri quadrati lungo le rive del fiume Musi, ha una popolazione di circa 6,7 ​​milioni e una popolazione metropolitana di circa 7,75 milioni, rendendola la quarta città più popolosa e la sesta agglomerazione urbana più popolosa in India. A un'altitudine media di 542 metri (1.778 ft), gran parte di Hyderabad è situata su terreni collinari intorno a laghi artificiali, tra cui Hussain Sagar, che precede la fondazione della città, a nord del centro della città.

Hyderabad e la vicina Secunderabad sono separate dall'Hussain Sagar (conosciuto anche come Tank Bund), un lago artificiale costruito nel 1562 al tempo di Ibrahim Qutb Shah. Le due città sono collegate da un argine lungo 1.6 km.

Fondato nel 1591 da Muhammad Quli Qutb Shah, Hyderabad rimase sotto la regola della dinastia Qutb Shahi per quasi un secolo prima che i Mughali catturassero la regione. Nel 1724, il viceré Mughal Asif Jah dichiarò la sua sovranità e creò la sua dinastia, nota come Nizams di Hyderabad. I dominioni del Nizam divennero uno stato principe durante il Raj britannico e rimasero così per 150 anni, con la città che serviva come capitale. La città continuò come capitale dello stato di Hyderabad dopo essere stata portata nell'Unione indiana nel 1948 e divenne la capitale di Andhra Pradesh dopo la legge di riorganizzazione degli Stati, 1956. Dal 1956, Rashtrapati Nilayam in città è stato l'ufficio invernale della Presidente dell'India. Nel 2014, lo stato di nuova costituzione di Telangana si è separato da Andhra Pradesh e la città è diventata capitale comune dei due stati, un accordo transitorio previsto per concludersi entro il 2025.

Le reliquie della regola Qutb Shahi e Nizam rimangono ancora visibili; il Charminar commissionato da Muhammad Quli Qutb Shah - è venuto a simboleggiare Hyderabad. Fortezza di Golconda è un altro punto di riferimento importante. L'influenza della cultura Mughlai è evidente anche nella cucina distintiva della regione, che include Hyderabadi biryani e Hyderabadi haleem. Il Qutb Shahis e Nizams fondarono Hyderabad come centro culturale, attirando uomini di lettere provenienti da diverse parti del mondo. Hyderabad è emerso come il più importante centro della cultura in India con il declino dell'Impero Mughal a metà del XIX secolo, con gli artisti che migrano verso la città dal resto del subcontinente indiano. L'industria cinematografica Telugu, con sede in città, è il secondo produttore di immagini cinematografiche del paese.

Hyderabad è stato storicamente conosciuto come centro di perle e diamanti, e continua ad essere conosciuto come "Città delle Perle". Molti dei bazar tradizionali della città rimangono aperti, tra cui Laad Bazaar, Begum Bazaar e Sultan Bazaar. L'industrializzazione nel corso del XX secolo ha attirato importanti istituti di produzione, ricerca e finanziari indiani, tra cui Bharat Heavy Electricals Limited, l'Istituto Nazionale di Ricerca Geofisica e il Centro per la Biologia Cellulare e Molecolare. Zone economiche speciali dedicate alla tecnologia dell'informazione hanno incoraggiato le aziende dell'India e del mondo a creare operazioni a Hyderabad. L'emergere di industrie farmaceutiche e biotecnologiche negli anni '90 ha portato alla denominazione della zona come la "Genome Valley" dell'India. Con una produzione di 74 miliardi di dollari, Hyderabad è il quinto più grande contributore al prodotto interno lordo dell'India.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La città è situata a 17° 22' 31 N e 78° 28' 28 E e ha un'altitudine di 489 m s.l.m.[4].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Situato nella parte meridionale di Telangana nell'India sudorientale, Hyderabad è di 1.666 chilometri a sud di Delhi, 699 chilometri (434 mi) a sud-est di Mumbai e 570 chilometri a nord di Bangalore in strada Si trova sulle rive del fiume Musi, nella parte settentrionale dell'altopiano Deccan.Greater Hyderabad copre 650 km2 (250 sq mi), rendendolo una delle più grandi aree metropolitane dell'India. Con un'altitudine media di 542 metri (1.778 ft), Hyderabad si trova su un terreno prevalentemente inclinato di granito grigio e rosa, punteggiato da piccole colline, il più alto è Banjara Hills a 672 metri (445) La città ha numerosi laghi chiamati sagar, che significa "mare". Gli esempi includono i laghi artificiali creati dalle dighe della Musi, come Hussain Sagar (costruito nel 1562 vicino al centro della città), Osman Sagar e Himayat Sagar. Dal 1996, la città aveva 140 laghi e 834 serbatoi (stagni).

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Hyderabad ha un clima tropicale bagnato e asciutto (Köppen Aw) che confina con un clima caldo semi-arido (Köppen BSH). La temperatura media annuale è di 26,6 ° C (79,9 ° F); le temperature medie mensili sono 21-33 ° C (70-91 ° F). Le estati (marzo-giugno) sono calde e umide, con altezze medie a 30 gradi centigradi, le temperature massime superano spesso i 40 ° C (104 ° F) tra aprile e giugno Le temperature più fresche si verificano in dicembre e gennaio, quando la temperatura più bassa scende a volte a 10 ° C (50 ° F).Maggio è il mese più caldo, quando le temperature giornaliere variano da 26 a 39 ° C (79-102 ° F); Dicembre, il più freddo, ha temperature che variano da 14,5 a 28 ° C (57-82 ° F).

La pioggia pesante dal monsone di estate sud-ovest cade tra giugno e settembre, fornendo Hyderabad con la maggior parte delle sue precipitazioni annuali medi.Poiché i record sono iniziati nel novembre 1891, la pioggia più pesante registrata in un periodo di 24 ore è stata 241,5 mm (10 in) il 24 agosto 2000. La temperatura più elevata mai registrata è stata di 45,5 ° C (114 ° F) il 2 giugno 1966 il più basso era 6,1 ° C (43 ° F) l'8 gennaio 1946. La città riceve 2.731 ore di sole all'anno; la massima esposizione giornaliera solare si verifica in febbraio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tomba dei sultani Qutub Shahi

Hyderabad (letteralmente "Città di Haydar") fu fondata sulla riva del fiume Musi dal sultano Muhammad Quli Qutb Shah nel 1589. Ben presto si sviluppò attorno al Charminar un edificio rettangolare sormontato da quattro minareti. Nel 1687 cadde sotto il dominio del Gran Mogol e da quel momento in poi fu amministrata da viceré dell'amministrazione moghul.

Nel 1724 il viceré Asaf Jah I, cui era stato attribuito il titolo onorifico di Nizam-ul-Mulk ("Governatore del regno") da parte dell'Imperatore moghul, sconfisse un rivale e stabilì il proprio controllo su Hyderabad. Così ebbe inizio la dinastia Asaf Jahi che governò Hyderabad fino all'anno seguente all'indipendenza dell'India dal Regno Unito.

La città prosperò, diventando un importante mercato per le pietre preziose e uno dei principali centri di cultura islamica in India. I suoi sovrani, denominati nizam, accumularono enormi ricchezze.

Nel XVIII secolo fu fondata la città di Secunderabad per ospitare dapprima le truppe francesi e poi le truppe britanniche. Nonostante però la presenza coloniale britannica il principato di Hyderabad continuò ad esistere.

Dopo l'indipendenza dell'India lo Stato di Hyderabad entrò nel 1948 a far parte della federazione, finché non fu incorporato nello Stato dell'Andhra Pradesh nel 1956.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Ad Hyderabad ha avuto notevole sviluppo l'information technology, la biotecnologia e l'industria farmaceutica.

Nel settore dell'information technology è stata realizzata HITEC City (Hyderabad Information Technology Engineering Consultancy City). Nel campo della biotecnologia è stato realizzato il parco industriale di Genome Valley ed è in via di completamento il parco Nanotechnology.

La città ha inoltre un'industria cinematografica molto sviluppata ed è soprannominata Tollywood per essere il centro principale per la produzione di film in lingua telugu.

In passato tale primato spettava a Chennai ma con lo sviluppo delle infrastrutture di Hyderabad tale industria vi si è spostata e si è sviluppata al punto da produrre anche film in hindi facendo concorrenza all'industria cinematografica di Mumbai.

Educazione[modifica | modifica wikitesto]

Le scuole pubbliche e private a Hyderabad sono governate dal consiglio centrale dell'istruzione secondaria e seguono un piano "10 + 2 + 3". Circa due terzi degli allievi partecipano a istituzioni private. Lingue di istruzione includono inglese, hindi, telugu e urdu.A seconda dell'istituzione, gli studenti sono tenuti a frequentare il certificato di scuola secondaria o il certificato indiano di istruzione secondaria. Dopo aver completato l'istruzione secondaria, gli studenti si iscrivono a scuole o università con una struttura secondaria superiore. L'ammissione alle università professionali di laurea in Hyderabad, molte delle quali sono affiliate a Jawaharlal Nehru Technological University di Hyderabad (JNTUH) o all'Università di Osmania (OU), è attraverso il test di ingegneria comunale di ingegneria e medicina (EAM-CET).

Ci sono 13 università a Hyderabad: due università private, due università giudicate, sei università statali e tre università centrali. Le università centrali sono l'Università di Hyderabad, la Maulana Azad National University e l'Università degli Studi inglesi e stranieri. L'Università Osmania, fondata nel 1918, è stata la prima università di Hyderabad e dal 2012 è la seconda istituzione più popolare dell'India per gli studenti internazionali. L'Open University di Dr. B. R. Ambedkar, fondata nel 1982, è la prima università aperta all'aperto in India.

Hyderabad ospita anche una serie di centri specializzati in settori specifici come le scienze biomediche, le biotecnologie ei prodotti farmaceutici, come l'Istituto Nazionale di Istruzione e Ricerca Farmaceutica (NIPER) e l'Istituto Nazionale di Nutrizione (NIN). Hyderabad possiede cinque grandi scuole mediche: l'Osmania Medical College, il Gandhi Medical College, l'Istituto di Scienze Mediche di Nizam, il College Deccan di Scienze Mediche e l'Istituto di Scienze Mediche di Shadan, e molti ospedali di insegnamento affiliati. Il governo Nizamia Tibbi College è un collegio di medicina Unani. Hyderabad è anche il quartier generale della Heart Heart Association, una fondazione senza scopo di lucro per l'istruzione cardiovascolare.

Gli istituti di Hyderabad comprendono l'Istituto Nazionale per lo Sviluppo Rurale, la Scuola Indiana di Business, l'Istituto di Imprese Pubbliche, l'Amministrativo Staff College di India e l'Accademia Nazionale di Polizia di Sardar Vallabhbhai Patel. Le scuole tecniche e di ingegneria comprendono l'Istituto Internazionale di Information Technology, Hyderabad (IIITH), l'Istituto di tecnologia e scienza di Birla, Hyderabad di Pilani (BITS Hyderabad) e l'istituto indiano di tecnologia Hyderabad (IIT-H) come l'Istituto internazionale per la ricerca dei raccolti per i semi-aridi tropici (ICRISAT) e l'università agricola Acharya NG Ranga. Hyderabad ha anche scuole di design di moda tra cui Raffles Millennium International, NIFT Hyderabad e Wigan e Leigh College. L'Istituto Nazionale di Design, Hyderabad (NID-H), offrirà corsi di laurea e post-laurea dal 2015.

Il Charminar

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Hyderabad si trova all'incrocio di tre autostrade nazionali collegandolo a sei altri stati: NH-7 gestisce 2,369 km (1,472 mi) da Varanasi, Uttar Pradesh, nel nord a Kanyakumari, Tamil Nadu, a sud; NH-65, corre 841 km (523 mi) a est-ovest tra Machilipatnam, Andhra Pradesh e Pune, Maharashtra; e i 280 km NH-163 collegano Hyderabad a Bhopalpatnam, Chhattisgarh NH-765 collega Hyderabad a Srisailam. Cinque strade statali, SH-1, SH-2, SH-4, SH-5 e SH-6, partono o passano attraverso Hyderabad.

Il traffico aereo è stato precedentemente gestito tramite l'aeroporto di Begumpet, ma questo è stato sostituito nel 2008 da Aeroporto Internazionale Rajiv Gandhi (IATA: HYD, ICAO: VOHS) con capacità di gestire 12 milioni di passeggeri e 100.000 tonnellate di carico per annuo. Nel 2011, Airports Council International, un organo autonomo che rappresenta gli aeroporti mondiali, ha giudicato RGIA il miglior aeroporto mondiale nella categoria dei passeggeri da 5 a 15 milioni e il quinto miglior aeroporto internazionale per la qualità del servizio.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Hyderabad è gemellata con cinque città:

Persone legate a Hyderabad[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) India Post, Pincode search - Hyderabad, indiapost.gov.in. URL consultato il 28 luglio 2008.
  2. ^ (EN) Bharat Sanchar Nigam Ltd, STD Codes for cities in Andhra Pradesh[collegamento interrotto], bsnl.co.in. URL consultato il 28 luglio 2008.
  3. ^ (EN) Census of India, Alphabetical list of towns and their population - Andhra Pradesh (PDF), censusindia.gov.in. URL consultato il 21 maggio 2008.
  4. ^ (EN) Falling Rain Genomics, Inc, Hyderabad, India Page, fallingrain.com. URL consultato l'11 luglio 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4095856-5 · BNF: (FRcb119436769 (data)
India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India