Segni cardinali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I segni cardinali sono i quattro segni zodiacali nei quali si trova il Sole all'inizio di ciascuna stagione: Ariete, Cancro, Bilancia, Capricorno.

Nel grafico è indicata con la linea rossa la quadruplicità dei segni cardinali, in verde quella dei segni fissi ed in blu quella dei segni mobili

L'ingresso del sole nei segni cardinali coincide pertanto con i due equinozi e i due solstizi.

Nell'emisfero boreale il sole entra

  • nell'Ariete in corrispondenza dell'equinozio di primavera
  • nel Cancro in corrispondenza del solstizio d'estate
  • nella Bilancia in corrispondenza dell'equinozio d'autunno
  • nel Capricorno in corrispondenza del solstizio d'inverno

Questi segni indicano le modalità di azione ed i comportamenti di un nativo[1] con la valutazione dell'esuberanza e delle iniziative.

Nella suddivisione dei segni, i segni cardinali insieme ai segni fissi ed ai segni mobili formano il gruppo ternario o della quadruplicità, perché ogni gruppo è formato da quattro segni ed hanno maggior influenza se collocati nelle case cardinali o angolari. Il termine cardinale infatti indica anche le case ed i segni zodiacali sono ad esse collegati nel seguente modo:

Se nel grafico zodiacale si uniscono con una linea l'Ariete, segno di fuoco ed il suo opposto segno della Bilancia, segno d'aria, e con un'altra linea il Cancro, segno d'acqua con il Capricorno, segno di terra si ottiene la croce cardinale. L'aspetto di opposizione in questo caso non è considerato in quanto trattasi di segno cardinale opposto ad altro segno cardinale e la quadruplicità è formata con tutti i quattro elementi quali fuoco, terra, aria ed acqua.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ termine generico usato in astrologia per indicare la persona a cui fa riferimento il grafico zodiacale
  2. ^ Sigla di Ascendente

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Astrologia Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astrologia