Toro (astrologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toro
Simbolo del Toro
Elemento Terra
Qualità Fisso
Domicilio Venere
Esaltazione Luna
Esilio Plutone e Marte
Caduta Urano
Toro rappresentato in un libro di astrologia del XV secolo

Secondo l'astrologia occidentale, il Toro è un segno zodiacale fisso e di terra. È governato da Venere. In questo segno la Luna si trova in esaltazione e Saturno in esilio. È opposto al segno dello Scorpione.

Il metallo associato al segno è il rame, le pietre associate sono quelle di colore nero, rosa o verde, come il quarzo rosa, la rodocrosite, lo smeraldo, l'opale e l'ossidiana.

I colori del segno sono il verde, il celeste, il nero e il rosa, le specie vegetali sono la rosa e il mirto. Il suo giorno fortunato è il venerdì.

L'astrologia occidentale ritrae le persone con dominanti in questo segno zodiacale come legate agli aspetti più terreni dell'esistenza. Sofisticate ma pragmatiche, sono legate alla casa e ai beni materiali e affettivi. Lente ma costanti, amano i piaceri della vita (la tavola, l'erotismo) e sono dotate di senso dell'umorismo. In quanto governati da Venere, sono attratti dal mondo delle arti e della musica, a sono molto portati alle pratiche artistiche in genere.

Il sole si può trovare nel segno del toro circa nel periodo che va dal 21 aprile al 20 maggio[1]. Il periodo esatto varia di anno in anno e per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ toro su Treccani online.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

astrologia Portale Astrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astrologia