Ariete (astrologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ariete
Simbolo dell'Ariete
Elemento Fuoco
Qualità Cardinale
Domicilio Marte e Plutone
Esaltazione Sole
Esilio Venere
Caduta Saturno
Ariete rappresentato in un libro di astrologia del XV secolo

L'Ariete è il primo segno zodiacale dell'astrologia occidentale e dell'astrologia indiana; in sanscrito e in hindi è chiamato मेष (meṣa) che significa ariete. In entrambe le tradizioni l'Ariete è un segno cardinale e di fuoco, governato da Marte e opposto al segno della Bilancia.

L'Ariete nell'astrologia occidentale[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'astrologia occidentale in questo segno Marte si trova in domicilio (notturno), il Sole in esaltazione, Venere in esilio, Saturno in caduta. Nella tradizione contemporanea Plutone si trova in domicilio (diurno).

Il suo metallo è il ferro, le sue pietre preziose e minerali sono il diamante, il rubino, l'ametista, pietre rosse in genere, ossidiana, zolfo e pirite. L'animale è l'ariete. I suoi colori: il rosso vermiglio, fuoco, il colore del sangue e di Marte.

La flora: tulipani, gladioli, caprifoglio, nocciolo.

Secondo la teoria astrologica occidentale, le persone con posizioni di rilievo in questo segno zodiacale, che coincide con l'arrivo della primavera e il riaffermarsi della vita dopo la stagione invernale, sono energiche, rapide, impulsive ed entusiaste. Sotto l'influsso di Marte, sono portate più all'azione che alla riflessione e tendono ad affrontare la vita a testa alta.

Il Sole si può trovare nel segno dell'Ariete nel periodo che va dal 21 marzo al 20 aprile[1]. Il periodo esatto varia di anno in anno, e per stabilire la sua posizione nei giorni estremi è necessario consultare le effemeridi.

L'Ariete nell'astrologia indiana[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ariete su Treccani online.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]