Portale:Iran

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Portale Iran
modifica
Flag of Iran.svg

La Repubblica Islamica dell'Iran è un paese mediorientale, situato nel sud-ovest asiatico. Un tempo noto come Persia, l'Iran confina a Ovest con la Turchia e l'Iraq; a Nord con il Turkmenistan, l'Azerbaigian e l'Armenia, oltre al Mar Caspio; a Est con il Pakistan e l'Afghanistan, mentre a Sud è delimitato dal Golfo Persico e dal Golfo dell'Oman. L'Iran, come scrive Pier Luigi Petrillo nel volume Iran edito da Il Mulino nel 2008, è un paese cerniera tra mondo arabo e mondo asiatico pur non appartenendo a nessuno dei due.

Leggi...
Geografia
Vetrina

Il termine Persia indica un territorio che corrisponde all'incirca all'attuale Iran e che nei precedenti periodi storici è stato abitato da una serie di popoli che hanno profondamente influenzato la regione mediorientale e che furono in grado di estendere la loro influenza dall'Europa fino in Asia. Il nome Persia è stato a lungo usato in occidente per riferirsi alla nazione dell'Iran, al suo popolo, o ai suoi antichi imperi...

Immagine in evidenza

Il Riyal è la moneta dell'Iran

Sapevi che...
Persépolis. Darius.jpg

La costruzione di Persepoli iniziò nel 520 a.C. sotto Dario I e durò quasi settant'anni. Il complesso non fu tuttavia mai terminato a causa dell'invasione dell'impero achemenide da parte di Alessandro Magno. La città non fu mai una residenza permanente: il suo scopo era solo quello di ospitare solenni processioni composte dai rappresentanti dei paesi tributari.

In evidenza

SAVAK (Persiano: ساواک , acronimo di سازمان اطلاعات و امنیت کشور Sazeman-e Ettelaat va Amniyat-e Keshvar, Organizzazione nazionale per la sicurezza e l'informazione) erano i servizi segreti Iraniani che operarono tra il 1957 e il 1979.Fu la terribile polizia segreta che la dinastia Pahlavi usò per tenere sotto controllo l'Iran in particolare dopo il governo di Mohammad Mossadeq che aveva tentato di indebolirne il potere, e che era stato deposto da un golpe organizzato dai servizi segreti americani ed inglesi. Si dice fosse l'organizzazione più brutale del medio-oriente a causa delle sue famigerate camere di tortura in cui gli oppositori politici, in particolare comunisti, venivano sottoposti a ogni tipo di sevizia. Durante gli ultimi quindici anni di governo dello Shah, sotto il comando del colonnello Nimatullah Nasiri, arrivò a impiegare 60000 agenti.

Storia dell'Iran
Società

Il calendario persiano, noto anche come calendario di Jalaali o calendario iraniano, è un calendario solare utilizzato correntemente nell'Iran e nell'Afghanistan. Esso stabilisce quali sono gli anni bisestili non mediante una regola numerica, ma sulla base dell'osservazione dell'equinozio di primavera.

Questo calendario, poco noto nel mondo occidentale, è uno dei più accurati, anzi il più accurato fra quelli di largo uso: mentre il calendario gregoriano presenta un errore di un giorno ogni 3.226 anni, il calendario persiano necessita una correzione ogni 141.000 anni. Esso infatti individua gli anni bisestili (anni di 366 giorni) con un sofisticato procedimento di intercalazione; inoltre fissa l'inizio dell'anno in un fenomeno naturale, il verificarsi dell'equinozio di primavera da osservare di anno in anno con osservazioni astronomiche.

Religioni

Portali collegati
Iran - Novità
  • Per le successioni dei sovrani e dei presidenti, si caldeggia l'utilizzo del template {{Box successione}}
Biografia in evidenza
Reza Shah Pahlavi.jpg

Reza Pahlavi (in persiano: رضا پهلوی), nato il 16 marzo 1877 e chiamato Reza Scià il Grande dopo la sua morte, fu Scià di Persia(poi Iran) dal 15 dicembre 1925 al 16 settembre 1941. Morì il 26 luglio 1944. Nel febbraio del 1921, Reza Khan Mirpanj (رضا خان میرپنج), questo era il suo nome e grado, compì un colpo di stato assieme a Seyyed Zyadeddin Tabatabai, che divenne il primo ministro. Reza era un comandante militare che era salito nei ranghi fino a comandare la Brigata Cosacca addestrata dai Russi, diventando noto come Reza Khan Sardar Sepah (رضا خان سردار سپه). Successivamente (aprile 1921), divenne ministro della guerra. Lo Scià Ahmad Qajar infine, lo nominò suo primo ministro il 26 ottobre 1923, prima di venire deposto. Il suo dominio venne formalizzato quando venne proclamato Scià dall'Assemblea iraniana il 12 dicembre 1925. Egli prestò giuramento imperiale il 15 dicembre 1925, divenendo così il primo Scià della dinastia Pahlavi.

Citazioni tratte da P.L. Petrillo, Iran, Il Mulino 2008
« L'Islam o è politica o non è nulla [...] la guerra è una benedizione per il mondo e per ogni nazione [...] una religione senza guerra è zoppa [...] Allah ordina agli uomini di condurre una guerra e uccidere [...] i nostri giovani combattenti sanno che l'uccisione degli infedeli è uno dei compiti più nobili che Allah affida all'umanità »
(Ruhollāh Mosavi Khomeyni)
« Se un giorno il mondo islamico si doterà anch'esso di armamento quale quello che oggi possiede Israele, allora la strategia degli imperialisti entrerà in stallo perché l'impiego di anche un solo ordigno nucleare su Israele distruggerà ogni cosa. Sebbene il mondo islamico non abbia alcuna intenzione di nuocere non è irrazionale prendere in considerazione ogni eventualità »
(Ali Akbar Hāshemi Rafsanjāni)
« L'Iran non si piegherà alle pressioni o alle minacce. I Paesi impegnati in questi giorni alla definizione della nuova risoluzione con cui il consiglio di sicurezza delle nazioni Unite adottino una soluzione più logica, perché il linguaggio delle minacce rende solamente la questione più complicata. L'Iran ha già acquisito capacità scientifiche nucleari e non abbandonerà ai suoi diritti sanciti a livello internazionale: questo è un fatto che la controparte prima o poi deve accettare »
(Hamid Reza Asefi, portavoce del Ministero degli Esteri)
Iran - Elenchi
Categorie di riferimento
Progetti

Attualmente non è in corso alcun progetto

Cosa c'è da fare...
  • Traduzione di Bakhsh (da lingua inglese)
Portali dei paesi dell'Asia
Armenia · Azerbaigian · Bangladesh · Birmania · Bhutan · Cina · Cipro · Corea del Sud · Filippine · Georgia · Giappone · India · Iran · Kazakistan · Libano · Russia · Vietnam
Altri continenti
AfricaAntartideArtideEuropaOceania