Piallatrice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una piallatrice

La piallatrice per metalli è una macchina utensile ad asportazione di truciolo, con moto di lavoro posseduto dal pezzo e moto di alimentazione posseduto dall'utensile.

È una macchina a portale, di grandi dimensioni, con due montanti, una traversa fissa ed una mobile, dotata di uno o più utensili monotaglienti atti a spianare o sagomare superfici continue di pezzi aventi grandi dimensioni con tolleranze molto ristrette (0,02 mm).

Il pezzo da lavorare viene fissato ad una tavola mobile, dotata di moto rettilineo alternativo e di grande corsa. La corsa di ritorno a vuoto generalmente è più rapida di quella di andata di lavoro, in modo da ridurre i tempi di lavorazione.

Il carrello portautensili è posizionato sulla traversa mobile, e comanda l'avanzamento dell'utensile. I carrelli sulla traversa possono essere più di uno, e ci possono essere dei carrelli anche sui montanti, per la lavorazione delle facce laterali.

In alcuni casi ancora oggi vengono impiegate le piallatrici al posto dei moderni centri di lavoro (macchine a montante mobile - macchine a portale) dato il loro basso costo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

scienza e tecnica Portale Scienza e tecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienza e tecnica