Giunto omocinetico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Animazione di un giunto omocinetico

Un giunto omocinetico è un qualunque dispositivo, scollegabile, di trasmissione del moto rotatorio tra due alberi (o altri elementi rotanti) che mantenga costante nel tempo e pari a 1 il rapporto di trasmissione.

Il rapporto di trasmissione è definito come:

i=\frac{\omega_1}{\omega_2}

dove \omega_1 e \omega_2 sono, rispettivamente, la velocità angolare in uscita e quella in ingresso.

In pratica, la velocità angolare dei due alberi collegati risulta uguale istante per istante.

Realizzazioni e utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Ne esistono svariati tipi, dai più semplici, che collegano rigidamente due alberi disposti sullo stesso asse di rotazione, ai più complessi che trasmettono il moto tra alberi disallineati e in moto relativo (cioè i cui assi di rotazione, formano un angolo che varia nel tempo). In particolari condizioni due giunti cardanici in serie possono essere usati per creare un giunto omocinetico.

Ad esempio, nelle automobili a trazione anteriore, giunti di questo tipo sono utilizzati per connettere i semiassi ai mozzi delle ruote sterzanti da un lato e al differenziale dall'altro, il che rende possibile per il moto relativo, consentito dalla sospensione, tra il gruppo mozzo-ruota e il telaio.

Esiste un nuovo tipo di giunto omocinetico, brevettato di recente, che consente sia di trasmettere il moto da un albero ad un altro che di trasmettere forze di spinta o trazione assiale; viene chiamato giunto omocinetico reggispinta o Sigmadrive. È utilizzato prevalentemente nelle imbarcazioni con sistema di propulsione in linea d'asse come antivibrante o correttore angolare[senza fonte].

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ingegneria