Progetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando aiuto sui progetti di Wikipedia, vedi Wikipedia:Progetto.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la rivista di architettura, vedi Il Progetto (rivista).

Con il termine progetto, nelle scienze applicate, si identifica il complesso di attività correlate tra loro, sotto il nome di progettazione e per mano di un progettista, finalizzate a creare percorsi e/o prodotti o a realizzare servizi rispondenti a obiettivi specifici determinati.

In un progetto su commissione con valore legale, i criteri di esecuzione, controllo e completamento in termini di tempi, costi e qualità, sono definiti in un contratto.

Il termine deriva dal latino proiectum, participio passato del verbo proicere, letteralmente traducibile con gettare avanti; il che spiega anche l'assonanza etimologica dei verbi italiani proiettare e progettare.

Il termine progetto è strettamente associato a quello di gestione del progetto che deriva dal termine inglese project management. Uno dei padri storici del project management è Russel D. Archibald.

Nel governo del territorio e dell'ambiente, in senso generale, il progetto è un modello preventivo, realizzativo e gestionale, di un intervento che si intende realizzare.

« Mandare avanti un progetto, come indica la derivazione della parola significa estrarre da se un'idea in modo tale che essa acquisti una propria autonomia e sia realizzata non soltanto dagli sforzi di chi l'ha originata ma anche da quelli indipendenti dal proprio Io. »
(Czeslaw Milosz)

Articolazione tipica di un progetto[modifica | modifica sorgente]

Di solito un progetto, inteso come complesso di attività interdipendenti, prevede:

  • obiettivi specifici, ragionevolmente raggiungibili ed eventualmente interconnessi con altri obiettivi o progetti;
  • vincoli temporali per il suo completamento;
  • vincoli economici per il suo sviluppo;
  • un insieme di risorse umane e strumentali assegnate e adeguate alle difficoltà del progetto;
  • una organizzazione interna con una chiara assegnazione dei ruoli, divisione dei compiti e una struttura di governo del progetto (nei progetti più grandi di solito viene creato un comitato di guida e controllo detto anche steering committee)
  • oggetti e/o i servizi da rilasciare (i cosiddetti deliverable necessari al raggiungimento gli obiettivi) ben definiti e descritti in documenti quali capitolati e/o contratti;
  • articolazioni del progetto in fasi (es: progettazione, esecuzione, test, ecc.) in cui sono definite le interfacce, i vincoli esterni (dipendenze da eventi non controllabili internamente al progetto e condizioni al contorno di cui tener conto) e le responsabilità (chi fa che cosa entro quando);
  • una pianificazione che definisce:
    • le date di partenza/termine di ciascun'attività;
    • l'assegnazione delle risorse alle attività su cui è articolato il progetto;
    • le interdipendenze tra le attività del progetto;
    • l'esplosione fino a un sufficiente (ma non esasperato) livello di dettaglio delle attività (i cosiddetti task);
    • le date di rilascio dei principali oggetti (o gruppo di oggetti) intermedi (i cosiddetti milestone);
    • la data di completamento del progetto;
  • un insieme di strumenti per controllare l'avanzamento del progetto rispetto agli obiettivi, sia in termini di tempo, che di costo che di deliverable rilasciati (strumenti di consuntivazione, Earned Value Analysis, ecc.).
progetto di una rete

I progetti più critici e importanti di solito prevedono anche:

  • un piano dei rischi (che indica anche le appropriate azioni di riduzione/mitigazione dei rischi individuati);
  • un piano della qualità (che definisce le strategie e i criteri per assicurare l'aderenza dei prodotti/servizi rilasciati ai requisiti stabiliti).

Fattori di successo di un progetto[modifica | modifica sorgente]

In definitiva, nel caso che gli obiettivi assegnati siano sufficientemente impegnativi e/o critici, per garantire il successo del progetto è necessario disporre di risorse umane adeguate in termini qualitativi e quantitativi, ma anche tecniche e finanziarie, nonché di chiarezza riguardo ai seguenti aspetti:

  • contesto e settore (es. edilizia, informatica ecc.) a cui si riferisce il progetto
  • obiettivi (requisiti e prestazioni dei prodotti e/o servizi che deve rilasciare il progetto)
  • responsabilità (intesa come distribuzione dei compiti: chi, che cosa, entro quando)
  • tempo (inizio, durata)
  • costo (prestabilito)
  • qualità (intesa come aderenza ai requisiti ed alle prestazioni richieste)

Le metodologie e le tecniche per la gestione di un progetto vanno sotto il nome di project management, voce alla quale si rimanda per maggiori dettagli.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]