Pavel Josef Šafařík

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pavel Josef Šafařík

Pavel Josef Šafařík (Kobeliarovo, 13 maggio 1795Praga, 26 giugno 1861) è stato uno scrittore slovacco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Insieme a František Palacký pubblicò, in lingua ceca, lo scritto anonimo Gli inizi della prosodia ceca (1818), prima presa di posizione, nello spirito preromantico, contro il classicismo della vecchia generazione e a favore di una nuova letteratura patriottica e ri­voluzionaria.

Fra le altre opere di Safarik, propugnatore dell'ideale panslavistico (ossia della reciproca assistenza tra le stirpi slave nella lotta per la libertà), ricordia­mo la Storia della lingua e della letteratura slava secondo tutti i dialetti (in tedesco, 1826), le Antichità slave (in ceco, 1837), vasto quadro della cultura unitaria della Slavi a primordiale, e Etnografia slava (1843).

Opere[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 106968086 LCCN: n85227942