Juraj Jánošík

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il fuorilegge e leggenda slovacca

Juraj Jánošík, talvolta italianizzato in Giorgio Giovannini (Terchová, 25 gennaio 1688Liptovský Mikuláš, 17 marzo 1713), è stato un fuorilegge slovacco ed è considerato l'eroe nazionale slovacco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Crebbe nella famiglia di un ricco agricoltore di Terchová. Nell'anno 1706 si arruolò nell'esercito di Francesco II Rákóczi. Dopo la sconfitta nella battaglia vicino a Trenčín prestò servizio nell'esercito dello zar nel castello di Bytča, dove incontrò Tomáš Uhorčík. Poiché trafficava cavalli dalla Polonia facendo base sui Monti Tatra dividendo i guadagni con le famiglie circostanti, è noto anche come il Robin Hood slovacco.

Catturato per la prima volta nell'ottobre 1712 e chiuso nella prigione di Hrachov riuscì a scappare corromependo le guardie, quindi di nuovo nel 1713 nel villaggio di Klenovec dopo essere stato denunciato: fu allora impiccato all'età di venticinque anni a Liptovský Mikuláš sul patibolo di Šibeničky.

Jánošík nella letteratura slovacca[modifica | modifica sorgente]

Statua di Giovannini in Terchová

Jánošík nel cinema[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Martin Votruba, Jánošík (1921) in Slovak Studies Program, University of Pittsburgh. URL consultato l'8 luglio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Jaroslav Jerry Siakeľ (regista, 1921) Jánošík. Videoclip.
  • Martin Frič (regista, 1935) Jánošík. Videoclip.
La ragazza di Giovannini

Controllo di autorità VIAF: 13107702 LCCN: n87923714