Oscar Handlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Oscar Handlin (Brooklyn, 29 settembre 1915Cambridge, 20 settembre 2011) è stato uno storico statunitense. La sua opera è incentrata sul tema degli immigrati negli Stati Uniti e sulla loro influenza culturale[1].

Grazie alla sua opera The Uprooted gli fu assegnato, nel 1952, il Premio Pulitzer per la storia[2].

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Pensiero[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Richard L. Bushman et. al. (a cura di), Uprooted Americans: Essays to Honor Oscar Handlin, Little, Brown & Company, 1980, ISBN 978-0-316-11810-1.
  • (EN) David J. Rothman, The Uprooted: Thirty Years Later in Reviews in American History, vol. 10, nº 3, settembre 1982, pp. 311-319.
  • (EN) Reed Ueda, Immigration and the moral criticism of American history: The vision of Oscar Handlin in Canadian Review of American Studies, vol. 21, nº 2, 1990, pp. 183-202.
  • (EN) Rudolph J. Vecoli, Contadini in Chicago: A Critique of The Uprooted in Journal of American History, vol. 51, nº 3, dicembre 1964, pp. 404-417.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Handlin, Oscar in The Columbia Electronic Encyclopedia, 6th ed.
  2. ^ The Pulitzer Prizes - History

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 13408552