Ordine dell'Elmo di Ferro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine dell'Elmo di Ferro
Orde van de IJzeren Helm van Hessen-Kassel.jpg
Due edizioni dell'Ordine dell'Elmo di Ferro. A destra quella del 1815
Flag of Hesse.svg
Granducato d'Assia
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Status cessato
Istituzione Kassel, 18 marzo 1814
Primo capo Guglielmo I d'Assia
Cessazione Kassel, 3 ottobre 1866
Ultimo capo Federico Guglielmo d'Assia
Gradi Cavaliere di Gran Croce
Cavaliere di I Classe
Cavaliere di II Classe
Precedenza
Ordine più alto Ordine di Guglielmo
Ordine più basso -
D-HES-Order Iron Helmet.png
Nastro dell'Ordine

L'Ordine dell'Elmo di Ferro fu un Ordine del Principato Elettorale dell'Assia e poi dell'omonimo Granducato.

Esso venne creato il 18 marzo 1814 dal Principe Elettore Guglielmo I d'Assia, il quale lo distribuì come ricompensa per i valorosi soldati assiani battutisi contro l'invasione napoleonica. Esso venne fondato in 3 classi di benemerenza:

  • Cavaliere di Gran Croce
  • Cavaliere di I Classe
  • Cavaliere di II Classe

La decorazione della medaglia consisteva essenzialmente in una croce di Brabante (o croce pomata) smaltata di nero riportante in centro un elmo di ferro aperto e posto di fronte. Ai lati dell'elmo, sui bracci della croce, si trovavano rispettivamente le lettere "W" e "K" (per "Wilhelm Kurfuerst", Guglielmo Principe Elettore). Nel braccio sottostante l'elmo si trovava la data d'istituzione dell'ordine "1814".

I Cavalieri di II Classe portavano un bottone a medaglia sull'occhiello della giacca, i Cavalieri di I Classe portavano la medaglia sulla parte sinistra del petto, mentre le gran croci portavano l'onorificenza appesa al collo tramite un nastro.

La medaglia subì un ulteriore cambiamento nel 1815 quando la croce divenne una croce patente, continuando comunque a mantenere tutte le prerogative della versione precedente.

Per le proprie forme, per il significato e per il periodo di conferimento, essa può essere considerata il diretto predecessore della ben più famosa Croce di Ferro tedesca che diventerà una delle principali onorificenze militari prussia, imperiali e verrà largamente recuperata nel periodo nazista dal Terzo Reich.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Maximilian Gritzner, Handbuch der Ritter- und Verdienstorden aller Kulturstaaten der Welt innerhalb des XIX. Jahrhunderts. Auf Grund amtlicher und anderer zuverlässiger Quellen zusammengestellt. (Leipzig, 1893)