Ordine militare di Massimiliano Giuseppe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine militare di Massimiliano Giuseppe
Militär-Max-Joseph-Orden
Grootkruis Militaire Max Joseph Orde.jpg
Insegna della Gran Croce dell'Ordine Militare di Massimiliano Giuseppe
Flag of Bavaria (striped).svg
Regno di Baviera
Tipologia Ordine cavalleresco militare
Motto VIRTUTI PRO PATRIA
Status cessato
Istituzione Monaco di Baviera, 1 gennaio 1806
Primo capo Massimiliano I di Baviera
Cessazione Monaco di Baviera, 1918
Ultimo capo Ludovico III di Baviera
Gradi Cavaliere di Gran Croce
Commendatore
Cavaliere
Precedenza
Ordine più alto Reale ordine di San Giorgio per la difesa dell'Immacolata Concezione
Ordine più basso Ordine al merito della corona bavarese
Ord.Max-Jos.PNG
Nastro dell'ordine
Fronte e retro della medaglia
Luigi II, Re di Baviera, con l'abito dell'Ordine Militare di Massimiliano Giuseppe

L'ordine militare di Massimiliano Giuseppe (in tedesco: Militär-Max-Joseph-Orden) fu la più alta onorificenza, puramente militare, del Regno di Baviera. Esso venne fondato il 1º gennaio 1806 da Massimiliano I Giuseppe di Baviera, primo re di Baviera. L'ordine era suddiviso in tre classi:

  • Cavaliere di gran croce (Großkreuz)
  • Commendatore (Kommandeurkreuz)
  • Cavaliere (Ritterkreuz).

Coloro che pur ricevendo l'onorificenza non erano nobili, venivano nobilitati all'atto di consegna dell'insegna col titolo di "cavaliere", ma tale titolo era concesso a vita solo alla persona fisica del ricevente e non trasmissibile ai suoi discendenti.

L'ordine cadde in disuso a partire dal 1918, cioè col crollo della monarchia bavarese dopo la prima guerra mondiale. Malgrado questo, l'ordine continuò ad essere concesso sino al 1922.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia consisteva in una croce maltese d'oro bordata di bianco con delle sfere ad ogni singola punta della croce. Il medaglione centrale, d'oro bordato di blu, era completato dal monogramma di Massimiliano Giuseppe ("MJK") col motto latino dell'ordine, "Virtuti pro patria", sul retro, entrambi in oro. Sopra tutto, stava la corona reale d'oro.

I cavalieri portavano la decorazione sul petto, i commendatori avevano il privilegio di poterla portare al collo, sospesa da un nastro, mentre i cavalieri di gran croce disponevano, oltre della fascia trasversale da portarsi dalla spalla sinistra al fianco destro, anche di una placca, che consisteva in una stella ad otto punte in argento (intercalate da cinque raggi), al centro della quale si trovava il motto "Virtuti pro patria".

Il nastro dell'ordine era nero moiré bordato da fasce bianche e azzurre.

Cavalieri notabili[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Bayerisches Kriegsarchiv: "Bayerns Goldenes Ehrenbuch", gewidmet den Inhabern der höchsten bayerischen Kriegs-auszeichnungen aus dem Weltkrieg 1914/18, München 1928
  • Rudolf von Kramer, Otto Freiherr von Waldenfels und Dr. Günther Freiherr von Pechmann: Virtuti Pro Patria: Der königlich bayerische Militär-Max-Joseph-Orden, München 1966
  • Jörg Nimmergut, Deutsche Orden, Wilhelm Heyne Verlag, München 1979.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]