Ordine al merito di San Michele

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine al merito di San Michele
Orden vom Heiligen Michael
Teutonic Knights Arms.svg Flag of Bavaria (striped).svg
Arcidiocesi di Colonia, Regno di Baviera
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Motto VIRTUTI; P (Principi) F (Fidelis) F (Favere) P (Patriae
Status cessato
Istituzione Colonia, 1721
Primo capo Giuseppe Clemente di Baviera
Cessazione Monaco di Baviera, 1918
Ultimo capo Ludovico III di Baviera
Gradi Cavaliere di Gran Croce
Commendatore
Cavaliere
Precedenza
Ordine più alto Ordine al merito della corona bavarese
Ordine più basso Ordine al merito militare di Baviera
OrderofSt.MichaelMerit.gif
Nastro dell'ordine

L'ordine al merito di San Michele (originariamente ordine di San Michele) fu un ordine cavalleresco fondato nell'ambito dell'arcivescovato di Colonia e successivamente passato al regno di Baviera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

San Michele arcangelo, patrono dell'Ordine, nell'atto di uccidere il demonio

L'ordine al merito di San Michele venne fondato nel 1721 dal principe elettore Giuseppe Clemente di Baviera, arcivescovo di Colonia nonché vescovo di Frisinga, Ratisbona, Liegi, Hidelsheim e Berchtesgaden. Esso nacque prevalentemente come ordine a sfondo religioso, realizzato per ricompensare i benemeriti verso la diocesi.

Con la secolarizzazione del principato vescovile di Colonia, però, l'ordine perse ogni valore legato all'arcidiocesi e passò ufficialmente al discendente più prossimo di Giuseppe Clemente di Baviera, ovvero il re Massimiliano I di Baviera che lo accolse tra i propri ordini di collazione regia l'11 settembre 1808. Tale atto, venne successivamente sottoscritto anche da papa Pio VII in quanto esso, ad ogni modo, rimaneva un ordine di fondazione e pertinenza religiosa. Il pontefice, infatti, con decreto del 5 febbraio 1802 aveva garantito a tutti i sacerdoti insigniti, il titolo di prelato domestico di Sua Santità.

Sotto il regno di Luigi I di Baviera, l'ordine ottenne la qualifica di ordine al merito di San Michele (1837) e sotto Ottone I di Baviera venne riorganizzato (1887).

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine disponeva originariamente di 3 gradi di benemerenza:

  • Cavaliere di Gran Croce
  • Commendatore
  • Cavaliere

Il 24 giugno 1855, re Massimiliano II di Baviera ampliò il numero dei gradi portandoli a cinque:

  • Cavaliere di Gran Croce
  • Gran Commendatore
  • Commendatore
  • Cavaliere di I classe
  • Cavaliere di II classe

Insegne[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia dell'ordine consisteva in una croce smaltata di blu scuro e bordata d'oro, con al centro un grande medaglione rappresentante in rilievo l'episodio di San Michele arcangelo che sconfigge il demonio. La decorazione è sostenuta al nastro tramite una corona reale in oro.

Il nastro dell'ordine è blu scuro con una fascia rosa su ciascun lato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]