Ordine al merito della corona bavarese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine al merito della corona bavarese
Verdienstorden der Bayerischen Krone
Ridder in de Orde van Verdienste van de Beierse Kroon.jpg
La medaglia del'Ordine al merito della corona bavarese
Flag of Bavaria (striped).svg
Regno di Baviera
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Motto VIRTUS ET HONOS
Status cessato
Istituzione Monaco di Baviera, 19 marzo 1808
Primo capo Massimiliano I di Baviera
Cessazione Monaco di Baviera, 1918
Ultimo capo Ludovico III di Baviera
Gradi Cavaliere di Gran Croce
Commendatore
Cavaliere
Precedenza
Ordine più alto Ordine militare di Massimiliano Giuseppe
Ordine più basso Ordine al merito di San Michele
Order of Merit of the Bavarian Crown - ribbon bar.png
Nastro dell'ordine

L'ordine al merito della corona bavarese (in tedesco Verdienstorden der Bayerischen Krone), detto anche ordine civile bavarese o ordine al merito civile della corona bavarese, fu un ordine cavalleresco creato nell'ambito del regno di Baviera.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine al merito della corona bavarese venne creato con decreto del 19 marzo 1808 per volontà del re Massimiliano I di Baviera, con l'intento di ricompensare i civili di qualsiasi classe sociale che si fossero distinti per il proprio impegno civile in Baviera, fossero essi cittadini o stranieri. Essa si rifaceva ad una precedente onorificenza concessa dal Palatinato di Baviera e successivamente caduta in disuso, la "medaglia del Leone del Palatinato", che vantava i medesimi propositi di concessione. Essa era inoltre la controparte civile dell'Ordine militare di Massimiliano Giuseppe, che poteva essere concesso solo ai militari. I non nobili insigniti di questa onorificenza ricevevano il titolo di cavaliere.

In un primo momento l'onorificenza venne concessa in tre sole classi di benemerenza (gran croce, commendatore e cavaliere), ma Massimiliano II di Baviera vi aggiunse successivamente una quarta classe:

  • cavaliere di gran croce
  • gran commendatore
  • commendatore
  • cavaliere
La stella dell'Ordine

Per ciascuno dei gradi vi era un determinato numero di membri accettabili. La gran croce ammetteva solo 12 insigniti, 24 erano i commendatori e 100 i cavalieri. Con la revisione dello statuto dell'8 ottobre 1817, i numeri furono portati a 24 per le gran croci, 40 per le commende e 160 per i cavalierati. Altri numeri vennero riservati dal 24 maggio 1855 ai gran commendatori.

Insegne[modifica | modifica wikitesto]

L'insegna dell'ordine consisteva in una croce di Malta ad otto bracci smaltati di bianco, bordati d'oro e legati da una corona d'alloro retrostante. Al centro si trovava un medaglione losangato di bianco e blu (stemma della Baviera) e sormontato dalla corona regale in oro, il tutto circondato da un anello smaltato di rosso con impressa in oro la frase VIRTUS ET HONOS ("Virtù ed onore", secondo la dicitura antica). Sul retro del medaglione, invece, si trovava la figura di Massimiliano I, fondatore dell'ordine, circondato dalla scritta MAX[IMILIANUS] JOS[EPHUS] BOJOARIAE REX, sempre in dicitura antica.

Le classi più alte disponevano anche di una placca da apporsi sul petto, corredata da una fascia trasversale.

Il nastrino dell'ordine era azzurro con una striscia bianca su ciascun lato.

Insigniti notabili[modifica | modifica wikitesto]