Marca Orientale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Stato storico}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Questa voce è parte della serie
Storia dell'Austria
Austria coat of arms official.svg


La Marca Orientale, corrisponde all'odierna Alta e Bassa Austria, Stiria e Carinzia, deriva dal tedesco Ostmark. Venne istituita da Carlo Magno come marca di confine nell'VIII secolo, per proteggere i confini dalle popolazioni slave estranee all'Impero carolingio.

La marca fu per tutto il Medioevo scenario di guerre, invasioni e battaglie; conobbe un grande sviluppo sotto la bavarese dinastia dei Babenberg, che eleva la Marca Orientalis a Ducato. Segnò per tutto l'arco della sua esistenza il confine tra il mondo occidentale franco, e quello orientale slavo; proprio grazie a questa sua posizione al centro dell'Europa divenne luogo di grandi attività commerciali tra occidente e oriente, e punto di incontro tra le varie popolazioni e culture.

Elenco dei margravi della Marca Orientale (965-1135)[modifica | modifica sorgente]

Passa definitivamente ai margravi di Lusazia.
Medioevo Portale Medioevo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medioevo