Regnum Teutonicorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno dei Franchi orientali
in arancione il regno e in giallo altri territori dipendenti
Regno dei Franchi orientali in arancione il regno e in giallo altri territori dipendenti - Stemma
Regno dei Franchi orientali in arancione il regno e in giallo altri territori dipendenti - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Regnum Francorum orientalium
Nome ufficiale Regnum Teutonicorum
Lingue ufficiali latino
Lingue parlate tedesco, nei dialetti basso-tedesco e Alto tedesco antico e, in misura minore, il Basso francone e l'alemanno, incrementate dopo il trattato di Mersen.
Capitale
Politica
Forma di Stato elettivo nell'ambito della famiglia dei carolingi sino al 911 circa, poi elettivo tra i maggiorenti del regno.
Forma di governo
re dei Franchi orientali elenco di re franchi
Nascita 843 con Ludovico II il Germanico
Causa Trattato di Verdun, dove pur rimanendo formalmente un impero lo stato venne diviso in tre regni, ognuno col proprio re.
Fine 962 con Ottone I
Causa incoronazione a imperatore del Sacro Romano Impero di Ottone I, il 2 febbraio del 962
Territorio e popolazione
Bacino geografico Europa centrale corrispondente all'incirca all'insieme della repubblica di Germania, la Repubblica Ceca, l'Austria e il nord della Svizzera
Territorio originale all'incirca la Germania Occidentale e il nord della Svizzera
Religione e società
Religione di Stato cattolica
Evoluzione storica
Preceduto da Charlemagne autograph.svg Impero Carolingio
Succeduto da Banner of the Holy Roman Emperor (after 1400).svg Sacro Romano Impero Germanico

Il Regnum Francorum orientalium o regno dei Teutonici o regno di Germania fu la terra che spettò a Ludovico II il Germanico, col trattato di Verdun, dell'843, che divise l'impero (il regno dei Franchi) in tre parti:

Nell'870, col trattato di Mersen, Ludovico II ottenne la maggior parte dei territori della Lotaringia (ad esclusione del regno d'Italia); i confini tra regno occidentale e regno orientale furono portati all'incirca ai fiumi Mosella e Rodano. Ai ducati su menzionati fu aggiunto anche quello di Lotaringia, mentre i regni di Borgogna e di Provenza mantenevano una certa indipendenza dal re dei Franchi orientali.

Questa divisione in ducati del territorio durò, anche con il Sacro Romano Impero Germanico, sino alla scomparsa della dinastia degli Hohenstaufen.

Comunque con l'incoronazione a Imperatore di Ottone I, che riuniva le corone del regno dei Franchi orientali, di quello delle due Borgogne e di quello d'Italia, il titolo di imperatore del Sacro Romano Impero, prese il sopravvento e poi fu usato il termine re dei Romani, per indicare sia il re d'Italia che il re dei Teutoni o di Germania, prima di essere incoronato imperatore, o l'erede al trono quando l'imperatore era ancora in vita.
Re dei Romani era anche il re di Germania eletto dai Principi elettori tedeschi prima che fosse incoronato imperatore dal papa.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sacro Romano Impero.

Storia del regno[modifica | modifica sorgente]

Dopo che, nell'840, l'imperatore, Ludovico il Pio era morto, i tre figli superstiti non riuscirono a mettersi d'accordo sulla spartizione del regno e cominciarono a farsi la guerra sino a che, Lotario I, il maggiore dei tre e erede del titolo di imperatore fu sconfitto e, nell'842, dovette rifugiarsi a Lione. Allora Lotario I accettò di incontrare i suoi due fratelli, Ludovico II il Germanico e Carlo il Calvo, su un'isola della Saona, vicino a Mâcon, dove fu stipulata una tregua, che portò, l'anno dopo, al trattato di Verdun, che come abbiamo visto sopra portò alla divisione dell'impero in tre regni:

  • il regno dei Franchi occidentali, a Carlo il Calvo.
  • il regno di Lotaringia, all'imperatore Lotario I.
  • il regno dei Franchi orientali, a Ludovico il Germanico.

Ludovico il Germanico, nell'870, col Trattato di Mersen, ampliò il regno, dopo che, nell'869, era morto Lotario II (la sua discendenza fu considerata illegittima), che dal padre Lotario I aveva ereditato la parte settentrionale del regno di Lotaringia. A Ludovico andò tutta la parte orientale, mentre al fratellastro Carlo il Calvo andò la parte occidentale.

Alla morte di Ludovico il Germanico, nell'876, i suoi tre figli si divisero il regno:

Carlomanno, nell'877, alla morte della zio, Carlo il Calvo, ottenne il titolo di re d'Italia.
Poco prima della sua morte Carlomanno, nell'879, lasciò il regno d'Italia al fratello Carlo il Grosso, mentre la Baviera passò a Ludovico il Giovane, assieme al titolo di re dei Franchi orientali; titolo che, nell'882, alla morte di Ludovico, senza eredi diretti, passò, unitamente a tutti i territori, al più giovane dei figli di Ludovico il Germanico, Carlo il Grosso, che nell'881, era stato eletto imperatore e che nell'884, alla morte di Carlomanno II di Francia, fu eletto anche re dei Franchi occidentali, per cui per circa tre anni, sino all'887, l'impero carolingio fu riunito in un'unica entità, sotto la guida del re dei Franchi orientali, Carlo il Grosso.

Quando, nell'887, Carlo il Grosso fu esautorato, divenne re dei Franchi orientali un figlio illegittimo di Carlomanno di Baviera, Arnolfo di Carinzia, che agli occhi degli altri re di quello che fu l'impero carolingio manteneva una certa supremazia e che nell'896 fu eletto imperatore.
Alla sua morte, nell'899, gli successe come re dei Franchi orientali, il figlio, un bambino, Ludovico IV il Fanciullo, che fu l'ultimo dei carolingi sul trono dei Franchi orientali.

Alla morte di Ludovico il Fanciullo, nel 911, quando venne eletto re dei Franchi orientali, da un'assemblea di nobili Franchi, Sassoni, Alamanni e Bavari, il duca di Franconia, Corrado, si iniziò a usare il termine di rex teutonorum per indicare il re dei Franchi orientali.

Dopo di lui, seguì la dinastia ottoniana, il cui regno è comunemente considerato l'inizio del Sacro Romano Impero. Enrico I di Sassonia regnò dal 919 al 936 e gli successe il figlio, Ottone I, che regnò dal 936 al 962, anno in cui fu coronato imperatore, e continuò a regnare sino al 973.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Sacro Romano Impero#Cronologia.

Elenco dei reges Teutonicorum (re di Germania)[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Elenco di re e imperatori tedeschi.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • René Poupardin, I regni carolingi (840-918), in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 583–635
  • C. W. Previté-Orton, L'Italia nel X secolo, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 662–701
  • Louis Halphen, "Il regno di Borgogna", cap. XXV, vol. II (L'espansione islamica e la nascita dell'Europa feudale) della Storia del Mondo Medievale, pp. 807–821.
  • Austin Lane Poole, "Germania: Enrico I e Ottone il Grande", cap. IV, vol. IV (La riforma della chiesa e la lotta tra papi e imperatori) in Storia del Mondo Medievale, pp. 84–111.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medioevo Portale Medioevo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medioevo