Mamoru Chiba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mamoru Chiba
Mamoru Chiba nei panni di Tuxedo Kamen
Mamoru Chiba nei panni di Tuxedo Kamen
Universo Sailor Moon
Nome orig. 衛 地場 (Mamoru Chiba)
Lingua orig. Giapponese
Alter ego Tuxedo Kamen
Autore Naoko Takeuchi
Studio Toei Animation
Editore Kodansha
1ª app. 1995
1ª app. in Nakayoshi
Editori it.
app. it. 1995
Voci orig.
Voci italiane
Sesso Maschio
Data di nascita 3 agosto
Abilità
  • Psicometria
Affiliazione Sailor Team
Parenti

Mamoru Chiba (地場 衛 Chiba Mamoru?) è un personaggio del manga e dell'anime Sailor Moon, identità segreta di Tuxedo Kamen (Milord nell'adattmento italiano dell'anime), il personaggio in smoking che aiuta le Guerriere Sailor durante i loro combattimenti. Mamoru è uno studente delle scuole superiori (studente universitario nell'anime) e benché durante il corso della serie non venga mai rivelato cosa studi (nel manga frequenta le scuole superiori Motozabu poi nella quarta saga, Dream, si iscrive all'università di medicina), sembra che abbia ottimi risultati. È il fidanzato della protagonista Usagi Tsukino.

Nell'edizione italiana dell'anime è conosciuto come Marzio, mentre nella prima edizione italiana del manga, edito da Star Comics, è stato inizialmente aggiunto il nome originale come cognome (diventando quindi Marzio Mamoru), per poi ripristinare il nome originale all'inizio del terzo arco narrativo.

Ad inizio serie, Mamoru, così come gli altri personaggi, aveva dimenticato di essere stato il principe Endymion della Terra nella sua precedente vita insieme alla memoria dei suoi primi sei anni dovuto ad un incidente avvenuto il giorno del suo sesto compleanno in cui perirono i suoi genitori. Nonostante ciò continuava a rivivere nei suoi sogni l'immagine della principessa Serenity (reincarnata in Usagi) che lo pregava di ritrovare il cristallo d'argento. Mamoru e Usagi rivelano le rispettive identità segrete nell'episodio 34 della prima serie, e diventano una coppia a tutti gli effetti, soltanto nella seconda serie, fine della prima nel manga.

All'inizio della storia, lui e Usagi si stavano molto antipatici tant'è che lui la chiamava ironicamente Odango atama (Testolina Buffa nell'adattamento italiano dell'anime) ovvero "testa con i dango" per via della sua pettinatura i cui chignon ricordano dei dango, anche se lei non ama questo soprannome. Successivamente, sia nell'anime che nel manga, lei e Mamoru si chiamano rispettivamente Mamo[1] e Usako (sostituito da Usa nel terzo arco narrativo del manga), riferimento che si è ovviamente perso nell'adattamento italiano dell'anime visti i cambi dei nomi[2].

Trasformazioni e aspetti[modifica | modifica sorgente]

Tuxedo Kamen[modifica | modifica sorgente]

Tuxedo Kamen (タキシード仮面 Takishīdo Kamen?), è il travestimento principale di Mamoru, creato per cercare il Cristallo d'Argento e, più tardi, aiutare le Guerriere Sailor nelle loro battaglie. Oltre ad una maschera bianca, porta uno smoking nero (da cui deriva il suo nome) con un mantello dello stesso colore con l'interno rosso, ha anche bastone che usa come un spada che ha inoltre la capacità di allungarsi.
Quest'aspetto del personaggio è conosciuto come Milord nell'addattamento televisivo della serie TV curato da Mediaset, mentre nel doppiaggio del primo film edito da Shin Vision il nome fu tradotto lettearlmente in "Smoking Mascherato". Nei primi capitoli della prima edizione del manga edita da Star Comics il personaggio fu ribattezzato Milord Tuxedo Kamen, mentre nella seconda edizione dell'anime curata dalla GP Publishing il nome è rimasto invariato.

Nel manga, Tuxedo Kamen è inizialmente un ladro che cerca di ottenere il Cristallo d'Argento poiché Princess Serenity nei sogni lo implora di trovarlo: infatti, Luna dice a Usagi di non fidarsi di lui poiché potrebbe essere un nemico, ma lascia perdere quando nota che i due iniziano ad innamorarsi. Tuxedo Kamen salva Sailor Moon molte volte, altre volte invece è Sailor Moon a salvarlo dal pericolo anche se poche volte.

Nell'anime, appare come un personaggio poco sviluppato, senza poteri o attacchi speciali, ma rimane comunque una forte presenza, che aiuta le guerriere lungo la serie. All'inizio Mamoru non è in grado di controllare le sue trasformazioni, e il suo corpo si trasforma automaticamente (e dolorosamente) in Tuxedo Kamen. Nel manga nella seconda serie utilizza un potere speciale "Tuxedo La Smoking Bomber" e nella quarta serie si scopre che custodisce dentro di sé il Golden Crystal.

La sua trasformazione, visibile solo nell'episodio 34, nella serie animata consiste in una breve scena in cui Mamoru estrae una rosa dalla sua tasca, che cambia colore, mentre uno smoking, una maschera e un cappello appaiono su di lui[3]. Al contrario delle trasformazioni delle guerriere sailor, non è implicata alcuna nudità. Nella sua trasformazione in PGSM (apparsa nell'episodio speciale Tuxedo Mask's secret birth), estrae una maschera ed esclama le parole "Tuxedo Power": la sua trasformazione è pari a quelle delle sailor con l'aggiunta di un paio di boxer, in cui viene mostrata la fase di vestizione dello stesso Tuxedo Kamen. Nello stesso episodio Mamoru racconta di aver ricevuto la facoltà di trasformarsi in Tuxedo Kamen quando da bambino incontrò un altro Tuxedo Kamen che gli curò una sbucciatura con un cerotto magico, cerotto che successivamente Mamoru (dopo anni di prove) riesce a trasformare nella maschera che usa per trasformarsi.

Il suo attacco classico è il lancio di una rosa, (la rosa in questione è spesso incantata e ha poteri "magici") e soltanto con la visione del film [Sailor moon R the movie-la promessa della rosa] scopriamo che essa rimanda al primo incontro avuto con Bunny, avvenuto anni prima in ospedale, quando entrambi erano bambini, in occasione della morte dei suoi genitori. La piccola Bunny, vedendolo piangere, gli aveva regalato appunto una rosa rossa per consolarlo, quello stesso fiore che diventerà il suo simbolo anni dopo.

Naoko Takeuchi in una sua lettera ha riferito che non esiste una guerriera Sailor della Terra in quanto ha creato Mamoru, e che il personaggio ha una formula magica: Tuxedo Power! Make-up!

Principe Endymion[modifica | modifica sorgente]

Endymion (エンディミオン Endimion?) era il principe della Terra durante il Silver Millennium. Il principe aveva quattro guardiani, i quattro generali che appariranno al fianco del Regno delle Tenebre, che avevano il compito di proteggerlo, così come le Guardian Senshi facevano con Serenity, principessa della Luna.

Sia il principe che la principessa finirono per innamorarsi, ma gli abitanti della terra e della luna non potevano incontrarsi, vi era inoltre invidia degli abitanti della terra per la longevità di quelli della luna. Sfruttando questo fatto, il Regno delle Tenebre riuscì a creare un conflitto tra le Terra e la Luna. I quattro generali, influenzati come Queen Beryl dall'energia malvagia di Queen Metaria, si schierarono dalla parte del Regno delle Tenebre, ma Endymion si scontrò per ottenere la pace e giurò di proteggere la principessa Serenity. Nel manga, Queen Beryl uccise Endymion sotto gli occhi di Serenity, che si suicidò per il dolore. Nell'anime, invece, Queen Metaria li uccide entrambi mentre Serenity cercava di raggiungere l'amato.

Non è noto molto della vita di Prince Endymion prima della guerra fra la Terra e Luna, se non che gli Shitennoh oltre ad essere i suoi protettori erano anche i suoi migliori amici, e non si hanno notizie sui suoi genitori o se avesse fratelli o sorelle.

Mamoru Chiba non è altro che la reincarnazione del principe nel XX secolo.

Nel manga il principe è una persona molto silenziosa e misteriosa. Mamoru solitamente non si trasforma nel principe Endymion volutamente. È stato vittima di un lavaggio del cervello da parte di Queen Metaria nella prima serie, e viene chiamato "Endou", come un amico di Motoki Furuhata nel manga quando ipnotizza ques'ultimo per convincerlo di essere l'amico. Durante questo periodo, appare come una versione malvagia di Endymion[4].
Nell'anime Mamoru si trasforma in Endymion ogni qual volta che Usagi si trasforma in Serenity (eccezione fatta contro Nehellenia, dove prenderà le sembianza di Endymion mentre Usagi diverrà Eternal Sailor Moon) e come nel manga, indossa un'armatura nera. Da notare che nell'anime Mamoru usi il nome di Endymion anche quando ha l'aspetto di Tuxedo Kamen, nel periodo in cui è sotto il controllo di Beryl e Metaria.
Nella versione live, Endymion indossa un'armatura bianca. I suoi poteri sono più sviluppati, e ha il potere del teletrasporto, come i quattro generali. Quando assimila Queen Metaria nel suo corpo, la sua armatura diventa nera, e indossa alcuni accessori, come gli stessi generali. In questa versione i generali si rivolgono a lui come Master.

King Endymion[modifica | modifica sorgente]

King Endymion ( Re Endymion in Italia) è il secondo aspetto principale di Mamoru, il re del XXX secolo di Crystal Tokyo, marito di Neo-Queen Serenity, e padre di Chibiusa.

La sua prima apparizione risale alla fine dell'atto 18 del manga, quando compare come un'entità spirituale che fa la guardia al Crystal Castle, mentre il suo corpo è caduto in un sonno profondo dopo esser stato ferito gravemente. La sua presenza finirà per aiutare le guerriere contro Black Moon. Viene anche rivelato che grazie al potere del cristallo d'argento Mamoru non invecchia come accadeva in precedenza ai regnanti di Silver Millennium.

Nel manga il principe Endymion diventa re alla fine della battaglia contro il Dead Moon Circus, quando Helios, l'officiante del regno di Illusion, pone il Golden Crystal, fino ad allora custodito nel corpo di Mamoru, all'interno di un bastone, incoronando Tuxedo Kamen e Eternal Sailor Moon rispettivamente King Endymion e Neo-Queen Serenity, mentre le altre guerriere riprendono il ruolo rispettivamente di principesse dei vari pianeti.

Nell'anime King Endimion cerca di dividere Usagi e Mamoru producendo degli incubi in quest'ultimo che gli rivelava la morte di Usagi nel caso in cui si fossero sposati, incubi che portarono ad una momentanea separazione fra i due. Poi come accade nel manga appare a loro come ologramma per spiegargli cosa stesse succedendo.

Da notare che nella versione originale sia di anime che di manga i titoli nobiliari di Endymion sono resi in inglese (quindi Prince e King) con relativa translitterazione in katakana. In Italia, così come in altri paesi al di fuori dal Giappone come la Germania o la Francia, i titoli sono stati tradotti

Space Knight[modifica | modifica sorgente]

Space Knight è l'identità fittizia che Re Endimion assume nel musical Kaguya Shima Densetsu(La leggenda dell'Isola Kaguya) e nella sua revisione, per seguire la figlia scappata nel XX secolo da Usagi e Mamoru nell'Isola Kaguya. Proteggerà e aiuterà Chibiusa e le Sailor Senshi in un momento in cui non potevano trasformarsi, dal nemico nel musical Coalt. Coal inoltre si innamorerà di lui, dopo che lui ha salvato uno dei suoi servitori, gesto che verrà ricambiato. Nel finale svela la sua identità e torna nel XXX secolo con la figlia.

è interpretato da Yuuta Mochizuki

Tsukikage no Knight[modifica | modifica sorgente]

Tsukikage no Knight (月影の騎士 tsukikage no naito?, letteralmente, "Cavaliere dell'Ombra Lunare") Cavaliere della Luna nell'adattamento italiano dell'anime, appare solamente nella versione animata, nella prima parte di Sailor Moon R, in cui i nemici sono Ail e An.

Quando Usagi desiderava essere una ragazza normale, alla fine della prima serie, le senshi e Mamoru ritornano in vita privi di memoria. Inconsciamente, il ragazzo aveva lo stesso istinto di protezione per Usagi, così, per proteggere la ragazza, una parte di lui prese vita con il nome di Tsukikage no Knight. Il suo abbigliamento includeva dei vestiti in stile arabo, e come arma usava una sciabola. A volte lanciava una rosa bianca, chiaro riferimento alla rosa rossa di Tuxedo Kamen. Alla fine della saga di Ail e An viene mostrato che si riunisce a Mamoru e quest'ultimo riacquisisce totalmente la memoria. È solito congedarsi con "Adieu!".

Attacchi[modifica | modifica sorgente]

A differenza degli altri personaggi dell'anime, Tuxedo Kamen non ha degli attacchi standard. Il più delle volte il suo ruolo è più che altro fungere da diversivo (per esempio, lanciando una rosa) per distrarre il nemico, e permettere a Sailor Moon di colpire o di liberarsi. Saltuariamente è entrato in azione, usando il proprio bastone come arma, o le stesse rose che spesso lancia come delle frecce. Soltanto nel manga Tuxedo Kamen usa nella seconda saga un attacco chiamato Tuxedo La Smoking Bomber.

Da notare che nell'anime durante il periodo in cui è sotto il controllo di Beryl e Metaria le sue rose passano dal colore rosso a quello nero, e nell'ultimo episodio della prima serie una rosa imprigiona Sailor Moon dopo essersi trasformata in una specie di corda di rovi, per poi tramortire la guerriera con una forte scarica d'energia. Singolare è stato il caso dell'episodio 153, dove attacca PallaPalla e le sue bambole scagliandogli contro i petali delle sue rose insieme ad una specie di vento in modo da poter liberare Usagi e Chibiusa. Un altro caso particolare si è avuto nell'episodio 99, dove imprigiona la Daimon Cinencia in un cerchio di rose da cui si genera una corrente di energia.

Creazione del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio è ispirato alla figura mitologica di Endimione (di cui Endymion è la forma inglesizzata), amante della dea della Luna Selene, difatti Prince Endymion era il fidanzato della principessa della Luna, Princess Serenity. L'autrice ha inoltre dichiarato che inizialmente l'alterego del personaggio doveva chiamarsi L'uomo misterioso dai 2098 volti[5]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Presenta delle somiglianze con il personaggio di Yattodetaman della serie Calendar Men visto che entranbi sono eroi mascherati, lanciano rose e combattono con un bastone.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In originale il soprannome di Mamoru è Mamo-chan, usato anche nel secondo doppiaggio italiano del primo film. La traduzione qui riportata è quella della seconda edizione italiana del manga curata da GP Publishing che non riporta il suffisso -chan se in originale questo è usato con un diminutivo
  2. ^ Nell'adattamento televisivo dell'anime talvolta Mamo-chan viene sostituito con l'espressione il mio Marzioda parte di Usagi.
  3. ^ Episodio 34.
  4. ^ Bishoujo Senshi Sailor Moon: Mixx magazine #4
  5. ^ Manga di Sailor Moon, seconda edizione, volume 3
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga