Chibiusa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Chibiusa
Chibiusa nei panni di Super Sailor ChibiMoon (copertina del sesto volume della seconda edizione del manga)
Chibiusa nei panni di Super Sailor ChibiMoon (copertina del sesto volume della seconda edizione del manga)
Universo Sailor Moon
Nome orig. ちびうさ (Chibiusa)
Lingua orig. Giapponese
Alter ego
  • Sailor ChibiMoon
  • Usagi Small Lady Serenity
  • Black Lady
  • Usagi Tsukino (pseudonimo usato nel XX Secolo)
Soprannome
  • Rabbit (Coniglio o "Coniglietto" nell'adattamento italiano dell'anime, dai membri di Black Moon)
Autore Naoko Takeuchi
Studio Toei Animation
Editore Kodansha
1ª app. 1993
1ª app. in Nakayoshi
Editori it.
app. it. 1995
Voce orig. Kae Araki
Voci italiane
Specie umana
Sesso Femmina
Etnia giapponese
Luogo di nascita Crystal Tokyo
Data di nascita 30 giugno (Cancro)
Affiliazione Sailor Team, Sailor Quartet (solo nel manga)
Parenti

Chibiusa (ちびうさ?), il cui vero nome è Usagi Small Lady Serenity (うさぎSLセレニティ Usagi SL Sereniti?), è un personaggio immaginario, nell'anime e nel manga Sailor Moon creato da Naoko Takeuchi. Si tratta della futura figlia della protagonista Usagi Tsukino e del suo fidanzato Mamoru Chiba (proveniente dal XXX secolo) e la sua identità come guerriera è quella di Sailor ChibiMoon (Sailor Kibiusa nel doppiaggio italiano). Durante il periodo in cui vive nel XX secolo prende anche lei il nome di Usagi Tsukino.
La Takeuchi ha anche dedicato al personaggio di Chibiusa e ai suoi compagni di scuola una serie di storie brevi dal titolo Il diario illustrato di Chibiusa.

Nome ed etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome Chibiusa (pronunciato in originale Cibiùza e Kibiùsa nel doppiaggio italiano) è in realtà un soprannome datole (nel manga dal suo futuro padre Mamoru e nell'anime dalla futura mamma Usagi) dopo il suo arrivo nel passato per distinguerla dalla già presente Usagi Tsukino, ed è formato da usa (abbreviativo di usagi, che in lingua giapponese significa coniglio) e la particella Chibi (termine giapponese traducibile con mini). In Italia il perché di questo soprannome non risulta chiaro in quanto il personaggio alla sua prima apparizione dichiara di chiamarsi "Bunny" come la sua futura madre. Nella versione in lingua inglese il personaggio è invece noto come Rini (diminutivo di Serena, nome inglese di Usagi) nella forma civile e Sailor Mini Moon in quella di combattente.

Sviluppo e concezione del personaggio[modifica | modifica sorgente]

L'idea dell'introdzione della figlia di Usagi e del suo nome furono suggerite a Naoko Takeuchi dal suo editor Fumio Osano[1]. L'autrice ha rivelato che inizialmente non aveva un'idea precisa di come disegnare i capelli della bambina, salvo che dovevano essere rosa e con gli odango. L'ispirazione definitiva venne poi da una bambola[2]. Una prima versione di Chibiusa come guerriera Sailor appare nel primo capitolo della serie Il diario illustrato di Chibiusa in un sogno della bambina con il nome di Sailor Chibiusa Moon, la cui divisa presenta alcune differenze con quella di Chibimoon, tra cui la presenza di un mantello.

Personaggio[modifica | modifica sorgente]

Descritta dall'autrice come una monella a cui piace fare scherzi[3], Chibiusa è la futura figlia di Usagi e Mamoru come sovrani della Terra del XXX secolo coi nomi di Neo Queen Serenity e King Endymion. Ha gli occhi rossi e i capelli rosa con due odango che ricordano le orecchie di un coniglio ed inizialmente è accompagnata dalla palla magica Luna P. Ball (chiamata comunemente Luna P.).
Caratterialmente Chibiusa è una ragazzina ottimista ed espansiva ed è molto popolare tra i suoi compagni di classe (tra cui si ricordano Momo e Kyosuke), di cui nel manga viene eletta rappresentante. Nel manga il personaggio matura molto gradualmente, acquistando sicurezza in sé stessa come guerriera. La Chibiusa dell'anime a volte appare meno matura della sua controparte cartacea, difatti una gag ricorrente è quella di riprendere Usagi per le sue mancanze e la sua sbadataggine.
Il suo sogno è quello di riuscire a diventare una splendida lady come sua madre[4], di trovare un suo principe azzurro (che si rivelrà poi essere Helios) e di essere un'ottima amica[5]. Le sue più grandi paure (in parte condivise con la madre) sono i tuoni[6], i fantasmi e i vampiri[7], i dentisti[8] e le punture[9]. Frequenta la scuola elementare Juban del quartiere Anzabu, la sua materia preferita è educazione artistica ed è membro del club scolastico di giardinaggio[10].

Arrivata nel XX secolo in fuga dal perfido clan Black Moon per chiedere aiuto alle guerriere Sailor del passato, la bambina s'installa a casa Tsukino facendo il lavaggio del cervello agli altri membri della famiglia per convincerli di essere figlia loro[11].

Uno degli elementi del personaggio che varia maggiormente da anime e manga è la sua età: nella versione a fumetti Chibiusa ha infatti 900 anni (902 nella saga Dream) ed il suo aspetto di bambina è dovuto al fatto che non ha ancora risvegliato nessun potere e la sua crescita si è bloccata. Nel cartone la sua età non è specificata [12].

I comportamenti di Chibiusa con i suoi genitori cambiano a seconda dell'epoca; difatti quando si trova nel XX secolo il suo rapporto con Usagi richiama molto più quello di una sorella minore, oltre ad avere una cotta per il suo futuro padre Mamoru (che anche lei chiama amichevolmente Mamo), cosa che rende Usagi non poco gelosa[13].

Sailor ChibiMoon[modifica | modifica sorgente]

Sailor Chibimoon nell'anime

Sailor ChibiMoon è la forma di Chibiusa come guerriera Sailor. La sua uniforme ricorda quella di Sailor Moon e come nel caso di quest'ultima i motivi ricorrenti sono le falci di luna e i cuori, mentre i colori dell'uniforme sono prevalentemente color ciliegia e rosa. Nel manga i poteri di Chibimoon risultano essere più offensivi di quelli della contro parte dell'anime, dove il personaggio ricorpe per lo più un ruolo comico e ricorre per lo più a diversive per distrarre i nemici (in modo simile a suo padre Tuxedo Kamen).

Super Sailor ChibiMoon[modifica | modifica sorgente]

Nel manga Chibiusa si trasforma per la prima volta in guerriera Sailor durante la battaglia contro Death Phantom, dopo essere tornata normale a seguito della sua trasformazione in Black Lady per lo shock subito dalla morte di Sailor Pluto, sua unica amica. Nell'anime invece arriverà come Sailor ChibiMoon durante la terza serie, aiutando Sailor Moon e Sailor Mars contro un Daimon di Eudial.
Più avanti Chibiusa otterrà (nel manga tramite il proprio Sacro Calice, nell'anime grazie a Pegasus) il potere di trasformarsi in Super Sailor Chibimoon.

Super Senshi Sailor ChibiMoon[modifica | modifica sorgente]

Più avanti nel manga avrà una terza trasformazione con la divisa simile a quella di Eternal Sailor Moon[14], ma senza ali e con la tiara. Con quest'aspetto ritornerà dalla sua epoca insieme alle guerriere del Sailor Quartet (la vera forma del Quartetto delle Amazzoni) nel passato per fermare Galaxia nell'ultima saga del manga.

Usagi Small Lady Serenity[modifica | modifica sorgente]

Simbolo del Regno della Luna

Spesso abbreviato da genitori ed amici di famiglia in Small Lady (tradotto in Piccola Lady nell'anime e nella prima edizione del manga) questo è il nome ufficiale di Chibiusa nel XXX secolo. Nel manga viene chiarito che questo nome le è stato dato dalla madre, col desiderio che la bambina possa diventare una splendida lady.

L'aspetto e la storia di questa forma di Chibiusa divergono molto fra anime e manga: nel primo la piccola ottiene questa forma durante la battaglia contro Wiseman, nel momento in cui scopre che il Cristallo d'argento illusorio del futuro non è sparito, ma entrato nel suo corpo, ed invoca la forza della pietra per aiutare Sailor Moon[15]. Successivamente riprenderà questa forma nel finale della quarta serie, quando Sailor Moon si trasforma in Princess Serenity per salvarla prima che raggiunga il suolo dopo che Nehellenia l'ha scaraventa giù dal cielo. Nel manga la forma viene ottenuta nel momento in cui Sailor Moon libera il potere del Sacro Calice e trasforma anche le restanti guerriere nelle principesse dei rispettivi pianeti, e in seguito riapparirà con quest'aspetto a Crystal Tokyo durante l'ultima saga.
Un'altra differenza è nell'abito indossato da Chibiusa quando assume la forma di principessa: nell'anime indossa infatti un abito bianco uguale a quello di Sailor Mon quando si trasforma in Princess Serenity, mentre nel manga un abito rosa chiaro di foggia differente. In entrambe le versioni è presente il simbolo del regno della Luna sulla fronte della bambina.

Nel manga durante la saga Dream farà la sua breve apparizione anche la versione adulta di Chibiusa: Princess Lady Serenity, apparsa in una visione di Helios, informando il sacerdote sugli eventi futuri (l'attacco di Dead Moon e la riapparizione del Golden Crystal)[16].

Black Lady[modifica | modifica sorgente]

Black Lady è la forma assunta da Chibiusa, dopo essere stata trasformata da Death Phantom nella regina di Nemesis tramite il lavaggio del cervello e aver ricevuto nel suo corpo il potere del "Malefico cristallo nero". Il suo aspetto è quello di una Chibiusa adulta. Sailor Moon non capisce cosa sia accaduto a Chibiusa, successivamente scopre ciò che gli è accaduto e combatte più di una volta contro Black Lady, nel tentativo di farla tornare normale.

Nell'anime, dopo essere stata convinta da Death Phantom di essere stata trascurata e abbandonata dalla sua famiglia, Black Lady odia Usagi e Mamoru e tenta di ucciderli, considerando il suo giocattolo "Luna-P", il suo unico amico. Soltanto l'amore dei suoi genitori riesce a farla tornare normale.

Nel manga invece, dopo aver gettato via "Luna-P" (in quanto simbolo di un'infazia durata 900 anni) cerca di sedurre e plagiare suo padre Mamoru. È soltanto lo shock di vedere morire la sua amica Sailor Pluto che la farà ritornare normale, e per la prima volta si trasformerà in Sailor Chibimoon.

Chibiusa Tsukino[modifica | modifica sorgente]

Questa versione alternativa di Chibiusa è apparsa nella storia Parallel Sailor Moon dove viene mostrata una realtà alternativa dove Usagi ha rinunciato ad essere regina ed ha avuto dopo Chibiusa un'altra figlia chiamata Kousagi.
Questa Chibiusa (presentata dall'autrice stessa col nome di Chibiusa Tsukino) appare come una quindicenne che frequenta un prestigioso dopo scuola insieme all'amica Hotaru (notare che teoricamente Hotaru dovrebbe essere più grande di Chibiusa, mentre qui le due ragazze sembrano avere la stessa età). Il suo comportamento con la madre è molto simile a quello di Chibiusa e Usagi nel cartone animato, difatti non perde tempo di rimproverare Usagi per il mancato pagamento delle tasse scolastiche e per non essersi presentata al colloquio con gli insegnati.

Poteri e attacchi[modifica | modifica sorgente]

Trasformazioni
Formula originale Formula italiana (anime) Formula italiana(manga) Uso nella serie
Moon Prism Power, Make Up Potere del Prisma di Luna, Vieni a Me! Moon Prism Power, Make Up anime/manga
Crisis, Make Up n/a Crisis, Make Up manga
Moon Crisis, Make Up! Super Potere Supremo, Vieni a Me Moon Crisis, Make Up! anime/manga
Moon Crystal Power! [17] n/a Moon Crystal Power! manga
Pink Moon Crystal Power, Make Up![17] n/a Pink Moon Crystal Power, Make Up! manga
Attacchi
Formula originale Traduzione letterale Formula italiana (anime) Formula italiana(manga) Uso nella serie
Abracadabra Pon Abracadabra Pon Luna P, trasformati! Abracadabra Poff! anime/manga
Moon Princess Halation Alone della Principessa della Luna n/a Moon Princess Halation manga
Pink sugar heart attack Attacco del cuore di zucchero rosa Piccoli cuori rosa, attacco a raffica, azione! Pink sugar heart attack manga/anime
Rainbow Double Moon Heart Ache Doppio attacco del cuore di Luna ad arcobaleno n/a Rainbow Double Moon Heart Ache manga
Pink Sugar Tuxedo Attack (con Tuxedo Kamen) Attacco dello smoking di zucchero rosa n/a Pink Sugar Tuxedo Attack manga
Twinkle Yell Trillo luccicante Magica campana di Chibiusa!!! Twinkle Yell manga/anime
Submarine Mirror Specchio sottomarino n/a Submarine Mirror manga
Double Starlight Honeymoon Therapy Kiss (con Sailor Moon) Doppio bacio terapeutico della dolce Luna stellata n/a Double Starlight Honeymoon Therapy Kiss manga
Pink Ladies Freezing Kiss (con il Sailor Quartet) Bacio congelante delle ragazze rosa n/a Pink Ladies Freezing Kiss manga
Supersonic Waves Onde supersoniche manga/anime
Moon Gorgeous Meditation (con Super Sailor Moon) Maestosa meditazione lunare Scettro di Super Sailor Moon, entra in azione! Moon Gorgeous Meditation manga/anime
Garlic Attack Attacco all'aglio n/a Attacco all'aglio! manga[18]

Nell'anime una gag ricorrente è il fatto che l'attacco Pink Sugar Heart Attack (in Italia divenuto Piccoli cuori rosa, attacco a raffica, azione!) funzioni a scoppio ritardato, spesso finendo in faccia alla daimond di turno (o come nel primo caso anche sul sedere), procurandole non poco dolore. Quest'attacco è portato sia nel manga che nell'anime con uno scettro, con la differenza che nel manga lo scettro altri non è che Luna P trasformata. Inoltre nel manga questo attacco viene effettuato una volta anche nella forma "Super" della guerriera.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pretty Guardian Sailor Moon vol.3, omake di fine volume (i cosiddetti Punch)
  2. ^ (JA) Naoko Takeuchi, Bishoujo Senshi Sailormoon Volume II Original Picture Collection, agosto 1994.
  3. ^ (JA) Naoko Takeuchi, Bishoujo Senshi Sailormoon Volume VI Original Picture Collection, settembre 1999.
  4. ^ Manga di Sailor Moon, Act 35 vecchia edizione
  5. ^ Anime di Sailor Moon, episodio 135
  6. ^ Manga di Sailor Moon, Act 16 vecchia edizione
  7. ^ Anime di Sailor Moon, episodio speciale Il ritorno del vampiro
  8. ^ Anime di Sailro Moon, episodio 153
  9. ^ Anime di Sailor Moon episodio 78
  10. ^ come rivelato nella storia della serie Il diario illustrato di Chibiusa: Il palazzo misterioso dei prezzi bomba
  11. ^ Nella traduzione italiana Chibiusa assume, come falsa identità, quella di una lontana cugina di Usagi, mentre nella versione originale la bambina si riferisce alla ragazza con Onee-chan, quindi sorella. Bisogna però sottolineare che il termine Onee-chan viene usato come appellativo affettivo verso le ragazze più grandi anche se non c'è un rapporto di parentela, o se si è cugini
  12. ^ Fisicamente alla sua prima apparizione Chibiusa ha cinque o sei anni. Inoltre nell'episodio 84 viene fatto vedere un flashback di un suo compleanno a Crystal Tokyo sulla cui torta ci sono circa cinque candelline.
  13. ^ Anime di Sailor Moon, episodio 104
  14. ^ Questa forma non viene mai chiamata Eternal Sailor Chibimoon, in nessuna pubblicazion ufficiale
  15. ^ Anime di Sailor Moon, episodio 88
  16. ^ Manga di Sailor Moon, Act 46 nuova edizione
  17. ^ a b Queste due formule svolgono lo stesso ruolo, prima e dopo l'evoluzione del suo Cristallo d'argento illusorio nel Pink Moon Crystal
  18. ^ usato nell'omake Diario illustrato di Chibiusa storia 1 diffidate dai compagni di classe!
Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Anime e manga