Larus cachinnans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gabbiano del Caspio
Larus cachinnans 3 (Marek Szczepanek).jpg
Larus cachinnans
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Charadriiformes
Sottordine Lari
Famiglia Laridae
Sottofamiglia Larinae
Genere Larus
Specie L. cachinnans
Nomenclatura binomiale
Larus cachinnans
Pallas, 1811
Sottospecie
  • Larus cachinnans cachinnans
  • Larus cachinnans ponticus

Il gabbiano del Caspio (o gabbiano pontico) (Larus cachinnans Pallas, 1811) è un uccello caradriiforme appartenente alla famiglia Laridae, diffuso in Eurasia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Rispetto al gabbiano reale zampegialle (Larus michahellis) ha un aspetto più allungato e snello, testa più piccola e becco un po' più sottile.
È un gabbiano di taglia grande, con lunghezza compresa tra 59 e 67 cm, peso tra 680 e 1.330 g, becco lungo e sottile ricurvo nella parte terminale. L'occhio è piccolo e spesso scuro, le zampe hanno colore variabile dal rosa pallido al giallo pallido. Il mantello posteriore e le ali sono grigie. Le penne remiganti esterne hanno la punta bianca.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

È un gabbiano sia predatore che saprofita. Durante la stagione riproduttiva si nutre spesso di piccoli roditori, come scoiattoli, e percorre anche lunghe distanze per spostarsi nelle zone steppose o boscose per trovarli.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

La stagione riproduttiva ha inizio ad Aprile quando costruisce il nido su terreni piani e aperti, in vicinanza dell'acqua. Depone due o tre uova che vengono covate per 27-31 giorni.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Si riproduce nella regione del Mar Nero e del Mar Caspio, ma il suo areale si estende a est nell'Asia centrale fino alle propaggini nord-occidentali della Cina. In Europa si è insediato in Polonia e nella Germania orientale, ma si sposta a nord fino alla Svezia, Norvegia e Danimarca ed è stato più volte avvistato nell'Inghilterra sud-orientale, nell'Anglia orientale e nelle Midlands.
Alcuni stormi migrano a sud fino a raggiungere le zone mediterranee e l'Italia e si spingono anche al Mar Rosso e al Golfo Persico.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Ha due sottospecie:

  • Larus cachinnans cachinnans
  • Larus cachinnans ponticus

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Il gabbiano del Caspio è valutato a rischio minimo (LC) nella lista rossa della IUCN, riguardante le specie minacciate.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International, Larus cachinnans in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]