Jeanette MacDonald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jeanette MacDonald in Bisticci d'amore (1938)

Jeanette MacDonald (Filadelfia, 18 giugno 1903Houston, 14 gennaio 1965) è stata una cantante e attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Jeanette MacDonald manifestò sin da piccola uno spiccato talento per il canto, sviluppando con la giovinezza una voce dal timbro di soprano leggero. Decise di intraprendere la carriera nel mondo dello spettacolo trasferendosi a New York, dove iniziò la sua attività di cantante, alla fine degli anni dieci, come corista negli spettacoli di Broadway. Grazie a una voce non comune, ma anche a un bell'aspetto fisico, si fece presto notare da vari impresari teatrali.

Nei primi anni venti divenne protagonista di vari spettacoli musicali, soprattutto nel campo dell'operetta e nel music hall.

Dopo un provino presso gli Studi della Paramount, venne notata dal regista Ernst Lubitsch, che le fece firmare il suo primo contratto cinematografico per un film con Maurice Chevalier, Parata d'amore, conosciuto anche come Il principe consorte (1929). Per la Paramount la MacDonald girò altri tre film: Se io fossi re (1930), con Dennis King, Un'ora d'amore (1932) e Amami stanotte (1932), entrambi ancora con Maurice Chevalier.

La MGM[modifica | modifica sorgente]

Con Reginald Denny ne L'amante di mezzanotte 1930

Nel 1933 Louis B. Mayer convinse la MacDonald a firmare un contratto che la portò a diventare una delle maggiori stelle della Metro. Il primo film fu Il gatto e il violino (1934), accanto a Ramon Novarro. La pellicola presentava al pubblico la particolarità della sequenza finale, girata in Technicolor a due colori.

Nello stesso anno, con La vedova allegra (1934), la MacDonald ebbe di nuovo come affiatato coprotagonista Maurice Chevalier. Diretto da Ernst Lubitsch e girato contemporaneamente anche in versione francese, il film ottenne grande successo e le doti canore della protagonista raggiunsero i massimi livelli.

Nella pellicola successiva, Terra senza donne (1935), la MacDonald recitò con un nuovo partner maschile, il giovane baritono Nelson Eddy, con cui girerà otto film. La nuova coppia di divi diventerà famosa nella storia del cinema musicale americano quasi quanto quella di Fred Astaire e Ginger Rogers.

Il matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Il 16 giugno 1937 Jeanette MacDonald sposò Gene Raymond, attore, cantante e compositore. Alcune canzoni di Raymond vennero eseguite dalla MacDonald in vari concerti e spettacoli radiofonici. Il matrimonio, nonostante numerosi contrasti e incomprensioni, durò sino alla morte dell'attrice.

L'ultimo film[modifica | modifica sorgente]

Jeanette MacDonald nel suo ultimo film: Primavera di sole (1949)

Nel 1949 la MacDonald girò il suo ultimo film, Primavera di sole, sempre per la MGM. Dopo vent'anni da protagonista in pellicole di successo, il suo pubblico la poté ancora ascoltare alla radio, in televisione o nei teatri, dove continuò ad esibirsi per anni.

La scomparsa[modifica | modifica sorgente]

Verso la fine degli anni cinquanta, l'attrice iniziò ad avvertire i primi disturbi cardiocircolatori. Venne ricoverata in vari ospedali e sottoposta a diversi interventi di chirurgia, l'ultimo dei quali presso l'Ospedale Metodista di Houston, nel Texas, dove operava il famoso cardiochirurgo Michael De Bakey, pioniere dei trapianti di cuore e di chirurgia vascolare.

Nonostante i trattamenti medici a cui fu sottoposta, Jeanette MacDonald morì il 14 gennaio 1965, all'età di 61 anni.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Jeanette MacDonald in Mamma non ti sposare (1948)

Film e documentari su Jeanette MacDonald[modifica | modifica sorgente]

Galleria di foto / Copertine[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69111652 LCCN: n50041961

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema