It's All Coming Back to Me Now

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
It's All Coming Back to Me Now
Artista Pandora's Box
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1989
Durata 6 min : 32 s
Album di provenienza Original Sin
Genere Power ballad
Etichetta Virgin
Produttore Jim Steinman
Registrazione 1989
Formati Vinile

It's All Coming Back to Me Now è un brano musicale scritto da Jim Steinman. Secondo Steinman, la canzone fu ispirata dal romanzo Cime tempestose, e fu un tentativo di scrivere "la più appassionata e romantica canzone" che l'autore potesse scrivere.[1] Meat Loaf disse che la canzone era stata concepita per Bat out of Hell II e data al cantante nel 1986, ma alla fine si decise di utilizzare "I'd Do Anything for Love (But I Won't Do That)" per l'album, e "conservare" il brano per Bat III.[2][3]

La canzone è stata registrata da numerosi artisti, ma è divenuta popolare principalmente in tre versioni: la prima delle Pandora's Box per l'album Original Sin. In seguito una cover è stata resa celebre da Céline Dion e registrata nell'album Falling into You. La terza cover a conoscere il successo è stata quella di Meat Loaf del 2006, cantata insieme alla cantante norvegese Marion Raven per l'album Bat III'.

Versione delle Pandora's Box[modifica | modifica sorgente]

Nel 1989, Steinman produsse un concept album, Original Sin, per il gruppo femminile Pandora's Box. L'album conteneva diverse canzoni, che in seguito sarebbero state riprese da altri artisti, principalmente Meat Loaf. Elaine Caswell era la principale cantante in "It's All Coming Back To Me Now".

Il brano fu rilasciato come singolo nel Regno Unito, ma raggiunse soltanto la posizione numero 51 nella UK Singles Chart, nell'ottobre 1989.[4] e ricevette critiche poco favorevoli dalla rivista Kerrang!.[5]

Il regista Ken Russell diresse il video, che fu filmato ai Pinewood Studios a Buckinghamshire. Steinman scrisse il testo, ispirandosi al segmento del film Aria diretto da Russell.[6] Nel video la Caswell interpretava una ragazza in punto di morte, in seguito ad un incidente motociclistico, mentre il paramedico che l'assiste, fa delle fantasie erotiche su di lei.

Versione di Céline Dion[modifica | modifica sorgente]

It's All Coming Back to Me Now
It's All Coming Back to Me Now.png
Screenshot del video
Artista Céline Dion
Tipo album Singolo
Pubblicazione 29 luglio 1996
Durata 5 min : 31 s
Album di provenienza Falling into You
Genere Soft rock
Etichetta Columbia, Epic
Produttore Jim Steinman, Steven Rinkoff, Roy Bittan
Registrazione 1996
Formati CD, Vinile
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[8]
(Vendite: 35.000)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[9] (Vendite: 7.500)
Regno Unito Regno Unito[10]
(Vendite: 400.000)
Dischi di platino Stati Uniti Stati Uniti[7]
(Vendite: 1.000.000)
Céline Dion - cronologia
Singolo precedente
J'irai où tu iras
(1996)
Singolo successivo
(1996)

It's All Coming Back to Me Now apparve come traccia dell'album di Céline Dion Falling into You. Steinman produsse il brano, insieme a Steven Rinkoff r Roy Bittan. I cori del brano furono eseguiti da alcuni celebri collaboratori di Meat Loaf.

Il Video[modifica | modifica sorgente]

Il video fu diretto da Nigel Dick che fu girato fra il 29 giugno ed il 3 luglio 1996 a Praga, al castello gotico Ploskovice.[11][12] Come nel video delle Pandora's Box, il video si apre con l'incidente di una motocicletta, in cui un uomo perde la vita. In seguito l'immagine di quest'uomo viene ossessivamente vista in ogni luogo dalla sua compagna, interpretata dalla Dion.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

7" Single
  1. It's All Coming Back To Me Now (Radio Edit 1) - 5:27
  2. The Power Of The Dream - 4:31
CD-Maxi
  1. It's All Coming Back To Me Now - 5:27
  2. The Power Of The Dream - 4:30
  3. Fly - 2:58
  4. Where Does My Heart Beat Now - 5:30

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica(1996) Posizione
più alta
Argentina 10
Australia 8
Belgio Flanders Singles Chart 1
Belgio Flanders Airplay Chart 6
Belgio Wallonia Singles Chart 10
Belgio Wallonia Airplay Chart 5
CanadaSingles Chart 2
Canada Adult Contemporary Chart 1
Canada Contemporary Hit Radio Chart 3
Paesi Bassi 4
Europa 8
Irlanda 2
Italia 2
Nuova Zelanda 8
Svezia 19
Classifica (1996) Posizione
più alta
Regno Unito 3
U.S. Billboard Hot 100 2
U.S. Billboard Hot Adult Contemporary Tracks 1
U.S. Billboard Top 40 Mainstream 1
U.S. Billboard Hot Adult Top 40 Tracks 2
U.S. Billboard Hot Dance Singles Sales 12
U.S. Billboard Hot Dance Club Play 15
U.S. Billboard Rhythmic Top 40 16
U.S. ARC Weekly Top 40 1
World Singles Chart 1
Classifica (1997) Posizione
più alta
Danimarca 10
Francia 13
Germania 62


Versione di Meat Loaf[modifica | modifica sorgente]

It's All Coming Back to Me Now
Artista Meat Loaf
Tipo album Singolo
Pubblicazione 16 ottobre 2006
Durata 4 min : 31 s
Album di provenienza Bat out of Hell III: The Monster Is Loose
Genere Power ballad
Soft rock
Etichetta Mercury
Produttore Desmond Child
Registrazione 2006
Formati CD
Meat Loaf - cronologia
Singolo precedente
Man of Steel
(2003)
Singolo successivo
Cry over Me
(2007)

In una intervista, Meat Loaf dichiarò che nella sua idea della canzone, It's All Coming Back to Me Now era sempre stato un duetto.[3][13]

Fu naturale quindi la sua scelta di registrare il brano come duetto con la cantante norvegese Marion Raven, per l'album Bat out of Hell III: The Monster Is Loose, prodotto da Desmond Child. Raven fu scelta per il timbro vocale completamente in contrasto con quello di Meat Loaf's.[14] Nelle interviste promozionali, Meat Loaf ha detto: "Credo che la versione che ho fatto con Marion Raven in questo album sia quella definitiva."[3] Meat Loaf ha dichiarato di aver pianto la prima volta che ha sentito la registrazione.[15]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

CD-Single
  1. It's All Coming Back To Me Now - 4:15
  2. Whore - 3:57
7" Picture Single
  1. It's All Coming Back To Me Now
  2. Black Betty

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (2006) Posizione
più alta[16]
Norvegia 1
Regno Unito 6
Germania 7
Paesi Bassi 26
Svizzera 21
Austria 17
Europa 6

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jim Steinman on "It's All Coming Back To Me Now" in JimSteinman.com. URL consultato il 4 settembre 2006.
  2. ^ Intervista di Steve Wright a Meat Loaf durante Steve Wright in the Afternoon programma della BBC Radio 2. Londra. 04-08-2006
  3. ^ a b c Zul Othman, Man out of hell in Channel NewsAsia, 26 ottobre 2006. URL consultato il 26 ottobre 2006.
  4. ^ British Hit Singles, Guinness
  5. ^ Neil Jeffries, Jim In A Box (Reprint on website) in Kerrang!, 1989. URL consultato il 4 settembre 2006.
  6. ^ Sylvie Simmons, Sex, Lies & Videotape (Reprint on website) in RAW magazine, 1989. URL consultato il 4 settembre 2006.
  7. ^ # ^ "Gold & platinum searchable database". Recording Industry Association of America. http://www.riaa.com/goldandplatinumdata.php?table=SEARCH. Retrieved 2008-06-07.
  8. ^ # ^ Kent, David (2006). Australian Chart Book 1993-2005 (Illustrated ed.). Australia: Australian Chart Book. pp. 282. ISBN 0-646-45889-2.
  9. ^ Scapolo, Dean (2007). The Complete New Zealand Music Charts 1966-2006. RIANZ. ISBN 978-1-877443-00-8.
  10. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx
  11. ^ Celine Dion "It's All Coming Back To Me Now" in Nigel Dick. URL consultato il 25 settembre 2006.
  12. ^ Castle Ploskovice * A visit of the Castle * in BOEHMISCHER KULTUR KLUB. URL consultato il 6 settembre 2006.
  13. ^ Rock Legend in Channel 9. URL consultato il 2 settembre 2006. -- interview posted on YouTube
  14. ^ Liner Notes: Bat out of Hell III, XM Satellite Radio, 2006-09-11.
  15. ^ Cameron Adams, Meat Loaf's a Hell raiser in Herald Sun, 26 ottobre 2006. URL consultato il 26 ottobre 2006.
  16. ^ Meat Loaf & Marion Raven: It's All Coming Back To Me Now in top40-charts.com. URL consultato il 13 giugno 2007.
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica