The Colour of My Love

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Colour of My Love

Artista Céline Dion
Tipo album Studio
Pubblicazione 9 novembre 1993
Durata 66 min : 24 s
Dischi 1
Tracce 16
Genere Pop
Soft rock
Dance pop
Etichetta Columbia, Epic
Produttore Walter Afanasieff, David Foster, Steve Lindsey, Christopher Neil, Aldo Nova, Guy Roche, Ric Wake
Certificazioni
Dischi d'oro Austria Austria[1]
Germania Germania[2]
Dischi di platino Finlandia Finlandia[3]
Francia Francia[4]
Spagna Spagna[5]
Svezia Svezia[5]
Svizzera Svizzera[6]
Belgio Belgio[7] (2)
Paesi Bassi Paesi Bassi[8] (3)
Norvegia Norvegia[9] (3)
Europa Europa[10] (4)
Regno Unito Regno Unito[11] (5)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[12] (6)
Stati Uniti Stati Uniti[13] (6)
Australia Australia[14] (8)
Dischi di diamante Canada Canada[15]
Giappone Giappone[16]
Céline Dion - cronologia
Album precedente
(1992)
Album successivo
(1993)

The Colour of My Love è un album della cantante canadese Céline Dion, pubblicato il 9 novembre 1993. È il diciottesimo album dell'artista, ed il terzo in lingua inglese.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

In questo album Céline ha lavorato con uno staff che aveva collaborato nei due precedenti album anglofoni: Unison e Celine Dion: David Foster, Walter Afanasieff, Diane Warren e altri,

Dopo la conquista della notorietà anche negli USA, questo album rappresenta la sua consacrazione a star internazionale e il raggiungimento della fama mondiale.

La versione non statunitense dell'album include in più il brano "Just Walk Away" (usato in Spagna come singolo di lancio). The Colour of My Love è stato nuovamente rilasciato in Giappone il 21 ottobre 1995 con "To Love You More" come bonus track (e il brano divenne una hit in Giappone).

The Colour of My Love include nelle dediche una dedica a René Angélil, dove per la prima volta Céline confessa al pubblico di essere innamorata di lui, infatti nella dedica Céline chiama René "the colour of my love."

Céline Dion nel video di "The Power of Love", il singolo di maggior successo ad essere estratto dall'album

Con "When I Fall in Love" (cover di Doris Day) e "The Power of Love" (cover di Jennifer Rush), Céline ottenne due nomination ai Grammy Awards per Best Pop Performance by a Duo or Group with Vocal e Best Female Pop Vocal Performance. "The power of love" diventerà un cavallo di battaglia della Dion, che lo renderà molto più celebre di quanto lo avesse reso la sua interprete originaria, tanto da far dimenticare che è una cover. Questo è anche l'unico brano dell'album, assieme a "To love you more", presente nello show di Las Vegas, A New day.... Céline ha eseguito questo brano per la prima volta nel 1993 alla cerimonia per l'insediamento alla casa bianca del presidente Bill Clinton.

Grazie a quest'album ha vinto molti premi fra cui: Ivor Novello Award per "Think Twice," Japan Gold Disc Award per "To Love You More," IRMA Award per The Colour of My Love e World Music Award per "World’s Best Selling Canadian Female Recording Artist of the Year". Céline ha ricevuto anche molti Juno Awards e Félix Awards e una nomination per un American Music Award.

Per lanciare l'album ha intrapreso il The Colour of My Love Tour; venne rilasciato anche il VHS/DVD del The Colour of My Love Concert, live da Quebec City, dove Céline interpreta anche per la prima volta (la seconda volta sarà al Divas Las Vegas nel 2002 e l'ultima sarà nello show A New Day nell'agosto 2007) il brano di Elvis Presley Can't help falling in love with you.

Successo[modifica | modifica sorgente]

E' fino ad allora il più grande successo di Céline, vende più dei suoi due album anglofoni precedenti e più di tutti gli album francofoni assieme. The Colour of My Love è stato il 1º album della Dion a raggiungere la posizione n° 1 in classifica e contenne anche i suoi primi singoli alla numero 1: "The Power of Love" (Italia, USA, Canada, Australia), "Think Twice" (Gran Bretagna, Irlanda, Belgio, Olanda, Norvegia, Svezia, Danimarca) e "To Love You More" (Giappone).

The Colour of My Love ottenne un gran successo negli USA dove vendette più di 6 milioni di copie (6 dischi di platino) e raggiungendo la n° 4 nella Billboard 200 (149 settimane in classifica).

Con un piccolo successo iniziale in Gran Bretagna, il brano "Think Twice" pian piano salì la classifica fino alla numero 1, seguita poi dall'album. The Colour of My Love e Think Twice rimasero alla numero 1 per 7 settimane (un record che non veniva raggiunto dal 1965, quando ad ottenerlo furono i Beatles). Le vendite totale in Gran Bretagna sono state di 2 milioni.

L'album raggiunse la n° 1 in 7 paesei, fra cui Norvegia (10 settimane), Australia (8), Gran Bretagna (7), Canada (6), Irlanda (4), Belgio Fiandre (4) e Grecia.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. The Power of Love (Candy DeRouge, Gunther Mende, Mary Susan Applegate, Jennifer Rush) – 5:43
  2. Misled (Jimmy Bralower, Peter Zizzo) – 3:30
  3. Think Twice (Andy Hill, Peter Sinfield) – 4:47
  4. Only One Road (Zizzo) – 4:49
  5. Everybody's Talkin' My Baby Down (Arnie Roman, Russ DeSalvo) – 4:01
  6. Next Plane Out (Diane Warren) – 4:59
  7. Real Emotion (Warren) – 4:26
  8. When I Fall in Love (with Clive Griffin) (Edward Heyman, Victor Young) – 4:20
  9. Love Doesn't Ask Why (Phil Galdston, Barry Mann, Cynthia Weil) – 4:08
  10. Refuse to Dance (Charlie Dore, Danny Schogger) – 3:33
  11. I Remember L.A. (T. Colton, R. Wold) – 4:22
  12. No Living Without Loving You (Warren) – 4:23
  13. Lovin' Proof (Warren) – 4:12
  14. Just Walk Away (Albert Hammond, Marti Sharron) – 4:58 (non-U.S. bonus track)
  15. The Colour of My Love (David Foster, A. Ganov) – 3:25
  16. To Love You More (Foster, Junior Miles) – 5:28 (bonus track solo nella versione giapponese)

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica Posizione
massima
Australia[17] 1
Austria[18] 18
Belgio Fiandre[19] 1
Belgio Vallonia[20] 13
Canada[21] 1
Europa[22] 4
Finlandia[23] 7
Francia[24] 7
Germania[25] 16
Giappone[26] 7
Grecia[27] 1
Irlanda[28] 1
Italia[29] 11
Norvegia[30] 1
Nuova Zelanda[31] 2
Paesi Bassi[32] 2
Portogallo[33] 2
Regno Unito[34] 1
Spagna[35] 7
Stati Uniti[36] 4
Svezia[37] 4
Svizzera[38] 9

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IFPI Austria - Verband der Österreichischen Musikwirtschaft
  2. ^ Bundesverband Musikindustrie: Gold-/Platin-Datenbank
  3. ^ Musiikkituottajat - Tilastot - Kulta- ja platinalevyt
  4. ^ Snepmusique.com, le site du Snep
  5. ^ a b Salaverri, Fernando (September 2005). Sólo éxitos: año a año, 1959–2002 (1st ed.). Spain: Fundación Autor-SGAE. ISBN 84-8048-639-2.
  6. ^ Die Offizielle Schweizer Hitparade und Music Community
  7. ^ Jaspers, Sam (2006). Ultratop 1995-2005. Book & Media Publishing. ISBN 90-5720-232-8.
  8. ^ Goud / Platina | NVPI
  9. ^ http://www.ifpi.no/sok/index_trofe.htm
  10. ^ IFPI Platinum Europe Awards
  11. ^ http://www.bpi.co.uk/certifiedawards/search.aspx
  12. ^ Scapolo, Dean (2007). The Complete New Zealand Music Charts 1966-2006. RIANZ. ISBN 978-1-877443-00-8.
  13. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - November 03, 2013
  14. ^ Kent, David (2006). Australian Chart Book 1993-2005. Australia: Turramurra, N.S.W. : Australian Chart Book. ISBN 0-646-45889-2.
  15. ^ Gold and Platinum
  16. ^ RIAJ Certified Million Seller Albums
  17. ^ Australian Albums Chart
  18. ^ Austrian Albums Chart
  19. ^ Belgian Flanders Albums Chart
  20. ^ Belgian Wallonia Albums Chart
  21. ^ Top Albums/CDs - Volume 58, No. 24, December 25 1993. Retrieved June 13, 2010.
  22. ^ European Albums Chart
  23. ^ Finnish Albums Chart
  24. ^ French Albums Chart
  25. ^ German Albums Chart
  26. ^ (JA) Celine Dion album sales ranking, Oricon. URL consultato il 27 agosto 2010.
  27. ^ Greek Albums Chart
  28. ^ Irish Albums Chart
  29. ^ Italian Albums Chart
  30. ^ Norwegian Albums Chart
  31. ^ New Zealand Albums Chart
  32. ^ Dutch Albums Chart
  33. ^ Portuguese Albums Chart
  34. ^ UK Albums Chart
  35. ^ Spanish Albums Chart
  36. ^ Billboard 200
  37. ^ Swedish Albums Chart
  38. ^ Swiss Albums Chart

Riferimenti[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica