Il capitalista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il capitalista
Capitalista1.jpg
Titolo originale Has Anybody Seen My Gal
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1952
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.37 : 1
Genere commedia
Regia Douglas Sirk
Soggetto Eleanor H. Porter
Sceneggiatura Joseph Hoffman
Produttore Ted Richmond
Casa di produzione Universal International Pictures
Fotografia Clifford Stine
Montaggio Russell F. Schoengarth
Musiche Joseph Gershenson (musical director)
Scenografia Hilyard M. Brown, Bernard Herzbrun (art directors)
John P. Austin, Russell A. Gausman (set decorators)
Costumi Rosemary Odell
Trucco Joan St. Oegger, Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il capitalista (Has Anybody Seen My Gal) è un film del 1952 diretto da Douglas Sirk.

È un film commedia statunitense ambientato negli anni 1920 con Rock Hudson, Charles Coburn e Piper Laurie. Il film vede la prima apparizione cinematografica, in un breve ruolo, di James Dean.[1] Il film fu rifatto come episodio della serie televisiva antologica Lux Video Theatre andato in onda il 3 maggio 1956.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da Douglas Sirk su una sceneggiatura di Joseph Hoffman con il soggetto di Eleanor H. Porter,[3] fu prodotto da Ted Richmond per la Universal International Pictures[4] e girato negli Universal Studios a Universal City in California.[5] Il titolo di lavorazione fu Oh Money, Money.[6]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito con il titolo Has Anybody Seen My Gal negli Stati Uniti nel 1952[7] al cinema dalla Universal Pictures.[4] Il trailer del film fu il primo a contenere scene miste animate e filmate dal vivo.[6] Il punto interrogativo nel titolo non è presente nei crediti che appaiono nel film mentre è presente in locandine e in diverse fonti odierne.[6]

Altre distribuzioni:[7]

  • negli Stati Uniti il 25 giugno 1952 (Los Angeles, California)
  • negli Stati Uniti il 4 luglio 1952 (New York City, New York)
  • in Finlandia l'8 maggio 1953 (Ei rikkautta, vaan rakkautta)
  • in Svezia il 14 settembre 1953 (Dollarflickan)
  • in Turchia il 20 marzo 1955 (Sonradan Görenler)
  • in Portogallo il 2 luglio 1957 (Viram a Minha Noiva?)
  • in Francia il 13 settembre 1973 (Qui donc a vu ma belle?)
  • in Germania Ovest il 11 novembre 1973 (Hat jemand meine Braut gesehen?, in TV)
  • in Danimarca il 7 settembre 1975 (En millionær kommer til byen, in TV)
  • in Spagna (¿Has visto a mi chica?)
  • in Messico (Lo que hace el dinero, in TV)
  • in Brasile (Sinfonia Prateada)
  • in Italia (Il capitalista)

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Morandini il film, tra i minori del regista, "è il più gentile e nostalgico e il più 'americano': sembra una parabola alla Brecht, riveduta e corretta da Frank Capra". Il film si avvarrebbe in particolare di una "briosa ambientazione, un uso intelligente delle canzoni e un C. Coburn mattatore.[1] Secondo Leonard Maltin il film è una "piacevole e leggera commedia nostalgica" in cui "la performance di Coburn è il vero show".[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Il capitalista - MYmovies. URL consultato il 1 marzo 2013.
  2. ^ Scheda dell'episodio Has Anybody Seen My Gal? - IMDb. URL consultato il 1 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Il capitalista - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 1 marzo 2013.
  4. ^ a b (EN) Il capitalista - IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 1 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Il capitalista - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 1 marzo 2013.
  6. ^ a b c (EN) Il capitalista - American Film Institute. URL consultato il 1 marzo 2013.
  7. ^ a b (EN) Il capitalista - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 1 marzo 2013.
  8. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 333, ISBN 8860181631. URL consultato il 1 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema