Giulio Brogi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giulio Brogi nel film I sovversivi (1967)

Giulio Brogi (Verona, 13 maggio 1935) è un attore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dall'inizio degli anni sessanta frequentò il Piccolo Teatro di Milano e gli Stabili di Genova, Trieste, Torino, interpretando i classici (Goldoni, Euripide, Shakespeare, Molière, Čechov, Schnitzler) per registi quali Strehler, Squarzina, Zeffirelli, Trionfo, Missiroli, Carriglio.

È attivo anche in televisione (Eneide, 1971; Gamma, 1975; Semmelweis, 1980; Rodolfo Graziani ultimo atto a Salò, 1985) e nel cinema, dove lo preferirono i fratelli Taviani, da Sovversivi (1967) a San Michele aveva un gallo (1972), a Il prato (1979); del 1984 è Viaggio a Citera, di Angelopulos.

Ha proseguito nella sua attività cinematografica partecipando a numerosi film, fra i quali ricordiamo Il portaborse (1990) di Daniele Luchetti, Il segreto del bosco vecchio (1993) di Ermanno Olmi, Terra bruciata (1995) di Andres Pfaffli, La lingua del Santo (2000) di Carlo Mazzacurati, Niente è come sembra (2007) di Franco Battiato.

Nel 2009 ha vinto il premio Salvo Randone.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Giulio Brogi nel film San Michele aveva un gallo (1971)

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Teatro[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Da Alighieri a Brad Pitt. Terra che strega e ispira

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

(EN) Giulio Brogi in Internet Movie Database, IMDb.com Inc. Controllo di autorità VIAF: 66674554

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie