Giuliano Biagetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuliano Biagetti (La Spezia, 12 aprile 1925Roma, 29 marzo 1998) è stato un regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di famiglia di origine pisana, dopo aver frequentato l'Università a Pisa e a Firenze, si interessa di cinema grazie alla conoscenza di Roberto Rossellini che finanzia i primi due suoi lavori da regista, Medico condotto e Rivalità, quest'ultimo considerato dallo stesso regista il suo film migliore. Dopo una commedia girata a Livorno, Ragazze al mare, che viene mal distribuito, negli anni sessanta diventò uno dei registi più prolifici di caroselli televisivi firmando un buon numero di short pubblicitari, tra cui anche alcuni con Totò protagonista, girati nei primi mesi del 1967 mai mandati in onda e in seguito misteriosamente trafugati.

Sul grande schermo fa ritorno nel biennio 1968-1969 dirigendo due pellicole appartenenti al filone contestatario di moda in quel periodo. Negli anni settanta dirige film di genere, privilegiando il filone decamerotico e la commedia erotica e inoltre dirige anche Franco Franchi. Tre pellicole le firma col nome Pier Giorgio Ferretti, per molto tempo considerato dagli studiosi realmente esistente. Dopo aver diretto un film interpretato da Renzo Montagnani, nel 1977 la sua attività da regista praticamente si interrompe: negli ultimi anni di carriera dirige altri due film, nel 1987 e nel 1994, l'ultimo anche in veste di produttore. Di molti suoi film è stato anche sceneggiatore. È deceduto a 72 anni.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Roberto Poppi, I Registi dal 1930 ai nostri giorni, Gremese Editore, nuova edizione aggiornata (2002).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]