Franco e Ciccio... ladro e guardia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Franco e Ciccio... ladro e guardia
Paese di produzione Italia
Anno 1969
Durata 91 min
Colore colori
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Marcello Ciorciolini
Soggetto Marcello Ciorciolini e Amedeo Sollazzo
Sceneggiatura Marcello Ciorciolini e Amedeo Sollazzo
Produttore Italo Zingarelli
Fotografia Enzo Barboni
Interpreti e personaggi

Franco e Ciccio... ladro e guardia è un film del 1969 diretto dal regista Marcello Ciorciolini. La pellicola è una sorta di parodia del film di Mario Monicelli e Steno (Stefano Vanzina): Guardie e ladri, con Totò e Aldo Fabrizi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Franco e Ciccio Chiappalone sono cugini ma nella vita sono acerrimi avversari in quanto Franco è un ladro e Ciccio è un poliziotto e la scomoda parentela lo rende inviso ai superiori e per questo che tenta di arrestarlo in tutti i modi per potersi riscattare.

Location[modifica | modifica sorgente]

Le scene iniziali cominciano con un cellulare che corre per le vie di Roma passando davanti all'Obelisco di Axum che allora si trovava ancora nella capitale e all'Aeroporto di Fiumicino. Alcune riprese in esterni sono state effettuate sempre a Roma nei pressi del corso Francia mentre la scena finale e stata girata in via Pompeo Neri.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema