I due parà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
I due parà
Paese di produzione Italia, Spagna
Anno 1965
Durata 88 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Lucio Fulci
Soggetto Amedeo Sollazzo, Vittorio Metz
Sceneggiatura Vittorio Metz, Amedeo Sollazzo
Musiche Piero Umiliani
Interpreti e personaggi

I due parà è un film del 1965 diretto da Lucio Fulci.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Franco e Ciccio Impallomeni sono due artisti ambulanti siciliani. Dopo uno spettacolo disastroso, decidono di emigrare negli Stati Uniti d'America, ma sbagliano nave e finisconno a Nuova Quiracao, capitale di Santa Prisca, un piccolo stato centro-americano oppresso dalla dittatura sanguinaria dal generale Josè Limar. Quest'ultimo è sostenuto dagli USA e chiede aiuto nella guerra civile che lo oppone ai baffudos e alle sbarbados, ma l'ambasciatore gli comunica che i parà americani difenderanno solo i loro concittadini, e attaccheranno invece i ribelli solo se offesi per primi.

Limar architetta quindi uno strategemma: prelevare due prigionieri dal campo di concentramento, travestirli da parà e creare confusione con i baffudos, al fine di far scoppiare le ostilità tra loro e l'esercito statunitense. Per il compito vengono scelti proprio Franco e Ciccio, che al loro arrivo erano stati immediatamente catturati, i quali dopo una serie di avventure riescono addirittura a prendere il potere: Ciccio può quindi fregiarsi del titolo di Ciccio I, dittatore di Santa Prisca.

La loro esperienza politica dura però molto poco: subito arrestati dagli americani, si imbarcano su un aereo credendo finalmente di arrivare in America, ma vengono invece condotti forzatamente in Vietnam.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema