Finn Hudson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Finn Hudson
Finnhudson.jpg
Universo Glee
Autori
1ª app. in Voci fuori dal coro
Ultima app. in Originale
Interpretato da Cory Monteith
Voce italiana Flavio Aquilone
Sesso Maschio
Professione studente, meccanico
Parenti
  • Christopher Hudson (padre, deceduto)
  • Carol Hudson (madre)
  • Burt Hummel (patrigno)
  • Kurt Hummel (fratellastro)

Finn Hudson è stato un personaggio della serie televisiva Glee, interpretato da Cory Monteith.

Vicende nella serie[modifica | modifica wikitesto]

Finn Hudson è il quarterback della squadra di football del liceo McKinley; è orfano di padre, che morì di overdose quando era piccolo (la madre però gli ha sempre fatto credere di essere morto in guerra in Iraq), e frequentava la capo cheerleader Quinn Fabray. Quando Will Schuester lo sente cantare sotto la doccia nello spogliatoio della squadra, lo ricatta mettendo della marijuana nel suo armadietto e accusandolo di far uso di droghe. Will lo convince a fare ammenda entrando nel glee club, che ha bisogno di una voce da solista maschile. Finn viene deriso dai suoi compagni, ma nonostante ciò capisce di aver trovato qualcosa che gli piace fare e decide di restare nelle Nuove Direzioni.

Finn inizia a sviluppare dei sentimenti per Rachel Berry, che bacia segretamente. Poco dopo Quinn gli rivela di essere incinta e gli fa credere di essere il padre del bambino. Finn le crede, anche se i due non avevano in realtà mai fatto l'amore. I due ragazzi tengono segreta la gravidanza ai genitori di lei, finché Finn, invitato da loro a cena, ammette loro la verità. Quinn viene cacciata di casa e va a vivere da Finn. In seguito, tuttavia, Rachel inizia a sospettare che il vero padre sia invece Noah Puckerman e confida il suo dubbio a Finn. Quest'ultimo e Quinn si lasciano e lei viene accolta a casa di Puck.

Rachel è convinta che lei e Finn ora stiano insieme, ma viene invece respinta da lui, che sostiene di voler restare da solo. Più avanti, Finn le propone di stare insieme, ma lei, che ha iniziato a frequentare il leader dei Vocal Adrenalin Jesse St. James, rifiuta la proposta. Santana propone a Finn di andare a letto con lei, per aumentare la popolarità di entrambi. Finn accetta e perde in questo modo la sua verginità, ma reputa l'esperienza senza significato e decide di tenerla nascosta a Rachel.

Nel frattempo, la madre di Finn, Carol, inizia a frequentare il padre di Kurt, Burt Hummel. Finn è preoccupato che la madre si stia dimenticando del defunto marito, ed è fortemente contrario alla relazione. Le due famiglie vanno a vivere insieme, e Finn si ritrova in una posizione scomoda quando lui e Kurt, che è innamorato di lui, devono condividere la stessa stanza. In preda alla collera, Finn lo insulta chiamandolo finocchio; Finn tenta di scusarsi, ma Burt gli chiede di andarsene. In seguito Finn e Kurt si riappacificano e anche Burt lo perdona, una volta capito che era stato suo figlio ad averlo provocato con le sue avances.

Alle Regionali, Finn dice a Rachel di amarla e i due iniziano una relazione, che continua per tutta l'estate successiva. Tornati a scuola, Finn recluta Sam Evans nel glee club. Finn tenta di aiutare il paraplegico Artie ad entrare nella squadra di football, ma la nuova coach, Shannon Beiste, pensa di essere presa in giro e li caccia entrambi dalla squadra. Finn viene sostituito come quarterback proprio da Sam, che inizia inoltre a corteggiare la sua ex ragazza, Quinn.

Finn torna ad essere quarterback della squadra di football. Rimane inizialmente shockato dalla notizia del matrimonio tra sua madre e Burt Hummel, ma poi si dice contento per la loro felicità e inizia a trattare Kurt come un fratello.

Rachel viene a sapere che l'anno precedente Finn è stato con Santana e bacia Puck per ripicca. Finn, tradito per la seconda volta da una fidanzata, lascia Rachel e poco dopo torna a corteggiare Quinn. In seguito lascia nuovamente quest'ultima e chiede a Rachel di dargli una seconda possibilità; la ragazza accetta, pur sapendo che la loro relazione non potrà continuare dopo il diploma, quando lei si trasferirà a New York per il college, nella terza stagione Finn proporrà a Rachel di sposarlo, lei all'inizio è contraria usando come scusa la loro ancora giovane età ma la canzone che le dedica Finn la convince, durante il matrimonio un fatto imprevisto fermerà le nozze. L'evento che le fermerà è l'incidente di Quinn che finirà per un periodo sulla sedia a rotelle.Dopo aver vinto le nazionali Finn decide di lasciare Rachel anche se l'ama molto per lasciarle seguire il suo sogno di trasferirsi a New York. Lui invece decide di seguire l'esempio di suo padre e si arruola nell'esercito. Lui però non si sente a suo "agio", non riesce a stare a passo così decide di lasciare l'esercito, dopo essersi sparato ad una gamba e ritorna da Rachel, che però è in quel momento con Brody. I due assieme a Kurt e Blaine, salito a New York, per il fine settimana, decidono di passare tempo insieme. Finn si rende conto di essere sempre più distante dal mondo della ragazza, nonostante lei lo cerchi di convincere a venire alla NYADA. Alla confessione di Rachel di un bacio della ragazza con il suo nuovo compagno di scuola Brody, i due litigano e nel cuore della notte Finn torna a Lima, rivelandolo solo a Kurt che era sveglio, dopo essersi lasciato con Blaine. Dopo la brutta rottura, torna a Lima per aiutare allo spettacolo, qui riesce a coinvolgere anche Ryder, un atleta dotato di grande talento canoro, ed aiutare i ragazzi ad immedesimarsi, chiudendo definitivamente però con Rachel, venuta a vedere lo spettacolo (dove entrambi si immaginano come i protagonisti) dopo averla colta in lacrime ed aver compreso che quel dolore non era per lui, ma per Brody, comprendendo così che lei ormai è andata avanti. Will invece in partenza per un lavoro, decide di lasciare le redini del Glee proprio al ragazzo, di cui si fida ciecamente. Durante questo frangente di spazio comincia una faida contro Sue Silvester, sebbene in ragazzo sia giovane e pieno di sogni, ed anche fornito di grandi idee, deve prima lottare contro il dissenso dei membri del glee che non lo vedono come un insegnante e non lo pensano capace quanto il precedente insegnante e poi con Blaine. Sorprendentemente il ragazzo riesce invece a montare un ottimo numero per le provinciali, che vengono però perse a causa di Marley, che mal nutrita e sotto pressione sviene. Nonostante la Silvester prenda la sua stanza ed i ragazzi, con l'eccezione di Marley, sembrino aver preso nuove strade, Finn insieme all'amica si impegna per mantenere lo spirito nei ragazzi, completamente disillusi. Grazie a loro il Glee sopravvive, sebbene senza uno scopo, fino al ballo invernale in cui Blaine e Sam riescono a ritornare in competizione, fornendo prove dell'uso di steroidi degli usignoli. Finn si occupa anche di aiutare la signorina Philsbury nel preparare le sue nozze in qualità di testimone dello sposo, poiché il signor Shuester è ancora via. Nel tentativo di placare la sposa, ormai sempre più pressata da tutta l'atmosfera, i due si baciano, sebbene questo non abbia reali conseguenze, poiché entrambi sentimentalmente non coinvolti, questa azione viene vista come la goccia che fra traboccare il vaso. Prima delle nozze Finn e Rachel si incontrano e la ragazza lo convince a non dire a nessuno del bacio, i due poi convengono di duettare insieme, per via della loro chimica musicale; dopo il matrimonio (fallito per fuga della sposa), Finn e Rachel passano la notte insieme. Sebbene tormentato dai sensi di colpa, Finn spinge Will a riconquistare la sua amata, cosa che il professore fa, ma per sentirsi in pace con la coscienza il ragazzo rivela del bacio (che era totalmente influente nei motivi per cui Emma era fuggita dalle nozze), creando così attrito tra lui e Will. Il professore si impegna da quel momento a rendere la vita del ragazzo uno strazio, questo subisce sentendosi responsabile, fino a che si dichiara esausto, così ovvio a tutti i membri del Glee della loro faida, li spingono a cantare insieme per potersi pacificare. Nonostante Finn si dimostri disponibile e pronto a mettere tutto da parte, il professore rifiuta. Privato di una parte importante di sé e del Glee, Finn, sotto consiglio di Marley, decide di non preoccuparsi più del professore e di andare al college, per poter diventare un giorno lui stesso un professore. Viene però chiamato da Santana a New York, dove appura che Brody, il fidanzato di Rachel, è un gigolò: lì, insieme all'aiuto Santana, intrappola il ragazzo e dopo avergli tirato un pugno gli intima di lasciar stare la donna che un giorno sposerà, Rachel. In seguito la ragazza, scoperta questa storia, lo ringrazia per aver difeso il suo onore e tra i due c'è un tenero riavvicinamento: il ragazzo le mostra tutto il suo supporto per il provino di Funny Girl, per cui le consiglia di cantare Don't Stop Beliving, la prima canzone cantata come membri di un gruppo, il loro punto di partenza. Durante la stessa performance, Rachel immagina Finn, Artie, Mercedes, Kurt e Tina (gli originali sei) sul palco con lei. Durante il college, Finn scopre le gioie delle feste, assieme a Puck, compagno di stanza, sebbene non frequentante, in ritiro per scrivere la sua sceneggiatura. I due ragazzi sono presi dal divertirsi, così da trascurare i loro compiti. Will prova a raggiungere l'amico nella speranza di poter finalmente fare pace e riportare il ragazzo al Glee, ma finisce stavolta rifiutato dall'amico, disinteressato ad imparare realmente qualcosa. Puck, notando che l'amico trascura gli studi, finisce per fargli una lavata di testa, ricordandogli che deve studiare per essere un buon insegnante. Da quel momento Finn diventa uno studente ottimo e si riconcilia anche con Will, tornando a collaborare con lui e riuscendo anche a tramutare in credito il suo coinvolgimento per il Glee Club.

In seguito alla morte di Cory Monteith anche il personaggio è stato fatto morire, anche se la causa del decesso non è stata precisata.

A Finn è stato dedicato il terzo episodio della quinta stagione, intitolato "Addio, Finn".

Casting[modifica | modifica wikitesto]

Finn Hudson è stato interpretato da Cory Monteith. È stato inoltre interpretato da bambino da Jerry Phillips nell'episodio Voci fuori dal coro e da Jake Vaughn ne La supplente.[1] Monteith mandò per i provini una registrazione in cui lo si vedeva soltanto recitare, perciò gliene venne chiesta una seconda in cui lui desse prova delle sue abilità canore. L'attore si registrò dunque cantare Can't Fight This Feeling dei REO Speedwagon.[2] Monteith era interessato dal fatto che Finn «non è solo uno stupido atleta», ma anzi «cammina sulla sottile linea tra il voler seguire i suoi sogni e soddisfare ciò che gli altri si aspettano da lui.»[3] L'attore Cory Monteith è morto il 13 luglio 2013 e, dopo un'autopsia effettuata il 15 luglio 2013 si è scoperto che fatale per l'attore è stata un'overdose di eroina e alcol.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Maureen Ryan del Chicago Tribune ha scritto che «Cory Monteith dà a Finn Hudson un'autorità da atleta e allo stesso tempo un'innocenza supplichevole.»[4] A Korbi Ghosh di Zap2it è piaciuta la «dolce natura» di Finn, e ha osservato che «è chiaro che sotto sotto Finn è una brava persona.»[5]

Performance musicali[modifica | modifica wikitesto]

Finn Hudson debutta come cantante sin dal primo episodio, cantando Can't Fight This Feeling dei REO Speedwagon; la canzone è una delle prime tracce dell'album Glee: The Music, Volume 1. I'll Stand by You, (You're) Having My Baby e il duetto Smile fanno parte di Glee: The Music, Volume 2, mentre Hello, I Love You è stato inserito in Glee: The Music, Love Songs. A House Is Not a Home e Total Eclipse of the Heart sono state rese disponibili in Glee: The Music, Volume 3 Showstoppers, mentre She's Not There nell'album Glee: The Music, Volume 5.

Episodio Titolo della canzone Artista originale Con
Voci fuori dal coro Can't Fight This Feeling REO Speedwagon solista
Canzoni d'amore I'll Stand by You The Pretenders solista
Canzoni d'amore (You're) Having My Baby Paul Anka e Odia Coates solista
Capellografia You're the One That I Want Grease Rachel Berry
La televendita Smile Lily Allen Rachel Berry
Hell-O Hello, I Love You The Doors solista
Come Madonna Borderline / Open Your Heart Madonna Rachel Berry
Come Madonna Like a Virgin Madonna Emma Pillsbury, Will Schuester, Jesse St. James, Rachel Berry e Santana Lopez
Casa A House Is Not a Home Dionne Warwick Kurt Hummel
Cattiva reputazione Run Joey Run David Geddes Rachel Berry, Jesse St. James e Noah Puckerman
Cattiva reputazione Total Eclipse of the Heart Bonnie Tyler Rachel Berry, Jesse St. James e Noah Puckerman
Senza voce Jessie's Girl Rick Springfield solista
Anima e rabbia Loser Beck Noah Puckerman, Sandy Ryerson, Howard Bamboo e Terri Schuester
Anima e rabbia Good Vibrations Marky Mark and the Funky Bunch Noah Puckerman e Mercedes Jones
Santo panino Losing My Religion R.E.M. solista
Sfida a coppie Don't Go Breaking My Heart Elton John e Kiki Dee Rachel Berry
Sfida a coppie With You I'm Born Again Billy Preston e Syreeta Wright Rachel Berry
The Rocky Horror Glee Show Over at the Frankenstein Place The Rocky Horror Show Rachel Berry e le Nuove Direzioni
The Rocky Horror Glee Show Dammit Janet The Rocky Horror Show Rachel Berry, Quinn Fabray, Kurt Hummel e Mercedes Jones
Il primo bacio Stop!In The Name Of Love / Free Your Mind Supremes e En Vogue Artie Abrams, Sam Evans, Kurt Hummel e Noah Puckerman
Furt Just the Way You Are Bruno Mars Nuove Direzioni
Buon Natale Last Christmas Wham! Rachel Berry
Gioco di squadra She's Not There The Zombies solista
Born This Way I've Gotta Be Me Sammy Davis Jr. solista
Pettegolezzi I Don't Wanna Know Fleetwood Mac Quinn Fabray
New York Pretending - Rachel Berry

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jenna Mullins, Glee-Dux: Oh, the Rocky Horror! Find Out What Went Down and What's Coming Up, E! Online., 26 ottobre 2010. URL consultato il 27 ottobre 2010.
  2. ^ (EN) Denise Martin, Video: 'Glee' team rewrites the school musical, Los Angeles Times, 26 aprile 2009. URL consultato il 19 maggio 2009.
  3. ^ (EN) Jarett Wieselman, Meet The Cast of 'Glee,' I Did!, New York Post, 19 maggio 2009. URL consultato il 1º giugno 2009.
  4. ^ (EN) Maureen Ryan, 'Glee' gets golden time slot, needs a better tune, Chicago Tribune, 19 maggio 2009. URL consultato il 2 giugno 2009.
  5. ^ (EN) Korbi Ghosh, 'Glee's' high and low notes: Cory Monteith's Finn, Zap2it, 3 dicembre 2009. URL consultato il 7 dicembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione