Paul Anka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Anka
Paul Anka al North Sea Jazz Festival nel 2007
Paul Anka al North Sea Jazz Festival nel 2007
Nazionalità Canada Canada
Stati Uniti Stati Uniti
Genere Doo-wop
Pop
Soft rock
Jazz
Periodo di attività 1955 – in attività
Etichetta EMI Columbia, RCA, Columbia
Sito web

Paul Albert Anka (Ottawa, 30 luglio 1941) è un cantante e compositore canadese naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da Andy e Camelia Anka, una famiglia di origine libanese della comunità ortodossa proprietaria di un ristoriante chiamato "Locanda", cantò nel coro della Chiesa ortodossa di S. Elia Antiochiano Ottawa dove studiò teoria musicale, poi studiò alla Fisher Park High School di Ottawa ed entrò a far parte del trio doo-wop scolastico Bobby Soxers[1], divenne famoso a soli sedici anni nel 1957 con Diana, canzone scritta per un amore non ricambiato (la baby sitter di famiglia, di qualche anno più grande di lui). La canzone divenne immediatamente un successo mondiale. A Diana seguirono altri successi come You Are My Destiny, Lonely boy che raggiunge la prima posizione nella Billboard Hot 100 per quattro settimane, la seconda in Olanda, l'ottavia in Germania e la nona in Norvegia, Put Your Head On My Shoulder e Puppy Love.

Parte rilevante nella carriera di Paul è stato il profondo rapporto di stima ed amicizia che lo legava al compositore e direttore d'orchestra Don Costa (padre della cantante Nikka Costa), il quale arrangiò in modo magistrale diverse composizioni di Paul Anka. In Italia, oltre ad avere successo con le versioni italiane dei suoi brani più conosciuti, ebbe anche l'opportunità d'interpretare brani inediti di autori italiani, con i quali entrò più volte in classifica: il più celebre di questi è Ogni volta, presentato al Festival di Sanremo 1964.

Poi, al Festival di Sanremo 1968 cantò La farfalla impazzita, canzone composta da Lucio Battisti. Dopo qualche anno, Anka ha interrotto la produzione di brani in italiano, ma la sua carriera all'estero è proseguita senza sosta, anche come produttore e autore. Da questo punto di vista il suo successo più significativo è stato l'adattamento in lingua inglese della canzone Comme d'habitude, già nota in Francia nell'interpretazione di Claude François, che in inglese diventa My Way.

La sua versione sarà ripresa da Frank Sinatra, che lo trasforma in un successo planetario, ma il brano sarà rivisitato da numerosi artisti, quali Mireille Mathieu, Nina Simone, Elvis Presley, Sid Vicious e Nina Hagen. Nel 1965 partecipò al film di guerra Il giorno più lungo.

Nel 1974 il singolo (You're) Having My Baby con Odia Coates arriva primo nella Billboard Hot 100 per tre settimane.

Nel 1983 scrive, assieme a Michael Jackson, la canzone Love Never Felt So Good in cui suona il piano: tale canzone verrà poi pubblicata solo il 13 maggio 2014 all'interno del secondo album postumo di Michael Jackson Xscape (deluxe edition). Nel 2005 ha inciso Rock Swings, nel quale interpreta grandi successi della tradizione rock riarrangiati in chiave swing. Fra i brani Jump dei Van Halen, Smells Like Teen Spirit dei Nirvana e Black Hole Sun dei Soundgarden. Nell'agosto del 2007 ha pubblicato, in occasione dei suoi 50 anni di carriera, il CD intitolato "Classic song - My Way".

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordre des Arts et des Lettres - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordre des Arts et des Lettres


Curiosità[modifica | modifica wikitesto]


Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1962 - Ogni giorno - prima in Italia per due settimane
  • 1964 - Il tuo compleanno / Gli amici e tu (RCA Victor 45N-1385)
  • 1964 - Ogni volta / Stasera resta con me (RCA Victor 45N-1395)

1964:-"Piangerò per te/Chitarra,vino e amore"(RCA Victor)

  • 1964 - Estate senza te / Domani prendo il primo treno (RCA Victor 45N-1399)
  • 1964 - La verità / Senza te io me moro (RCA Victor 45N-1412)
  • 1964 - Parliamo ancora / Hu, hu (RCA Victor 45N-1414)
  • 1966 - Deve essere la nostra estate
  • 1968 - La farfalla impazzita

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paul Anka, Paul Anka, 27 aprile 2002. URL consultato il 28 luglio 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 7529268 LCCN: n83046567