Noah Puckerman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Noah Puckerman
Noahpuckerman.jpg
Universo Glee
Soprannome Puck
Autori
1ª app. in Voci fuori dal coro
Interpretato da Mark Salling
Voce italiana Andrea Mete
Sesso M

origini= ebreo

Professione studente
Parenti Beth Corcoran (figlia)

Noah "Puck" Puckerman è un personaggio della serie televisiva Glee, interpretato da Mark Salling.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Puck è un giocatore di football del liceo McKinley della città di Lima, in Ohio. È il miglior amico del quarterback Finn Hudson e ha una relazione casuale con la cheerleader Santana Lopez. Inizialmente prende in giro l'amico per essere entrato a far parte del glee club, ma in seguito lui stesso si unisce prima al gruppo a cappella degli Acafellas, e successivamente anche alle Nuove Direzioni. Quando Quinn Fabray rivela al fidanzato, Finn, di essere incinta, Puck capisce di essere lui il vero padre e offre il suo aiuto alla ragazza, ma questa lo rifiuta. Puck inizia a frequentare invece Rachel, ebrea come lui, ma la loro relazione dura poco, in quanto sono entrambi innamorati di altre persone.

Puck cerca di provare a Quinn di poter essere un buon padre per il loro bambino, offrendole del denaro per le spese mediche e aiutandola a fare da baby-sitter a dei bambini. Quinn rimane colpita dal suo comportamento, ma in seguito scopre che Puck non è in grado di impegnarsi in una relazione a lunga durata e decide di dare il bambino in adozione. Rachel inizia a sospettare che Puck sia il vero padre del bambino e ne parla con Finn, il quale chiede la verità alla sua ragazza. Quinn ammette di essere incinta di Puck e la notizia provoca la rottura tra i due. Puck offre nuovamente il suo aiuto alla cheerleader, che però gli dice di voler restare da sola.

Quando è costretto a rasarsi la cresta che lo contraddistingue, Puck scopre che con i capelli corti nessuno lo rispetta. Frequenta quindi Mercedes Jones, che gode di molta popolarità da quando è entrata a far parte delle Cheerios, fino a quando entrambi capiscono di non avere nulla in comune e interrompono la relazione. Più avanti, Puck assiste alla nascita di sua figlia Beth e ammette di provare dei veri sentimenti per Quinn, anche se spesso fa fatica a mantenere fede alle sue promesse.

Puck viene mandato per breve tempo in riformatorio, e una volta tornato stringe amicizia con Artie, che decide di aiutare per soddisfare i suoi doveri alla comunità. Il Signor Schuester gli chiede di trovare un nuovo membro per le Nuove Direzioni, dal momento che Kurt si è trasferito in una scuola privata. Puck incontra dunque Lauren Zizes, una corpulenta wrestler che accetta di far parte del club, e che Puck inizia inoltre a corteggiare. la relazione è prolungata fino alla fine della seconda stagione. Nella terza stagione Lauren deve lasciare le Nuove Direzioni e perciò Puck si ritrova di nuovo single. Collabora con Quinn perché entrambi rivogliono indietro Beth (la loro figlia). Poco dopo però Puck si stanca di stare ai giochi sporchi di Quinn (che riempie la casa di Shelby, madre adottiva di Beth nonché madre biologica di Rachel, di oggetti vari al fine di depistarla) ed inizia a frequentare Shelby. Poco dopo, essendo rifiutato da Shelby, si arrabbia e la lascia definitivamente per poi rimettersi con Quinn e farle capire che per essere speciale non ha bisogno di sua figlia. I due perciò iniziano a frequentarsi ed a sostenersi a vicenda.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Salling ha trovato impegnativo fare del suo un personaggio tridimensionale, in modo che ispirasse anche simpatia; per fare ciò, è stato necessario «trovare un giusto equilibrio tra l'arroganza, la spavalderia e la sensibilità del personaggio.»[1] Salling aumentò di 9 kg prima di girare l'episodio pilota, per meglio entrare nel ruolo del giocatore di football palestrato. Dovette poi perderne 14, per girare una scena in cui il personaggio doveva presentarsi particolarmente in forma. L'attore ha descritto l'esperienza come «estrema».[1] Il creatore della serie Ryan Murphy rimase sorpreso dal responso positivo dei fan alla coppia formata da Puck e Rachel. L'ha definita «insolita e bizzarra», spiegando di essere convinto che i fan avrebbero preferito Rachel con Finn. Come risultato, Murphy decise di dare più spazio alla loro relazione verso la fine della prima stagione.[2]

Performance musicali[modifica | modifica sorgente]

Puck fa il suo debutto come cantante nell'episodio L'unione imperfetta, cantando Sweet Caroline di Neil Diamond. La canzone è stata pubblicata come singolo nell'album Glee: The Music, Volume 1. Total Eclipse of the Heart, il duetto con Mercedes The Lady Is a Tramp e Loser fanno invece parte delle tracce di Glee: The Music, Volume 3 Showstoppers. Il mash-up One Love/People Get Ready, il duetto Need You Now e Fat Bottomed Girls sono state invece scelte come singoli per l'album Glee: The Music, Volume 5.

Episodio Titolo della canzone Artista originale Con
L'unione imperfetta Sweet Caroline Neil Diamond solista
Capellografia Papa Don't Preach Madonna Quinn Fabray
Cattiva reputazione Run Joey Run David Geddes Rachel Berry, Jesse St. James e Finn Hudson
Cattiva reputazione Total Eclipse of the Heart Bonnie Tyler Rachel Berry, Jesse St. James e Finn Hudson
Senza voce The Lady Is a Tramp Sammy Davis, Jr. Mercedes Jones
Anima e rabbia Loser Beck Finn Hudson, Sandy Ryerson, Howard Bamboo e Terri Schuester
Anima e rabbia Good Vibrations Marky Mark and the Funky Bunch Finn Hudson e Mercedes Jones
Santo panino Only the Good Die Young Billy Joel solista
Il primo bacio One Love/People Get Ready Bob Marley e The Wailers Artie Abrams
Gioco di squadra Need You Now Lady Antebellum Rachel Berry
Stupide canzoni d'amore Fat Bottomed Girls Queen solista
Tornare in cima Somebody to Love Justin Bieber Sam Evans, Artie Abrams e Mike Chang
Sexy Afternoon Delight Starland Vocal Band Carl Howell, Quinn Fabray, Rachel Berry e Emma Pillsbury
La nostra canzone Big Ass... Heart - solista

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Quando il ragazzo usciva con Quinn i due erano chiamati Quick, mentre quando usciva con Rachel, venivano soprannominati Puckelberry.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Jamie Steinberg, Mark Salling - Good Glee, Starry Constellation Magazine, maggio 2009. URL consultato il 2 giugno 2009.
  2. ^ (EN) Jennifer Godwin, Glee Boss on Showmance: "We Have Some Plans to Give the People What They Want", E! Online, 19 dicembre 2009. URL consultato il 19 dicembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione