Finali GP2 Series 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: GP2 Series 2011.

Emirati Arabi Uniti Finali GP2 Series 2011
Circuit Yas-Island.svg
Data 13 novembre 2011
Nome ufficiale 2011 GP2 Final
Circuito Circuito di Yas Marina
Percorso 5,554 km / 3,451 US mi
Risultati
Gara 1
Distanza 31 giri, totale 172,174 km
Pole position Giro più veloce
Svizzera Fabio Leimer Svizzera Fabio Leimer
Racing Engineering in 1'49"363 Racing Engineering in 1'51"493
(nel giro 23 di 31)
Podio
1. Svizzera Fabio Leimer
Racing Engineering
2. Brasile Luiz Razia
Caterham Team Air Asia
3. Regno Unito Jolyon Palmer
Barwa Addax
Gara 2
Distanza 22 giri, totale 122,188 km
Pole position Giro più veloce
Regno Unito James Calado Brasile Luiz Razia
Lotus ART Caterham Team Air Asia in 1'51"551
(nel giro 15 di 22)
Podio
1. Regno Unito James Calado
Lotus ART
2. Svezia Marcus Ericsson
iSport International
3. Francia Tom Dillmann
iSport International

Le Finali della GP2 Series 2011 (2011 GP2 Final) furono una competizione motoristica, riservata a vetture della GP2 Series, che si tenne nel fine settimana del 12 e 13 novembre 2011 sul Circuito di Yas Marina, negli Emirati Arabi Uniti, a supporto del Gran Premio di Abu Dhabi, diciottesima prova del Campionato mondiale di Formula 1 2011.

Al termine del weekend venne stilata una classifica, con un sistema di punteggio uguale a quello utilizzato durante il campionato. La manifestazione venne vinta dal pilota elvetico Fabio Leimer, della Racing Engineering. L'iSport International si aggiudicò la classifica per scuderie.

Piloti e team[modifica | modifica sorgente]

Piloti[modifica | modifica sorgente]

Rispetto alla stagione regolare vi fu lo scambio tra la Rapax e la Racing Engineering con l'elvetico Fabio Leimer che passò dalla scuderia spagnola e Dani Clos a quella italiana; il primo trovò il francese Nathanaël Berthon, che aveva corso col team iberico nella GP2 Asia Series 2011, mentre Clos fece coppia con l'esordiente Mihai Marinescu.

Jolyon Palmer passò dalla Arden International alla Barwa Addax Team, dove fece coppia con l'esordiente Jake Rosenzweig. L'Arden lo sostituì con un proprio pilota della GP3, Simon Trummer. Stessa scelta per l'ART, che fece correre James Calado, ingaggiato dalla stessa scuderia per la GP3 Series 2011, per sostituire Jules Bianchi.

Dalla GP3 arrivò anche Tom Dillmann, per fare coppia con Marcus Ericsson all'iSport International, nonché la coppia della DAMS ossia Rio Haryanto e Nigel Melker. La Super Nova Racing si affidò a una coppia di piloti italiani, Giacomo Ricci (che corse in GP2 tra il 2009 e il 2010) e Fabio Onidi, proveniente dall'Auto GP.

Alla Coloni Motorsport venne confermato Kevin Ceccon, vincitore proprio dell'Auto GP, che trovò Stefano Coletti che in stagione aveva corso con la Trident Racing. Quest'ultima lo sostituì con Julián Leal, proveniente dalla Rapax. L'Ocean fece correre gli esordienti Nicolas Marroc e António Félix da Costa, mentre la Carlin affiancò a Chilton il pilota ceco Jan Charouz. Infine la Caterham sostituì Valsecchi con un altro pilota della GP3, Alexander Rossi.

Scuderie[modifica | modifica sorgente]

Le 13 scuderie ammesse furono le stesse del campionato.

Tabella riassuntiva[modifica | modifica sorgente]

Team[1] Nr Pilota
Italia Rapax 1 Spagna Dani Clos
2 Romania Mihai Marinescu
Spagna Barwa Addax Team 3 Stati Uniti Jake Rosenzweig
4 Regno Unito Jolyon Palmer
Francia Lotus ART 5 Regno Unito James Calado
6 Messico Esteban Gutiérrez
Spagna Racing Engineering 7 Svizzera Fabio Leimer
8 Francia Nathanaël Berthon
Regno Unito iSport International 9 Francia Tom Dillmann
10 Svezia Marcus Ericsson
Francia DAMS 11 Indonesia Rio Haryanto
12 Paesi Bassi Nigel Melker
Regno Unito Arden International 14 Rep. Ceca Josef Král
15 Svizzera Simon Trummer
Regno Unito Super Nova Racing 16 Italia Giacomo Ricci
17 Italia Fabio Onidi
Italia Scuderia Coloni 18 Italia Kevin Ceccon
19 Monaco Stefano Coletti
Italia Trident Racing 20 Colombia Julián Leal
21 Monaco Stéphane Richelmi
Portogallo Ocean Racing Technology 22 Francia Nicolas Marroc
23 Portogallo António Félix da Costa
Regno Unito Carlin 24 Regno Unito Max Chilton
25 Rep. Ceca Jan Charouz
Malesia Caterham Team Air Asia 26 Stati Uniti Alexander Rossi
27 Brasile Luiz Razia

Qualifiche[modifica | modifica sorgente]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Nella sessione di qualifica[2] si è avuta questa situazione:

Pos No. Pilota Team Tempo Griglia
1 7 Svizzera Fabio Leimer Spagna Racing Engineering 1'49"363 1
2 1 Spagna Dani Clos Italia Rapax 1'49"570 2
3 14 Rep. Ceca Josef Král Regno Unito Arden International 1'49"612 3
4 27 Brasile Luiz Razia Malesia Caterham Team Air Asia 1'49"649 4
5 4 Regno Unito Jolyon Palmer Spagna Barwa Addax Team 1'49"697 5
6 24 Regno Unito Max Chilton Regno Unito Carlin 1'49"737 6
7 18 Italia Kevin Ceccon Italia Scuderia Coloni 1'49"751 7
8 6 Messico Esteban Gutiérrez Francia Lotus ART 1'49"822 8
9 9 Francia Tom Dillmann Regno Unito iSport International 1'50"070 9
10 19 Monaco Stefano Coletti Italia Scuderia Coloni 1'50"070 10
11 16 Italia Giacomo Ricci Regno Unito Super Nova Racing 1'50"074 21[3]
12 5 Regno Unito James Calado Francia Lotus ART 1'50"074 11
13 12 Paesi Bassi Nigel Melker Francia DAMS 1'50"147 12
14 10 Svezia Marcus Ericsson Regno Unito iSport International 1'50"230 13
15 26 Stati Uniti Alexander Rossi Malesia Caterham Team Air Asia 1'50"236 14
16 23 Portogallo António Félix da Costa Portogallo Ocean 1'50"276 15
17 8 Francia Nathanaël Berthon Spagna Racing Engineering 1'50"296 16
18 3 Stati Uniti Jake Rosenzweig Spagna Barwa Addax Team 1'50"374 17
19 20 Colombia Julián Leal Italia Trident Racing 1'50"374 18
20 11 Indonesia Rio Haryanto Francia DAMS 1'50"515 19
21 21 Monaco Stéphane Richelmi Italia Trident Racing 1'50"600 20
22 15 Svizzera Simon Trummer Regno Unito Arden International 1'50"752 22
23 17 Italia Fabio Onidi Regno Unito Super Nova Racing 1'51"052 23
24 25 Rep. Ceca Jan Charouz Regno Unito Carlin 1'51"407 24
25 2 Romania Mihai Marinescu Italia Rapax 1'51"893 25
26 22 Francia Nicolas Marroc Portogallo Ocean 1'52"550 26[3]

Risultati e classifiche[modifica | modifica sorgente]

Gara 1[modifica | modifica sorgente]

I risultati di gara 1[4] sono i seguenti:

Pos Nr Pilota Team Giri Tempo/Ritiro Griglia
1 7 Svizzera Fabio Leimer Spagna Racing Engineering 31 58'53"563 1
2 27 Brasile Luiz Razia Malesia Team Air Asia 31 +6"911 4
3 4 Regno Unito Jolyon Palmer Spagna Barwa Addax 31 +28"708 5
4 10 Svezia Marcus Ericsson Regno Unito iSport International 31 +29"812 13
5 18 Italia Kevin Ceccon Italia Coloni 31 +36"619 7
6 9 Francia Tom Dillmann Regno Unito iSport International 31 +41"518 9
7 23 Portogallo António Félix da Costa Portogallo Ocean 31 +42"496 15
8 5 Regno Unito James Calado Francia Lotus ART 31 +45"669 11
9 8 Francia Nathanaël Berthon Spagna Racing Engineering 31 +51"345 16
10 19 Monaco Stefano Coletti Italia Coloni 31 +1'02"481 10
11 16 Italia Giacomo Ricci Regno Unito Super Nova Racing 31 +1'08"632 21
12 11 Indonesia Rio Haryanto Francia DAMS 31 +1'13"503 19
13 26 Stati Uniti Alexander Rossi Malesia Team Air Asia 31 +1'16"572 14
14 22 Francia Nicolas Marroc Portogallo Ocean 31 +1'28"973 26
15 12 Paesi Bassi Nigel Melker Francia DAMS 31 +1'30"328 12
16 20 Colombia Julián Leal Italia Trident Racing 31 +1'33"669 18
17 2 Romania Mihai Marinescu Italia Rapax 31 +1'35"334 25
18 17 Italia Fabio Onidi Regno Unito Super Nova Racing 31 +1'43"541[5] 23
19 21 Monaco Stéphane Richelmi Italia Trident Racing 30 +1 giro 20
20 14 Rep. Ceca Josef Král Regno Unito Arden International 30 +1 giro 3
21 6 Messico Esteban Gutiérrez Francia Lotus ART 30 +1 giro 8
Rit 3 Stati Uniti Jake Rosenzweig Spagna Barwa Addax 23 17
Rit 15 Svizzera Simon Trummer Regno Unito Arden International 23 22
Rit 25 Rep. Ceca Jan Charouz Regno Unito Carlin 18 24
Rit 24 Regno Unito Max Chilton Regno Unito Carlin 2 6
Rit 1 Spagna Dani Clos Italia Rapax 1 2
Giro veloce: Fabio Leimer (Racing Engineering) 1'51"493 (giro 23)

Gara 2[modifica | modifica sorgente]

I risultati di gara 2[6] sono i seguenti:

Pos Nr Pilota Team Giri Tempo/Ritiro Griglia
1 5 Regno Unito James Calado Francia Lotus ART 22 41'26"194 1
2 10 Svezia Marcus Ericsson Regno Unito iSport International 22 +1"770 5
3 9 Francia Tom Dillmann Regno Unito iSport International 22 +7"695 3
4 4 Regno Unito Jolyon Palmer Spagna Barwa Addax 22 +13"040 6
5 6 Messico Esteban Gutiérrez Francia Lotus ART 22 +27"012 21
6 18 Italia Kevin Ceccon Italia Coloni 22 +28"025 4
7 26 Stati Uniti Alexander Rossi Malesia Caterham Team Air Asia 22 +29"909 13
8 2 Brasile Luiz Razia Malesia Caterham Team Air Asia 22 +30"022 7
9 1 Spagna Dani Clos Italia Rapax 22 +30"139 25
10 7 Svizzera Fabio Leimer Spagna Racing Engineering 22 +30"570 8
11 17 Italia Fabio Onidi Regno Unito Super Nova Racing 22 +33"066 18
12 14 Rep. Ceca Josef Král Regno Unito Arden International 22 +40"517 20
13 23 Portogallo António Félix da Costa Portogallo Ocean 22 +44"351 2
14 3 Stati Uniti Jake Rosenzweig Spagna Barwa Addax 22 +45"524 22
15 15 Svizzera Simon Trummer Regno Unito Arden International 22 +45"921 26[5]
16 24 Regno Unito Max Chilton Regno Unito Carlin 22 +46"846 24
17 25 Rep. Ceca Jan Charouz Regno Unito Carlin 22 +48"347 23
18 21 Monaco Stéphane Richelmi Italia Trident Racing 22 +48"702 19
19 8 Francia Nathanaël Berthon Spagna Racing Engineering 22 +49"101 9
20 12 Paesi Bassi Nigel Melker Francia DAMS 22 +49"778 15
21 20 Colombia Julián Leal Italia Trident Racing 22 +50"399 16
22 22 Francia Nicolas Marroc Portogallo Ocean 22 +53"398 14
23 16 Italia Giacomo Ricci Regno Unito Super Nova Racing 22 +59"543 11
24 11 Indonesia Rio Haryanto Francia DAMS 22 +1'12"642 12
25 19 Monaco Stefano Coletti Italia Coloni 21 Collisione 10
Rit 2 Romania Mihai Marinescu Italia Rapax 10 Incidente 17
Giro veloce: Luiz Razia (Team Air Asia) 1'51"551 (giro 15)

Classifica piloti[modifica | modifica sorgente]

Pos Pilota G1 G2 Punti
1 Svizzera Fabio Leimer 1 10 13
2 Svezia Marcus Ericsson 4 2 10
3 Brasile Luiz Razia 2 8 9
4 Regno Unito Jolyon Palmer 3 4 9
5 Regno Unito James Calado 8 1 7
6 Francia Tom Dillmann 6 3 7
7 Italia Kevin Ceccon 5 6 5
8 Messico Esteban Gutiérrez 21 5 2
9 Portogallo António Félix da Costa 7 13 2
10 Stati Uniti Alexander Rossi 13 7 0
11 Francia Nathanaël Berthon 9 18 0
12 Spagna Dani Clos Rit 9 0
13 Monaco Stefano Coletti 10 21 † 0
14 Italia Fabio Onidi 18 11 0
15 Italia Giacomo Ricci 11 23 0
16 Rep. Ceca Josef Král 20 12 0
17 Indonesia Rio Haryanto 12 24 0
18 Francia Nicolas Marroc 14 22 0
19 Stati Uniti Jake Rosenzweig Rit 14 0
20 Paesi Bassi Nigel Melker 15 20 0
21 Svizzera Simon Trummer Rit 15 0
22 Colombia Julián Leal 16 21 0
23 Regno Unito Max Chilton Rit 16 0
24 Romania Mihai Marinescu 17 Rit 0
25 Rep. Ceca Jan Charouz Rit 17 0
26 Monaco Stéphane Richelmi 19 18 0
Pos Pilota G1 G2 Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – GPV
† - Ritirato ma classificato

Classifica scuderie[modifica | modifica sorgente]

Pos Team Vettura
No.
G1 G2 Punti
1 Regno Unito iSport International 9 6 3 17
10 4 2
2 Spagna Racing Engineering 7 1 10 13
8 9 18
3 Francia Lotus ART 5 8 1 9
6 21 5
4 Malesia Caterham Team Air Asia 26 13 7 9
27 2 8
5 Spagna Barwa Addax 3 Rit 14 9
4 3 4
6 Italia Coloni 18 5 6 5
19 10 21 †
7 Portogallo Ocean 22 14 22 2
23 7 13
8 Italia Rapax 1 Rit 9 0
2 17 Rit
9 Regno Unito Super Nova Racing 16 11 23 0
17 18 11
10 Francia DAMS 11 12 24 0
12 15 20
11 Regno Unito Arden International 14 20 12 0
15 Rit 15
12 Regno Unito Carlin 24 Rit 16 0
25 Rit 17
13 Italia Trident Racing 20 16 21 0
21 19 18
Pos Team Vettura
No.
G1 G2 Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – GPV
† - Ritirato ma classificato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Teams and Drivers, gp2series.com. URL consultato il 12-11-2011.
  2. ^ Sessione di qualifica
  3. ^ a b Giacomo Ricci e Nicolas Marroc sono stati penalizzati di dieci posizioni in griglia per aver ignorato le bandiere gialle durante la sessione di prove. (EN) Post Free Practice penalties in GP2 Series, GP2 Motorsport Limited, 11-11-2011. URL consultato l'11-11-2011.
  4. ^ Risultati di gara 1
  5. ^ a b Fabio Onidi viene penalizzato di venti secondi per aver ignorato le bandiere gialle. Simon Trummer viene penalizzato di dieci posizioni nella griglia di gara 2 per aver provocato un incidente in gara 1 a Jake Rosenzweig. (EN) Post race penalties in GP2 Series, GP2 Motorsport Limited, 12-11-2011. URL consultato il 14-11-2011.
  6. ^ Risultati di gara 2