Everlong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Everlong
Foo Fighters, Everlong (Michel Gondry).jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
Artista Foo Fighters
Tipo album Singolo
Pubblicazione 18 agosto 1997
Durata 4 min : 10 s
Album di provenienza The Colour and the Shape
Dischi 2 (CD1, CD2)
Tracce 3 (CD1), 3 (CD2)
Genere Alternative rock
Post-grunge
Etichetta Capitol Records
Produttore Gil Norton
Formati CD, 45 giri
Foo Fighters - cronologia
Singolo precedente
(1997)
Singolo successivo
(1998)

Everlong è un singolo del gruppo musicale statunitense Foo Fighters, il secondo estratto dal secondo album in studio The Colour and the Shape; venne pubblicato il 18 agosto 1997.

Il brano ricevette un disco d'oro dalla RIAA[1]. Il singolo è inoltre stato inserito in tre videogiochi musicali: Guitar Hero World Tour, Rock Band 2 e Rocksmith 2014.

Video musicale[modifica | modifica sorgente]

Il videoclip del brano, piuttosto satirico e surreale, venne diretto da Michel Gondry. La durata della canzone nel video supera quella della versione presente nell'album, infatti dopo l'ultimo ritornello segue un breve interludio costituito dagli ultimi secondi del brano suonato al contrario e subito seguito nuovamente dal ritornello. Questa versione è presente solo nel video.

Nonostante il batterista Taylor Hawkins appare nel video, nella versione in studio la batteria è stata eseguita dal frontman Dave Grohl, in quanto Hawkins non era ancora entrato nel gruppo.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

CD1
  1. Everlong
  2. Drive Me Wild (Vanity 6 cover)
  3. See You (Live Manchester Apollo 25 May 1997)
CD2
  1. Everlong
  2. Requiem (Killing Joke cover)
  3. I'll Stick Around (Live Manchester Apollo 25 May 1997)
45 giri
  1. Everlong
  2. Drive Me Wild (Vanity 6 cover)
CD australiano
  1. Everlong
  2. Down in the Park (Gary Numan cover)
  3. See You (Acoustic)

Classifiche[modifica | modifica sorgente]

Classifica (1997) Posizione
massima
Australia 45
Canada 5
Europa 36
Nuova Zelanda 34
Regno Unito 18
Stati Uniti (alternative songs) 3
Stati Uniti (hot mainstream rock tracks) 4

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock