Eugene Hütz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eugene Hütz
Eugene Hütz sul palco con i Gogol Bordello a Madrid nel 2012
Eugene Hütz sul palco con i Gogol Bordello a Madrid nel 2012
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Genere Gypsy punk
Periodo di attività 1990 – in attività
Strumento chitarra, voce
Gruppo attuale Gogol Bordello
Gruppi precedenti Uksusnik, The Fags, Flying Fuck
Album pubblicati 5
Studio 4
Gruppi e artisti correlati Gogol Bordello, J.U.F., The Fags, Flying Fuck
Sito web

Eugene Hütz (pseud. di Evgenij Aleksandrovič Nikolaev, rus. Евге́ний Алекса́ндрович Никола́ев ; Bojarka, 6 settembre 1972) è un cantante, disc jockey e attore statunitense di origine sovietica, voce e autore del gruppo musicale dei Gogol Bordello.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Hütz è nato a Boiarka, presso Kiev, da famiglia di origini russe, ucraine e rom. Suo padre, macellaio di professione, suonava la chitarra in una delle prime rock-band ucraine: i Meridian.

Hütz è approdato negli Stati Uniti dopo un lungo viaggio che l'ha portato ad attraversare Polonia, Ungheria, Austria e Italia. Hütz e la sua famiglia abbandonarono la loro terra per scampare al disastro di Černobyl'. Sette anni nei campi profughi dell'Europa orientale e l'esperienza da immigrante si riflettono tuttora nei testi delle canzoni di Hütz. Comunque, le sue principali fonti di ispirazione restano lo sfondo culturale rom e ucraino, che influenzano il suo stile di vita e la musica dei Gogol Bordello.

Hütz arriva nel Vermont nel 1990 come rifugiato politico con sua madre e suo padre.

Hütz ha vissuto per un breve periodo anche in Italia, in attesa del visto per gli USA, ed è rimasta traccia di questo suo soggiorno in alcune canzoni, dove si possono distinguere alcune imprecazioni e bestemmie in italiano. In particolare, il periodo è narrato nella canzone Santa Marinella, che deve il titolo all'omonima località balneare in provincia di Roma dove soggiornò[1].

I Gogol Bordello[modifica | modifica sorgente]

La carriera musicale di Hütz comincia in Ucraina con la band Uksusnik. Nel Vermont, Hütz fonda la band The Fags (da non confondere con l'omonima band di Seattle) e successivamente i Flying Fuck, entrambi prototipi di quello che sarebbero diventati i Gogol Bordello.

Nel 1997 Hütz si trasferisce a New York, dove incontrerà i futuri membri dei Gogol Bordello: il violinista Sergey Ryabtsev e il fisarmonicista Yuri Lemeshev, il chitarrista Oren Kaplan e il batterista Eliot Ferguson, e infine le percussioniste e ballerine Pamela Jintana Racine ed Elizabeth Sun.

Poco tempo dopo la formazione della band, grazie al passa parola è rapidamente cresciuta una solida base di fan internazionali. Partendo dalle tradizioni gitane, slave e del punk-rock, i Gogol Bordello sono la genesi di una nuova estetica che colma la distanza tra l'Europa dell'Est con le sue influenze gitane e la cultura occidentale. Questa nuova direzione musicale è stata definita da Hütz “Transglobal Gypsy Punk Rock” (punk rock zingaro transglobale).

Nel 1999, i Gogol Bordello pubblicano il loro album di debutto Voi-La Intruder, prodotto da Jim Sclavunos, batterista di Nick Cave and the Bad Seeds. Durante lo stesso anno esce Multi Kontra Culti vs. Irony. Nel 2005 è la volta dell'E.P. East Infection, seguito a breve da Gypsy Punks: Underdog World Strike, prodotto dalla leggenda dell'indie Steve Albini. Dopo Super Taranta!, prodotto nel 2008 da Victor Van Vugt, l'ultimo album dei Gogol Bordello è Trans-Continental Hustle (2010), prodotto da Rick Rubin.

L'accattivante e imprevedibile Hütz ha consentito ai Gogol Bordello di ottenere inviti al Whitney Museum di New York, alla Tate Modern di Londra e alla Biennale di Venezia. Il fenomeno Gogol Bordello è continuato a crescere nel circuito dei festival musicali internazionali, come Coachella, Bonnaroo, Lollapalooza, Glastonbury, Bumbershoot, Austin City Limits Music Festival e molti altri.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Da quando si è trasferito a New York, Hütz si è anche costruito una fama da DJ con uno stile rappresentato al meglio dai progetti collaterali J.U.F. (Jewish-Ukrainishe Freundschaft) e MITITIKA. Ha suonato e registrato anche con il Kolpakov Trio.

Hütz ha debuttato sul grande schermo nel 2005 con il film Ogni cosa è illuminata, interpretando il ruolo di Alex. Hütz si è assicurato il ruolo dopo un incontro con il regista Liev Schreiber, programmato per discutere la colonna sonora del film. Inoltre, Hütz ha scritto e suonato alcune musiche per la colonna sonora del film. In una delle prime scene del film, è presente un cameo di parte dei componenti dei Gogol Bordello.

Eugene Hütz con i Gogol Bordello in concerto

Hütz è anche il soggetto del documentario del 2006 The Pied Piper of Hützovina. Diretto da Pavla Fleischer, The Pied Piper of Hützovina racconta i viaggi di Hütz in Ucraina e nell'Europa dell'Est all'esplorazione delle sue radici musicali e culturali.

Nel 2008, Hütz ha interpretato il ruolo di protagonista in Sacro e profano, film presentato al Festival di Berlino e che ha segnato il debutto alla regia di Madonna.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio di Eugene nel film Wristcutters - Una storia d'amore (2006), interpretato da Shea Whigham, è basato su Hütz.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Repubblica.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84252400 LCCN: no2007038491

punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk