Epiglottide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cartilagine cricoidea
Gray952.png
Visione posteriore della parete anteriore della laringe
Anatomia del Gray subject #236 1075
Sistema respiratorio
Sviluppo embriologico 4º e 6º arco branchiale
MeSH Epiglottis
A02.165.257.625.411
Dorlands/Elsevier three_07/000036096

L'epiglottide o cartilagine epiglottide è una struttura cartilaginea impari e mediana facente parte delle cartilagini principali della laringe[1]. Forma lo scheletro della piega rivestita di mucosa che separa la radice della lingua dalla cavità laringea.

È incurvata ad S sul piano sagittale e, se vista dalla faccia posteriore, è convessa in alto e concava in basso. Nello stato di riposo (quando non si parla né si deglutisce) è obliqua dal basso all'alto e in avanti e in dietro[2].

Disposizione e rapporti[modifica | modifica wikitesto]

L'epiglottide è posta dietro l'osso ioide e sopra la cartilagine tiroidea[2]. Dà inoltre attacco al muscolo ariepiglottico.

Ha la forma di una foglia ovalare[2] e il suo picciuolo, tramite il legamento tiroepiglottico, è legato alla cartilagine tiroide.

La faccia anteriore è unita tramite le pliche glossoepiglottiche alla parte faringea della lingua; è ricoperta da mucosa in alto e da tessuto adiposo nella parte inferiore.
La faccia posteriore è coperta dalla mucosa laringea.

I margini laterali danno attacco alle pieghe ariepiglottiche.

Legamenti[modifica | modifica wikitesto]

I legamenti che coinvolgono l'epiglottide, oltre al già citato legamento tiroepiglottico sono:

  • il legamento ioepiglottico: unisce il corpo dell'osso ioide alla faccia anteriore dell'epiglottide e permette il ritorno il suo ritorno alla posizione di riposo dopo la deglutizione[3];
  • il legamento glossoepiglottico;
  • il legamento faringoepiglottico.

Innervazione[modifica | modifica wikitesto]

Il nervo glossofaringeo (NC IX) invia all'epiglottide superiore fibre che contribuiscono a una parte del riflesso faringeo. Il ramo laringeo superiore del nervo vago (NC X) manda all'epiglottide inferiore fibre che contribuiscono alla parte afferente del riflesso della tosse[4].

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'epiglottide è formata da cartilagine elastica e le sue superfici sono coperte di fossette che accolgono le ghiandole della mucosa[2].

Patologia[modifica | modifica wikitesto]

Un malfunzionamento dell'epiglottide può portare il cibo ad entrare nelle vie aeree inferiori e raggiungere i polmoni.

Infezioni dell'epiglottide[modifica | modifica wikitesto]

Nei bambini, l'epiglottide talvolta può essere infettata dai batteri Haemophilus influenzae o Streptococcus pneumoniae. Sebbene l'infezione sia facilmente curabile, questa condizione è un'emergenza medica perché senza alcun trattamento l'epiglottide può gonfiarsi e bloccare la trachea, provocando un'infiammazione massiccia. Una tale infiammazione è però diventata rara nei paesi dove è disponibile il vaccino contro Haemophilus influenzae (HIB). L'infezione si chiama epiglottìte o epiglottidite (più corretto ma arcaico).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Da Trattato di Anatomia Umana, volume II, p. 243
  2. ^ a b c d Da Trattato di Anatomia Umana, volume II, p. 246
  3. ^ Da Trattato di Anatomia Umana, volume II, p. 248
  4. ^ April, Ernest. Clinical Anatomy, 3rd ed. Lippincott, Williams, and Wilkins

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]