Muscolo tiroaritenoideo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Muscolo tiroaritenoideo
Musculusthyreoarytenoideus.png
Il tiroaritenoideo (indicato dalla freccia) tra i muscoli laringei
Anatomia del Gray subject #236 1083
Sistema Sistema muscolare
Inserzione cartilagine aritenoide
Nervo nervo laringeo inferiore (nervo vago)

Il muscolo tiroaritenoideo è un muscolo pari, fonatore e intrinseco della laringe[1].

Posizione e forma[modifica | modifica sorgente]

Il muscolo origina dalla faccia posteriore della lamina tiroidea, vicino all'angolo. Si porta in alto e in dietro dividendosi in un fascio laterale che si inserziona al margine laterale della cartilagine aritenoide e un fascio mediale che si fissa alla fossa oblunga e al processo vocale della cartilagine aritenoide[1].

Il fascio mediale è anche chiamato muscolo vocale[1].

Vascolarizzazione ed innervazione[modifica | modifica sorgente]

Il muscolo è irrorato dagli stessi vasi che vascolarizzano la laringe quindi: arteria laringea superiore, arteria larginea inferiore e arteria cricoidea (rami delle arterie tiroidee superiore ed inferiore)[2].

Il muscolo tiroeritenoideo è innervato dal nervo laringeo inferiore, ramo del nervo vago[2].

Azione[modifica | modifica sorgente]

La contrazione dei due muscoli provoca un aumento della tensione delle corde vocali e una costrizione ldella glottide, svolgendo quindi l'azione di muscolo fonatore[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Da Trattato di Anatomia Umana, volume II, op. cit., p. 249
  2. ^ a b Da Trattato di Anatomia Umana, volume II, op. cit., p. 256

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]