Elizabeth Spriggs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elizabeth Spriggs, nata Elizabeth Jean Williams (Buxton, 18 settembre 1929[1][2][3][4]Oxford, 2 luglio 2008[1][2][3][4]), è stata un'attrice britannica, vincitrice di un Olivier Award e nominata per un BAFTA Award.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Nata nel Derbyshire con il nome di Elizabeth Jean Williams, ha avuto il suo ruolo più longevo interpretando Nan nella serie televisiva britannica Shine on Harvey Moon. È apparsa nella serie del Doctor Who, ed ha recitato negli adattamenti televisivi della BBC di Il nostro comune amico e Martin Chuzzlewit di Charles Dickens, e Middlemarch di George Eliot. Oltre ad aver avuto frequentissimi ruoli minori e di supporto in serie drammatiche e commedie britanniche, ha interpretato la strega principale nella produzione per bambini della BBC Simon and the Witch (1987). Ha inoltre preso il ruolo di Zia Agatha, precedentemente appartenuto a Mary Wimbush, nello show della ITV Jeeves and Wooster.

Elizabeth ha fatto due apparizione nella longeva serie misterioso/poliziesca Midsomer Murders, prima nel ruolo di Iris Rainbird nell'episodio pilota Killings At Badgers Drift, nel 1997, e successivamente come la sorella gemella di quest'ultima, identica, Ursula Gooding, in un episodio della nona serie nel 2005. In entrambi gli episodi è apparsa insieme a Richard Cant, che ha interpretato sempre suo figlio.

Membro della Royal Shakespeare Company ed Artista Associata della RSC, ha interpretato diversi importanti ruoli shakespeariani dal 1962 al 1976. In Amleto, diretto da Peter Hall e messo in scena a Stratford e Londra, ha interpretato Gertrude al fianco di David Warner nel ruolo di Amleto e Brewster Mason nel ruolo di Claudius. Dopo l'esperienza con la Royal Shakespeare Company, ha interpretato Madame Arcati in Spirito allegro di Noel Coward, messo in scena durante la stagione di apertura del nuovo National Theatre, sulla South Bank di Londra. Nel 1978, Elizabeth ha vinto il Laurence Olivier Award come "miglior attrice non protagonista", grazie alla sua interpretazione in Love Letters on Blue Paper, di Arnold Wesker[5].

Per quanto riguarda il cinema ha interpretato la Signora Grassa, ritratto nella parete di entrata dei dormitori di Grifondoro, in Harry Potter e la pietra filosofale (2001), ed ha inoltre recitato nell'adattamento del 1995 di Emma Thompson di Ragione e sentimento, film tratto dal romanzo di Jane Austen. Grazie alla sua interpretazione in questo film, al fianco della stessa Emma Thompson, di Kate Winslet e di Alan Rickman, è stata nominata ai BAFTA Awards come "Miglior Attrice in un Ruolo di Supporto", ma il premio è stato poi vinto dalla stessa co-star Kate Winslet. Uno dei suoi primi ruoli cinematografici, tornando indietro nel tempo, è stato quello della Signora Murray nel film di Peter Hall del 1968, Work Is a Four-Letter Word, insieme a Cilla Black e David Warner. Il film era basato sullo spettacolo teatrale Eh!, di Henry Livings. Elizabeth ha inoltre interpretato la Duchessa Brutta di Alice nel Paese delle Meraviglie e, per dodici episodi, la madre di Swiss nella commedia della BBC Three Swiss Toni.

Una delle sue ultime interpretazioni è stata quella di Miss Doggett, in un adattamento della BBC Radio 4 di Jane and Prudence di Barbara Pym. Poco prima di morire, inoltre, ha avuto un piccolo ruolo nel film Is Anybody There? con Michael Caine, pubblicato poi successivamente nel 2009.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Barker, Dennis; "Necrologio: Elizabeth Spriggs" Guardian.co.uk, 7 luglio 2008 (Recuperato: 31 luglio 2009)
  2. ^ a b "Necrologio: Elizabeth Spriggs" Telegraph.co.uk, 3 luglio 2008 (Recuperato: 31 luglio 2009)
  3. ^ a b "Elizabeth Spriggs: attrice caratterista versatile" TimesOnline.co.uk, 4 luglio 2008 (Recuperato: 31 luglio 2009)
  4. ^ a b Newley, Patrick; "Elizabeth Spriggs" TheStage.co.uk, 11 luglio 2008 (Recuperato: 31 luglio 2009)
  5. ^ Smith, Alistair; "La coraggiosa della RSC, Spriggs, muore" TheStage.co.uk, 7 luglio 2008 (Recuperato: 31 luglio 2009)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 13566695