Cilla Black

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cilla Black
Nazionalità Gran Bretagna Gran Bretagna
Genere Pop
Beat
Soul
Adult contemporary music
Periodo di attività 1963 – in attività
Etichetta Parlophone
EMI
Towerbell
Columbia Records
Virgin Records
Gruppi e artisti correlati Rory Storm and the Hurricanes
The Big Three
Dusty Springfield
Cliff Richard
Barry Manilow
The Beatles
Sito web

Cilla Black, nome d'arte di Priscilla Maria Veronica White (Liverpool, 27 maggio 1943), è una cantante, attrice e presentatrice televisiva britannica, nota negli anni sessanta per la sua vicinanza al gruppo musicale The Beatles e al Merseysound, il genere musicale nato nella città britannica in riva al fiume Mersey.

Assieme a Dusty Springfield è considerata una delle maggiori esponenti del cosiddetto British Pop. È anche un personaggio televisivo ed è apparsa come attrice negli anni settanta in diverse situation comedy.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlia di uno scaricatore del porto di Liverpool[1], iniziò a cantare quando era ancora molto giovane incoraggiata dai genitori.

Lavorò dapprima come segretaria presso una società di telefonia, e nel contempo trovò il tempo per esibirsi come cantante assieme ad alcuni fra i più prestigiosi gruppi di Liverpool: esordì all’Iron Door cantando con Rory Storm and the Hurricanes, in altri locali affiancò i Big Three e Kingsize Taylor and the Dominoes, facendosi notare e comparendo nel 1961 in un articolo pubblicato su Mersey Beat dove, indicata erroneamente come Cilla Black, veniva definita una promessa della musica pop[2].

Appassionata dei gruppi locali, trovò un posto da guardarobiera al Cavern Club di Liverpool, il locale in cui i Beatles, ancora al loro esordio, si esibivano regolarmente[3]. Dall'amicizia nata con John Lennon Cilla Black trasse beneficio: fece un provino col tecnico degli Abbey Road Studios Stuart Eltham, che in seguito avrebbe lavorato con lei in tandem, poi avvicendato da Geoff Emerick[4], ed entrò nella scuderia di Brian Epstein che divenne il suo manager[5].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Ma il successo giunse solo l'anno successivo, il 1964, e con un brano non dei Beatles ma del duo composto da Burt Bacharach e Hal David, Anyone Who Had a Heart. Dopo di allora incise altre canzoni divenute poi celebri in tutto il mondo, da You're My World, ad Alfie (dalla colonna sonora del film omonimo del 1966 Alfie, interpretato da Michael Caine e premiato al Festival di Cannes) a Step Inside Love.

Dai tardi anni settanta la sua carriera è andata rallentando, anche se ha continuato a partecipare a spettacoli televisivi e a registrare album discografici che le hanno consentito di mantenere una certa notorietà soprattutto nel Regno Unito, tanto da essere insignita nel 1993 dell'Ordine dell'Impero Britannico.

È stata autrice di due autobiografie: Step Inside (Londra, Dent 1985, ISBN 0460046950) e What's It All About? (Ebury Press, ISBN 0091890365).

Attività di attrice televisiva[modifica | modifica sorgente]

Il 15 gennaio 1975, Cilla Black è apparsa nella prima delle sei puntate di mezz'ora di cui si componeva la situation comedy trasmessa dalla rete ITV plc ed intitolata Cilla's Comedy Six[6]. La serie era scritta da Ronnie Taylor. A maggio dello stesso anno la Writer's Guild of Great Britain menzionò la cantante-attrice come Britain's Top Female Comedy Star (maggiore interprete femminile di spettacoli commedia).

L'anno successivo all'Associated Television - ATV furono commissionate sei puntate per un nuovo ciclo seriale che avrebbe avuto una diffusione trisettimanale. Ad agosto Black tornò così sui set televisivi per le riprese di una commedia intitolata Cilla's World of Comedy[7] e centrata sul tema della sua canzone incisa come singolo di quell'anno, Easy in Your Company.

Produttori[modifica | modifica sorgente]

Questi i produttori discografici che si sono susseguiti nell'assistenza a Cilla Black in studio di registrazione:

  • 1963–73: George Martin
  • 1974–77: David Mackay
  • 1978: Mike Hurst
  • 1980: Bruce Welch
  • 1985: David Mackay
  • 1990: Rod Edwards
  • 1993: Charlie Skarbek
  • 2003: Ted Carfrae

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Studio[modifica | modifica sorgente]

  • 1965 - Cilla
  • 1966 - Cilla Sings a Rainbow
  • 1968 - Sher-oo!
  • 1969 - Surround Yourself with Cilla
  • 1970 - Sweet Inspiration
  • 1971 – Images
  • 1973 - Day By Day with Cilla
  • 1974 - In My Life
  • 1976 - It Makes Me Feel Good
  • 1978 - Modern Priscilla
  • 1980 - Especially for You
  • 1985 - Surprisingly Cilla
  • 1993 - Through the Years
  • 2003 - Beginnings: Greatest Hits & New Songs

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

  • 1968 - The Best of Cilla Black
  • 1983 - The Very Best of Cilla Black
  • 1993 - Love, Cilla
  • 1997 - The Abbey Road Decade 1963-1973 (3cds)
  • 1998 - The 35th Anniversary Collection
  • 2002 - The Best of Cilla Black (Special Edition)
  • 2003 - Cilla: The Best of 1963-78 (3cds)
  • 2005 - Cilla in the 60s
  • 2005 - Cilla in the 70s

Singoli[modifica | modifica sorgente]

(tra parentesi la posizione nelle Official UK Charts)

  • 1963 - Love of the Loved (No. 35)
  • 1964 - Anyone Who Had a Heart (No. 1)
  • 1964 - You're My World (Il Mio Mondo) (No. 1)
  • 1964 - It's for You (No. 7)
  • 1965 - You've Lost That Lovin' Feelin' (No. 2)
  • 1965 - I've Been Wrong Before (No. 17)
  • 1966 - Love's Just a Broken Heart (No. 5)
  • 1966 - Alfie (No. 9)
  • 1966 - Don't Answer Me (No. 6)
  • 1966 - A Fool Am I (Dimmelo Parlame) (No. 13)
  • 1967 - What Good Am I? (No. 24)
  • 1967 - I Only Live to Love You (No. 26)
  • 1968 - Step Inside Love (No. 8)
  • 1968 - Where Is Tomorrow (No. 39)
  • 1969 - Surround Yourself with Sorrow (No. 3)
  • 1969 - Conversations (No. 7)
  • 1969 - If I Thought You'd Ever Change Your Mind (No. 20)
  • 1971 - Something Tells Me (Something's Gonna Happen Tonight) (No. 3)
  • 1974 - Baby We Can't Go Wrong (No. 36)
  • 1993 - Through the Years (No. 54)
  • 1993 - Heart and Soul (con Dusty Springfield) (No. 75)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Epstein, op. cit., p. 162.
  2. ^ Harry, op. cit., p. 137.
  3. ^ C. Lennon, op. cit., p. 87.
  4. ^ Emerick, op. cit., p. 57.
  5. ^ Harry, op. cit., p. 138.
  6. ^ IMDb > "Cilla's Comedy Six" (1975). URL consultato il 14 maggio 2009.
  7. ^ IMDb > "Cilla's World of Comedy" (1976). URL consultato il 14 maggio 2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Geoff Emerick, Here, There and Everywhere, New York, Gotham Books, 2007. ISBN 978-1-592-40269-4.
  • Brian Epstein, Una cantina piena di rumore, Roma, Arcana, 2013. ISBN 9788862312899. (A Cellarful of Noise, Souvenir Press, London, 1964)
  • Bill Harry, Beatles - L’enciclopedia, Roma, Arcana, 2001. ISBN 88-7966-232-5. (The Beatles Encyclopedia, Blandford, London, 1997)
  • (EN) Cynthia Lennon, John, London, Hodder & Stoughton Ltd, 2006. ISBN 978-0-340-89512-2.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 5116961 LCCN: n86068820