Diocesi di Tarnów

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Tarnów
Dioecesis Tarnoviensis
Chiesa latina
KatedraNarodzeniaNMP-POL, Tarnów.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Cracovia
Vescovo Andrzej Jeż
Ausiliari Wiesław Lechowicz,
Stanisław Salaterski,
Jan Piotrowski
Sacerdoti 1.415 di cui 1.266 secolari e 149 regolari
788 battezzati per sacerdote
Religiosi 203 uomini, 1.080 donne
Abitanti 1.122.583
Battezzati 1.115.647 (99,4% del totale)
Superficie 7.566 km² in Polonia
Parrocchie 447
Erezione 13 marzo 1786
Rito romano
Cattedrale Assunzione di Maria Vergine
Indirizzo ul. Moscickiego 9, 33-100 Tarnów, Polska
Sito web www.wsd.tarnow.pl
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Polonia
Il monastero benedettino di Tyniec e la chiesa abbaziale dei Santi Pietro e Paolo, che fu cattedrale della diocesi di Tyniec dal 1821 al 1826.

La diocesi di Tarnów (in latino: Dioecesis Tarnoviensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Cracovia. Nel 2010 contava 1.115.647 battezzati su 1.122.583 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Andrzej Jeż.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende la parte orientale del voivodato della Piccola Polonia e il distretto di Mielec nella parte orientale del Voivodato della Precarpazia.

Sede vescovile è la città di Tarnów, dove si trova la cattedrale dell'Assunzione di Maria Vergine.

Il territorio si estende su 7.566 km² ed è suddiviso in 43 decanati e 447 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nei suoi primi 40 anni di vita, la storia della diocesi di Tarnów fu condizionata fortemente dai successivi e repentini cambiamenti geopolitici che videro coinvolti la Polonia e la regione di Cracovia.

La diocesi di Tarnów fu canonicamente eretta il 13 marzo 1786 da papa Pio VI con la bolla In suprema Beati Petri. Il Papa riconobbe essenzialmente l'erezione della diocesi fatta dall'imperatore Giuseppe II il 20 settembre 1783 con quella parte della diocesi di Cracovia che in seguito alla prima spartizione della Polonia era stata assegnata all'impero austriaco, ossia i territori a sud della Vistola. Il primo vescovo di Tarnów, eletto dall'imperatore, non ottenne mai il riconoscimento della Santa Sede.

Il 13 giugno 1805, con la bolla Indefessum personarum di papa Pio VII, il capitolo della cattedrale fu trasferito a Kielce, a nord della Vistola, dove fu contestualmente eretta una nuova diocesi. Il 24 settembre successivo, con la bolla Operosa atque indefessa del medesimo papa, il precedente territorio della diocesi di Tarnów fu diviso fra l'arcidiocesi di Cracovia e la diocesi di Przemyśl; con queste decisioni veniva soppressa la diocesi di Tarnów.

In seguito al congresso di Vienna e alla creazione della repubblica di Cracovia, la diocesi di Cracovia si trovò nuovamente divisa. Nei territori dipendenti dall'impero (a sud della Vistola), il 20 settembre 1821, per effetto della bolla Studium paterni affectus di Pio VII, fu eretta la nuova diocesi di Tyniec (oggi nel sobborgo di Cracovia), la cui sede cinque anni più tardi, il 23 aprile 1826, fu traslata a Tarnów con la bolla Sedium episcopalium translationes di papa Leone XII.

Il 28 ottobre 1925 in forza della bolla di papa Pio XI Vixdum Poloniae unitas i confini della diocesi subirono alcune variazioni.

Il 25 marzo 1992 ha ceduto una porzione del suo territorio, corrispondente a 49 parrocchie, a vantaggio dell'erezione della diocesi di Rzeszów.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Jan Duwall † (1783 - 1785) (vescovo eletto)
  • Florian Amand z Janówka Janowski † (3 aprile 1786 - 4 gennaio 1801 deceduto)
    • Sede vacante (1801-1822)
  • Gregorius Thomas Ziegler, O.S.B. † (5 febbraio 1822 - 25 giugno 1827 nominato vescovo di Linz)
    • Sede vacante (1827-1831)
  • Ferdinand Maria von Chotek † (30 settembre 1831 - 24 febbraio 1832 nominato arcivescovo di Olomouc)
  • Franciszek de Paula Pisztek † (24 febbraio 1832 - 1º febbraio 1836 nominato arcivescovo di Leopoli)
  • Franciszek Ksawery Zachariasiewicz † (1º febbraio 1836 - 13 luglio 1840 nominato vescovo di Przemyśl)
  • Józef Grzegorz Wojtarowicz † (13 luglio 1840 - 15 luglio 1850 dimesso)
  • Józef Alojzy Pukalski † (15 marzo 1852 - 5 gennaio 1885 deceduto)
  • Ignacy Łobos † (15 gennaio 1886 - 15 aprile 1900 deceduto)
  • Leon Wałęga † (15 aprile 1901 - 4 maggio 1932 dimesso)
  • Franciszek Lisowski † (27 gennaio 1933 - 3 giugno 1939 deceduto)
    • Sede vacante (1939-1946)
  • Jan Stepa † (4 marzo 1946 - 28 maggio 1959 deceduto)
    • Sede vacante (1959-1962)
  • Jerzy Karol Ablewicz † (26 febbraio 1962 - 31 marzo 1990 deceduto)
  • Józef Mirosław Życiński † (29 settembre 1990 - 14 giugno 1997 nominato arcivescovo di Lublino)
  • Wiktor Paweł Skworc (13 dicembre 1997 - 29 ottobre 2011 nominato arcivescovo di Katowice)
  • Andrzej Jeż, dal 12 maggio 2012

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 1.122.583 persone contava 1.115.647 battezzati, corrispondenti al 99,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 979.795 982.000 99,8 684 614 70 1.432 70 1.156 310
1970 1.122.000 1.132.000 99,1 990 855 135 1.133 167 1.352 356
1980 1.178.000 1.185.000 99,4 1.114 966 148 1.057 264 1.350 402
1990 1.305.000 1.315.000 99,2 1.289 1.133 156 1.012 294 1.372 477
1999 1.116.240 1.119.740 99,7 1.260 1.129 131 885 228 1.158 437
2000 1.116.600 1.119.600 99,7 1.237 1.112 125 902 196 1.133 438
2001 1.121.200 1.124.700 99,7 1.277 1.142 135 877 199 1.155 438
2002 1.121.252 1.126.920 99,5 1.301 1.153 148 861 213 1.115 436
2003 1.124.125 1.139.951 98,6 1.318 1.176 142 852 191 1.106 442
2004 1.128.115 1.134.319 99,5 1.334 1.184 150 845 227 1.105 442
2010 1.115.647 1.122.583 99,4 1.415 1.266 149 788 203 1.080 447

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi