Diocesi di Sandomierz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Sandomierz
Dioecesis Sandomiriensis
Chiesa latina
Sandomierz Katedra1.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Lublino
Vescovo Krzysztof Nitkiewicz
Vescovi emeriti Wacław Świerzawski
Sacerdoti 653 di cui 585 secolari e 68 regolari
1.074 battezzati per sacerdote
Religiosi 79 uomini, 406 donne
Abitanti 721.648
Battezzati 701.426 (97,2% del totale)
Superficie 7.850 km² in Polonia
Parrocchie 239
Erezione 30 giugno 1818
Rito romano
Indirizzo ul. Katedralna 1, 27-600 Sandomierz, Polska
Sito web www.sandomierz.opoka.org.pl
Dati dall'Annuario Pontificio 2011 * *
Chiesa cattolica in Polonia

La diocesi di Sandomierz (in latino: Dioecesis Sandomiriensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Lublino. Nel 2010 contava 701.426 battezzati su 721.648 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Krzysztof Nitkiewicz.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi comprende la parte orientale del Voivodato della Santacroce, la parte nord-occidentale del Voivodato della Precarpazia e una piccola parte sud-occidentale del voivodato di Lublino.

Sede vescovile è la città di Sandomierz, dove si trova la cattedrale della Natività di Maria Vergine.

Il territorio è suddiviso in 24 decanati e in 239 parrocchie.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Sandomierz fu eretta il 30 giugno 1818 da papa Pio VII con la bolla Ex imposita nobis, in seguito al trasferimento della sede vescovile della diocesi di Kielce. Era originariamente suffraganea dell'arcidiocesi di Varsavia.

Il 28 dicembre 1882 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della nuova diocesi di Kielce.

Il 3 ottobre 1981 assunse il nome di diocesi di Sandomierz-Radom.

Il 25 marzo 1992, in seguito alla riorganizzazione delle diocesi polacche voluta da papa Giovanni Paolo II con la bolla Totus tuus Poloniae populus, si è divisa dando origine alla presente diocesi di Sandomierz, resa suffraganea dell'arcidiocesi di Lublino e alla diocesi di Radom.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

  • Szczepan Hołowczyc † (29 marzo 1819 - 17 dicembre 1819 nominato arcivescovo di Varsavia)
  • Adam Prosper Burzyński, O.F.M.Ref. † (17 dicembre 1819 - 9 settembre 1830 deceduto)
    • Sede vacante (1830-1844)
    • Klemens Bąkiewicz † (24 gennaio 1842, ma 2 gennaio 1842 deceduto) (vescovo eletto postumo)
  • Józef Joachim Goldtmann † (25 gennaio 1844 - 27 marzo 1852 deceduto)
    • Sede vacante (1852-1859)
  • Józef Michał Juszyński † (15 aprile 1859 - 24 novembre 1880 deceduto)
    • Sede vacante (1880-1883)
  • Antoni Franciszek Ksawery Sotkiewicz † (15 marzo 1883 - 4 maggio 1901 deceduto)
  • Stefan Aleksander Zwierowicz † (17 settembre 1902 - 4 gennaio 1908 deceduto)
  • Marian Józef Ryx † (7 aprile 1910 - 1º giugno 1930 deceduto)
  • Włodzimierz Bronisław Jasiński † (21 agosto 1930 - 30 novembre 1934 nominato vescovo di Łódź)
  • Jan Kanty Lorek, C.M. † (12 marzo 1946 - 4 gennaio 1967 deceduto)
    • Piotr Gołębiowski † (20 febbraio 1968 - 2 novembre 1980 deceduto) (amministratore apostolico)
  • Edward Henryk Materski † (6 marzo 1981 - 25 marzo 1992 nominato vescovo di Radom)
  • Wacław Świerzawski (25 marzo 1992 - 7 ottobre 2002 ritirato)
  • Andrzej Dzięga (7 ottobre 2002 - 21 febbraio 2009 nominato arcivescovo di Stettino-Kamień)
  • Krzysztof Nitkiewicz, dal 13 giugno 2009

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2010 su una popolazione di 721.648 persone contava 701.426 battezzati, corrispondenti al 97,2% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 951.830 1.075.678 88,5 485 449 36 1.962 46 736 248
1970 1.146.000 165.000 694,5 660 585 75 1.736 94 759 271
1980 1.178.000 1.221.000 96,5 673 592 81 1.750 92 854 273
1990 1.366.640 1.396.000 97,9 807 707 100 1.693 124 766 351
1999 709.319 729.476 97,2 527 469 58 1.345 83 469 229
2000 709.274 729.418 97,2 527 470 57 1.345 83 470 230
2001 708.105 728.145 97,2 541 471 70 1.308 98 473 231
2002 707.695 727.813 97,2 548 485 63 1.291 90 471 235
2003 707.721 727.946 97,2 551 490 61 1.284 73 415 236
2004 707.270 727.495 97,2 562 493 69 1.258 77 424 236
2010 701.426 721.648 97,2 653 585 68 1.074 79 406 239

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi