Diamond DA42

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diamond DA42 Twin Star
Il Diamond DA-42 Twin Star marche OE-VFT in volo durante la mostra internazionale e esposizione di volo di Farnborough del 2010
Il Diamond DA-42 Twin Star marche OE-VFT in volo durante la mostra internazionale e esposizione di volo di Farnborough del 2010
Descrizione
Tipo aereo da turismo
aereo da addestramento
Equipaggio 1
Costruttore Austria Diamond Aircraft
Data primo volo 9 dicembre 2002
Data entrata in servizio 2004
Data ritiro dal servizio in produzione
Costo unitario US$ 600 000
Sviluppato dal Diamond DA40
Altre varianti Aeronautics Defense Dominator
Dimensioni e pesi
Lunghezza 8,56 m
Apertura alare 13,42 m
Altezza 2,49 m
Superficie alare 16,29
Peso a vuoto 1 251 kg
Peso carico 1 700 kg
Passeggeri 3
Capacità combustibile 1 968 L
Propulsione
Motore 2 Centurion 2.0
Potenza 135 PS (99 kW) ciascuno
Prestazioni
VNE 356 km/h (192 KEAS)
Velocità di crociera 287 km/h (155 KEAS)
Tangenza 5 486 m (18 000 ft)
Note dati relativi alla versione DA42

i dati sono estratti da EASA[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Diamond DA42 Twin Star è un bimotore ad elica da turismo multiruolo ad ala bassa prodotto dall'azienda austriaca Diamond Aircraft Industries GmbH negli anni duemila.

Caratterizzato dalla costruzione con largo uso di materiali compositi, pur se principalmente indirizzato al mercato dell'aviazione generale è stato adottato anche dalle aeronautiche militari di Thailandia e Regno Unito.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Un Diamond DA42 esposto al salone MAKS 2007.

Il DA42 Twin Star fu certificato in Europa nel 2004[2] e negli Stati Uniti d'America nel 2005.[3]

Il motore Diesel Centurion 1.7 alloggiato in una gondola motore del DA42.

Nei primi anni duemila l'azienda austriaca decise di promuovere uno sviluppo bimotore del proprio monomotore Diamond DA40 "Diamond Star". Il nuovo velivolo era indirizzato ad ottimizzare le prestazioni ricorrendo ad un largo uso di materiali compositi per ridurre la massa complessiva del modello ed adottando una motorizzazione adatta a ridurre il più possibile il consumo di combustibile.

Il prototipo venne portato in volo per la prima volta il 9 dicembre 2002 con Christian Dries, amministratore delegato e proprietario della Diamond Aircraft Industries, ed un ingegnere di volo a bordo.[4]

Il glass cockpit Garmin G1000 installato sul Diamond DA42

Il DA42 venne equipaggiato con una coppia di motori diesel Centurion 1.7 capaci di esprimere una potenza pari a 135 PS (99 kW), modificati per poter utilizzare al posto del carburante diesel sia il Jet-A che il Jet-A1, combustibile normalmente destinati ai motori a reazione. Il consumo di combustibile risultava essere circa la metà rispetto ad un bimotore della stessa categoria alimentato ad avgas.

Thielert Aircraft Engines ha terminato la produzione della versione con motore 1.7 L Centurion (siglato come TAE 125-01 Centurion 1.7) in favore della nuova versione di motore 2.0 L (TAE 125-02-99). La Diamond ha iniziato ad installare i nuovi motori nei primi mesi del 2007. Nonostante la cilindrata sia superiore alla precedente versione, è stata ridotta portandola a 135 hp e 302 ft. lb di coppia, come nei 1,7 l.

Il velivolo è costruito in composito di carbonio ed è equipaggiato con un glass cockpit Garmin G1000.[5]

Il DA42 Twin Star è stato il primo velivolo diesel ad ala fissa ad effettuare una traversata oceanica del Nord Atlantico senza scalo in 12,5 ore, con un consumo medio di 5,74 galloni/h (2,87 galloni/h per motore).[6]

Varianti speciali[modifica | modifica sorgente]

Dal 2006 molte organizzazioni, inclusa la stessa Diamond, hanno riconosciuto l'attitudine ad operazioni di radio-misurazioni. La Diamond sta producendo una versione multiruolo del DA42. Questo poiché la struttura in composito crea pochissime interferenze agli strumenti di rilevazione (e di navigazione) rispetto al metallo.

Impiego operativo[modifica | modifica sorgente]

Civile[modifica | modifica sorgente]

Italia

In Italia il DA42 trova impiego, tra l'altro, come aereo da addestramento presso numerose scuole di volo.[7]

Federazione Russa

In Russia il DA42 trova impiego come aereo da addestramento presso la UHCAS, scuola di volo civile con sede a Ul'janovsk ed è inoltre utilizzato dalla compagnia aerea russa Ak Bars Aero con sede a Bugul'ma.

Militare[modifica | modifica sorgente]

Attualmente il DA42 è proposto anche per il mercato dell'aviazione militare dove ha riscosso alcuni iniziali successi commerciali.

La Royal Air Force opera con due esemplari della versione DA42 MPP dal 2008 in missioni di sorveglianza aerea.[8][9][10]

Alla metà del 2009 è stato acquistato dal governo thailandese con un contratto per sei esemplari e destinato alla Kongthap Akat Thai, la locale forza aerea, dove verrà utilizzato come aereo da addestramento.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

DA42
DA42 NG
DA42 MPP
versione multiruolo e multipiattaforma, da qui la sigla MPP (Multi Purpose Platform), derivata dalla DA42 ed in grado di essere equipaggiata con una serie di sensori per il rilevamento aereo.[11][12]

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Militari[modifica | modifica sorgente]

Regno Unito Regno Unito
Thailandia Thailandia

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Type-Certificate Data Sheet - DA 42 (PDF) in EASA, http://easa.europa.eu/, 4 aprile 2008. URL consultato il 10 set 2010.
  2. ^ Diamond Aircraft, DA42 Twin Star EASA certification, maggio 2004.
  3. ^ Diamond Aircraft, DA42-TDI Twin Star FAA certified, luglio 2005.
  4. ^ (DE) Die Diamond DA42 Twin Star absolviert ihren Erstflug in Diamond Aircraft, http://www.diamond-air.at/home0+M52087573ab0.html. URL consultato il 10 set 2010.
  5. ^ Diamond Aircraft, Garmin's G1000 System offered in the DA42 Twin Star, 2003. URL consultato il 15 aprile 2008.
  6. ^ Diamond Aircraft, DA42 Twin Star crosses Atlantic non-stop: first Atlantic crossing of a diesel powered aircraft, 2004. URL consultato il 15 aprile 2008.
  7. ^ I-DADC Diamond DA 42 in JP Aviation, http://www.jpaviation.it/. URL consultato il 10 set 2010.
  8. ^ Air Forces Monthly (UK edition), Oct 2008, pp 70, http://www.airforcesmonthly.com/.
  9. ^ The Register British Forces operating two modified DA42 with 39 squadron in ISTAR role.
  10. ^ Displaying Serials in range ZA
  11. ^ DA42 MPP in Diamond Aircraft.
  12. ^ (EN) Diamond DA42 MPP in Aurora Flight Sciences Corporation, http://www.aurora.aero/Index.aspx. URL consultato il 10 set 2010.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Video[modifica | modifica sorgente]