Custode del sigillo privato di Scozia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'ufficio di custode del sigillo privato di Scozia (Keeper of the Privy Seal of Scotland), uno dei grandi ufficiali dello Stato, compare per la prima volta durante il regno di Davide II di Scozia. Successivamente all'Atto di Unione del 1707, il suo detentore fu normalmente un pari, come per il custode del grande sigillo di Scozia. L'ufficio è vacante sin dal 1922, dalla morte di Gavin, marchese di Breadalbane.

La sezione 3 dell'Atto sui pubblici uffici di Scozia del 1817 limitò lo stipendio annuo per il detentore di questo ufficio a 1.200 GBP. Lo stipendio era versato al netto delle tasse caricate per gli strumenti di passaggio del sigillo privato, dopo che era stato pagato lo stipendio al vice-custode.

Lista dei custodi del sigillo privato di Scozia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) J. Haydn, The Book of Dignities, 1894
  • (EN) François Velde, in "Keepers of the Privy Seal of Scotland, 1874–1907", newsgroup alt.talk.royalty, 26 aprile 2005

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]